Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il ministero degli Esteri italiano esorta gli italiani a lasciare l’Ucraina

Gli italiani consigliavano di lasciare l’Ucraina e di evitare di viaggiare lì.

Il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio sabato ha rilasciato una dichiarazione in cui esortava “tutti i cittadini italiani presenti in Ucraina a tornare a casa con mezzi commerciali e a posticipare tutti i viaggi” nel Paese.

Lo ha annunciato Di Maio a seguito di una riunione dell’unità di risposta alla crisi del ministero degli Esteri dedicata alla situazione in Ucraina, tra gli avvertimenti delle potenze occidentali che un’invasione della Russia potrebbe essere imminente.

Il ministro ha detto che il consiglio è “precauzionale” e ha aggiunto che il suo ministero ha deciso di “riportare tutto il personale non essenziale della nostra ambasciata a Kiev, che ovviamente rimane pienamente operativa”.

“Stiamo lavorando per evitare un’escalation della crisi ucraina”, ha affermato Di Maio, aggiungendo che nei giorni scorsi ha avuto “colloqui con i miei omologhi europei e il ministro degli Esteri russo Lavrov”.

“L’Italia riconosce pienamente l’integrità territoriale dell’Ucraina e si impegna, in stretta collaborazione con i suoi alleati Nato e Ue, a definire una posizione ferma e – al tempo stesso – a perseguire una soluzione diplomatica alla crisi mantenendo canali di dialogo con Mosca, in la speranza che arrivino segnali concreti di de-escalation”, ha concluso Di Maio.

Secondo la BBC, la Russia ha accumulato circa 100.000 soldati lungo il confine con l’Ucraina, ma nega qualsiasi intenzione di invadere.

L’invito per gli italiani a lasciare l’Ucraina segue simili richiami da parte di Stati Uniti, Regno Unito, Giappone, Norvegia, Paesi Bassi e Australia nel lanciare avvertimenti ai propri cittadini ancora nel Paese.

READ  Sei Nazioni Rugby | 2022 Parigi è interessata allo Swansang italiano nel Guinness dei primati

compagnia aerea olandese ha annunciato KLM sabato che ha sospeso tutti i voli attraverso lo spazio aereo ucraino fino a nuovo avviso.

Sono circa 2.000 gli italiani attualmente presenti in Ucraina, secondo l’emittente statale italiana RAI.

Gli ultimi consigli di viaggio in Italia, pubblicati sul Sito di Viaggiare Sicuri sabato, ha affermato che “alla luce dell’attuale situazione”, gli italiani sono invitati a “lasciare temporaneamente” l’Ucraina con i “mezzi commerciali disponibili”, aggiungendo: “Sconsigliato viaggiare a qualsiasi titolo nelle regioni di Donetsk e Luhansk e in Crimea . “

Consiglia inoltre di posticipare “tutti i viaggi non essenziali” in Ucraina – vista la “situazione incerta alle frontiere” – e di “tenersi costantemente aggiornati sui media e su questo sito”.

Gli italiani presenti nel Paese sono pregati di registrarsi sul sito www.dovesiamonelmondo.it e scarica l’APP “Unità Crisi”.

L’Ambasciata d’Italia a Kiev è raggiungibile al numero di emergenza: +380 50 310 2111.