Gennaio 27, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il ministro degli Esteri bielorusso è morto improvvisamente all’età di 64 anni

ministro degli Esteri Bielorussia Il ministero degli Esteri del paese ha dichiarato che Vladimir Makei è morto improvvisamente all’età di 64 anni.

E il Ministero degli Affari Esteri ha dichiarato sul suo account Facebook ufficiale: “Vladimir Makei, Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Bielorussia, è morto improvvisamente oggi”, senza fornire ulteriori dettagli sulle circostanze della morte.

Sabato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha espresso le sue condoglianze alla famiglia e agli amici di Maki, secondo una dichiarazione pubblicata sul sito web della presidenza.

È morto il ministro degli Esteri bielorusso Vladimir Makei. (AP)

Mackie avrebbe dovuto incontrare lunedì il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

In un comunicato, il ministero degli Esteri russo ha detto di essere addolorato per la notizia della sua morte, definendolo un “vero amico” della Russia.

“La dirigenza e il personale del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa sono profondamente dispiaciuti per la morte improvvisa, avvenuta il 26 novembre di quest’anno, del Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Bielorussia Vladimir Vladimirovich Makei”, si legge nella dichiarazione.

È morto un eccezionale diplomatico, statista e vero patriota che ha dedicato la sua vita al servizio della sua patria e alla protezione dei suoi interessi sulla scena internazionale.

“Vladimir Vladimirovich Makei è stato un vero amico della Russia, ha dato un contributo unico allo sviluppo globale della cooperazione bilaterale su larga scala, all’istituzione dello Stato dell’Unione e al rafforzamento delle relazioni tra i popoli fratelli di Russia e Bielorussia.

“Vladimir Vladimirovich Makei rimarrà per sempre nei nostri cuori come un uomo dall’anima ampia e dalla profonda saggezza, un brillante professionista, collega e fedele compagno, che ha conquistato l’amore e il rispetto non solo dei suoi connazionali, ma anche ben oltre i confini della Bielorussia. “

Il ministero degli Esteri russo ha confermato che la visita programmata di Lavrov a Minsk lunedì era stata rinviata dopo la morte di Makki.

“Approccio amichevole” all’Ucraina

Mackey è nato nel 1958 nella regione bielorussa di Grodno, secondo la sua biografia ufficiale sul sito web del ministero degli Esteri.

Nel 1980 si è laureato presso l’Istituto pedagogico di lingue straniere di Minsk. Dal 1980 al 1993 ha prestato servizio nelle forze armate dell’URSS e della Bielorussia, prima di diventare assistente del presidente della Bielorussia.

Dal 2008 al 2012 ha ricoperto la carica di Capo dell’Amministrazione del Presidente della Bielorussia.

La Russia intensifica i suoi attacchi missilistici mentre Zelensky si rivolge ai leader mondiali

Makei è Ministro degli Affari Esteri della Bielorussia dal 22 agosto 2012.

Ha ricoperto il grado diplomatico di Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario.

Ciò è avvenuto durante una conversazione telefonica tra i ministri della difesa di Bielorussia e Ucraina ed è stato confermato da Mackie in una conferenza stampa a Minsk, secondo un rapporto pubblicato dall’agenzia di stampa bielorussa.

Secondo il ministro, la telefonata è avvenuta su iniziativa di Kiev.

Ha sottolineato che la Bielorussia ha sempre sostenuto un dialogo aperto ed è pronta a condurlo su qualsiasi questione delicata.

Lo ha detto il ministro in osservazioni che si sono rivelate false diversi giorni dopo.

Ha aggiunto che la Bielorussia non ha deviato dall’approccio amichevole nei rapporti con la vicina Ucraina.

Il 28 febbraio, Bilta ha citato Maki dicendo che la Bielorussia è pronta a contribuire alla risoluzione della crisi tra Russia e Ucraina.

“Certo, tutti i bielorussi sono interessati a ottenere un risultato tangibile”, ha detto, secondo l’agenzia.

READ  L'Ucraina si prepara al freddo inverno in mezzo all'incertezza dell'approvvigionamento energetico | Ucraina