Dicembre 4, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il ministro afferma che Boris Johnson si candiderà per la leadership del Regno Unito e ha il numero richiesto

Il ministro dell’Irlanda del Nord Chris Heaton Harris ha affermato che Boris Johnson parteciperà alla corsa per sostituire Liz Truss come primo ministro britannico.

Heaton Harris afferma che l’ex leader ha abbastanza sostegno dai politici del Partito conservatore per superare la soglia cruciale dei 100 voti.

Alla domanda se Johnson si candiderebbe, Heaton Harris ha detto: “Sì, penso di sì”.

“Abbiamo i numeri… non è un problema”, ha detto domenica a Sky News UK.

Truss si è dimesso la scorsa settimana dopo 44 caotici giorni di lavoro, assumendo il ruolo di Johnson a settembre dopo essere diventato il quarto primo ministro conservatore in poco più di sei anni.

Heaton-Harris in precedenza si è rivolto a Twitter per esprimere il suo sostegno, dicendo che Johnson aveva bisogno di “porre fine al lavoro che ha iniziato nel 2019” con il suo “record”.

Secondo quanto riferito, sei ministri britannici, tra cui Heaton Harris, hanno espresso il loro sostegno al rapido ritorno di Johnson come primo ministro.

Il segretario al Commercio James Dodridge ha detto che Johnson gli aveva detto che era “preparato per questo”.

Johnson è tornato in Gran Bretagna da una vacanza nei Caraibi sabato per considerare un’improbabile offerta per un secondo mandato nel ruolo più alto.

READ  Mosca ha rivendicato la vittoria su Mariupol, ma scoprire cosa è successo davvero lì dipende da persone come Nuri Jabarov