Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il membro del Congresso eletto del GOP ammette di aver inventato i dettagli chiave della storia della vita | Notizie di politica

George Santos, che è stato eletto alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti da New York, ha fatto false affermazioni sulla sua istruzione e sulla sua storia lavorativa.

Il repubblicano George Santos è stato eletto il mese scorso per rappresentare lo Stato di New York alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, provocando gli elettori a una storia personale edificante che viene interpretata da molti come l’incarnazione del sogno americano.

Ma prima di prestare giuramento per il suo primo mandato, Santos è stato esaminato per presunta fabbricazione di elementi chiave della sua storia di vita. Questi dettagli includono il suo background educativo e lavorativo, l’eredità ebraica della sua famiglia e un’affermazione secondo cui ha lavorato con quattro vittime della sparatoria al nightclub Pulse del 2016, che ha ucciso 49 membri della comunità LGBTQ a Orlando, in Florida.

“I miei peccati qui adornano il mio curriculum”, ha detto lunedì al New York Post in un’intervista. “Facciamo cose stupide nella vita.”

Santos, che è diventato il primo repubblicano apertamente gay a vincere un seggio alla Camera come non in carica, ha ammesso di aver falsificato alcuni dettagli ma ha rifiutato le chiamate a dimettersi e ha insistito sul fatto che avrebbe prestato giuramento il 3 gennaio.

“Ho fatto una campagna per parlare delle paure della gente”, ha detto al giornale. “Non è la mia autobiografia.”

Il 34enne ha dichiarato pubblicamente di essersi laureato al Baruch College di New York, ma in seguito ha ammesso di “non essersi laureato in nessun istituto di istruzione superiore”.

Né ha mai lavorato con i giganti finanziari Goldman Sachs e Citibank come ha affermato in precedenza.

READ  Le forze polacche usano cannoni ad acqua contro i migranti al confine con la Bielorussia dopo aver lanciato pietre contro le guardie

Diversi organi di stampa hanno anche messo in dubbio le dichiarazioni fatte da Santos sulla sua vita personale e sulla sua storia familiare. Santos si è descritto come un “orgoglioso ebreo americano”, ma si è anche descritto come un ebreo americano sempre dritto Ha affermato che c’erano poche prove a sostegno della sua affermazione secondo cui i suoi nonni sarebbero fuggiti dalle persecuzioni antiebraiche in Ucraina e Belgio durante la seconda guerra mondiale.

Secondo The Forward, i nonni materni di Santos sono nati in Brasile prima dell’ascesa del movimento nazista e sua madre condivideva regolarmente contenuti sui social media con temi cattolici e immagini di Gesù prima della sua morte nel 2016.

Difendendosi nell’intervista di lunedì, Santos ha detto: “Non ho mai affermato di essere ebreo … ho detto di essere ‘ebreo'”.

In un altro sviluppo, il New York Times non ha trovato prove a sostegno dell’affermazione di Santos secondo cui un’azienda per cui lavorava ha perso quattro dipendenti nella sparatoria al nightclub Pulse. Da allora Santos ha cambiato alcuni dettagli della storia: ha detto alla stazione radio WABC che la società stava assumendo le quattro persone ma non erano ancora impiegate.

I rapporti pubblicati dal Times mettono in dubbio anche le accuse fatte da Santos sulle sue finanze, in cui si descriveva come il proprietario che ha guadagnato ingenti somme di denaro da 13 proprietà di sua proprietà e della sua famiglia.

Resta da vedere se il Partito Repubblicano, che la prossima settimana assumerà il controllo della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, punirà Santos per le sue false accuse.

READ  Xi Jinping esclude Anthony Albanese dalla lista degli incontri dei leader

Il deputato democratico Ted Leo Santos ha chiesto le dimissioni lunedì in un tweet. Se si fosse rifiutato di farlo, Liu ha suggerito che “il caucus repubblicano votasse per espellerlo dal Congresso”.

La Republican Jewish Coalition ha dichiarato martedì in una dichiarazione che Santos ci ha “ingannato e pervertito la sua eredità” e che non sarebbe stato il benvenuto a nessuno degli eventi della coalizione.

In una dichiarazione del 19 dicembre in risposta a un rapporto del Times, Santos ha dichiarato: “Come ha detto Winston Churchill, ‘Hai dei nemici? Hassan. Significa che hai lottato per qualcosa.”

Questa citazione falsamente attribuito a Churchill.