Luglio 2, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il “maialino ingrassato” Boris Johnson potrebbe sfuggire alla giustizia a causa della mossa disastrosa del Met | Carlo Falconiere

Il vero cattivo nella storia è Boris Johnson. Ha presieduto una casa e un luogo di lavoro in cui le regole venivano ignorate. L’intero paese ha ascoltato le storie.

Ovviamente tutti sapevano che il primo ministro diceva bugie ed era inaffidabile. Ma questo: un personaggio che a volte è apparso in modo accattivante e anarchico si rivela sprezzante e sprezzante, privo della decenza e dell’onore più elementari. Fa vergognare il nostro paese, l’ufficio del Primo Ministro e disabilita la leadership del Regno Unito. È sulla pancia per i parlamentari conservatori: le decisioni sul futuro della nazione ora dipendono dal fatto che i suoi accordi dietro le quinte con parlamentari vacillanti argirino l’emorragia causata dalla vista del suo carattere suppurativo.

Un resoconto autorevole di ciò che ha fatto e della misura in cui ha mentito su di esso è fondamentale per consentire al paese di riguadagnare un po’ di rispetto per se stesso, prendere una decisione se la sua carica di premier continuerà e passare a prendere decisioni sulle politiche che contano per il persone del Regno Unito e del resto del mondo.

Sue Gray, per tutta l’ultima settimana, sembrava essere a breve distanza dalla produzione di quel resoconto, fino all’errore dell’intervento del Met. La sua richiesta a Gray di non rendere pubbliche in alcun dettaglio le sue scoperte sul otto partiti sospetta che abbia infranto la legge deraglia la prospettiva di un rapporto utile nel prossimo futuro.

A Johnson verrà ora consegnata una nuova versione “pesantemente redatta” del rapporto di Gray nelle prossime ore o giorni, che sarà conforme alla richiesta del Met che nulla “metta a repentaglio” la sua indagine.

READ  La star e la mamma di TikTok in tribunale per omicidio premeditato

I fatti che hanno portato allo svolgimento di questi otto eventi e ciò che è accaduto in essi è una parte vitale della storia, importante per esprimere giudizi sulla colpevolezza del primo ministro. Non darne un resoconto dettagliato sarebbe disastroso. Forse basterebbe anche un resoconto pesantemente redatto per rivelare un livello di illecito che affonda il PM. Non lo so. Quello che so è che la strada giusta è un resoconto completo di ciò che ha fatto, reso pubblico il prima possibile. Le redazioni consentono al PM di farla franca.

Non esiste alcuna legge che richieda al Met di fare questa richiesta mal giudicata o che richieda a Gray di rispettarla. Il Contempt of Court Act 1981 vieta qualsiasi azione che possa interferire con un’indagine o un processo, ma solo dopo che è stata emessa una citazione o è stato effettuato un arresto. Arresti o citazioni sono estremamente improbabili per queste violazioni delle normative sul coronavirus e un avviso di sanzione fissa, la risposta più probabile, non attiva la protezione del disprezzo. È molto improbabile che la legge sul disprezzo possa mai entrare in vigore.

Ci sono altre leggi che impediscono alle persone di interferire intenzionalmente con un’indagine, ma la motivazione del Gray è che l’idea di indagare sul Met è palesemente brevettata per gli uccelli. Quindi non c’è motivo legale per il Met di ritardare l’indagine e il rapporto sui Gray.

Deve essere ovvio anche per a Polizia metropolitana Il commissario sotto la più immensa pressione affinché la massima trasparenza possibile su ciò che è accaduto il più rapidamente possibile prevale sulla remota possibilità che una volta che i partecipanti ai partiti n. 10 abbiano letto il rapporto Gray possano modificare le loro dichiarazioni alla polizia sul loro coinvolgimento. Questo, secondo i briefing off-the-record del Met, è il motivo per cui ha adottato questo corso paralizzante per il paese.

READ  La donna condivide le ferite dell'orrore dell'hacking di uova sode su TikTok

La richiesta del Met a Gray di non pubblicare i dettagli delle otto parti sospettate di aver infranto la legge fa sembrare il Met complice del primo ministro nel tentativo di ritardare il più a lungo possibile la verità su quanto accaduto. Per incompetenza piuttosto che per malizia, il Met dà l’impressione che quando si tratta di indagare sul primo ministro fa quello che gli viene detto.

L’idea che la polizia condurrà le interviste dopo aver chiesto se fosse presente il sospetto è inverosimile. Se la giustificazione nella mente della polizia è che se Gray pubblica l’intera storia, la polizia non sarà in grado di intrappolare i sospetti in bugie suggerisce che ha perso ogni contatto con le proporzioni. Quello era il giustificazione avanzata dall’avvocato segreto ieri.

Perché il Met ha espresso questo giudizio ovviamente disastroso? Probabilmente perché il suo approccio in tutte le altre indagini è quello di chiudere tutte le indagini non di polizia fino a quando non avrà completato la propria. Quindi ha applicato sconsideratamente la stessa regola qui, inconsapevole o indifferente al fatto che i casi di notifica di sanzione fissa non beneficiano della stessa protezione.

Il maialino unto potrebbe scivolare tra le mani di coloro che cercano di costringerlo a rispondere. Se lo fa, sarà perché ha ritardato un giudizio sulla sua condotta fino a quando la questione non si è spenta. Grey era un mezzo forzato sul PM, assicurando una rapida conclusione.

Il Met corre il rischio di sospendere il processo così a lungo che il rapporto perde ogni utilità. Il suo scopo è garantire che vi sia una vera responsabilità per il PM. Tale responsabilità deriva dalla piena trasparenza del suo atteggiamento e della sua condotta nei confronti delle leggi del blocco. In molti casi, vera responsabilità significa affrontare la giustizia in un tribunale penale. Ma non in questo caso: una sanzione fissa non dà alcun senso di giustizia a chi ha pagato quello che molto spesso era un prezzo alto per aver obbedito alle regole.

Ciò deriva dai fatti esposti e dal PM che ne paga il prezzo. Perché il Met non può lasciare che la giustizia faccia il suo corso e lasciare che Sue Gray lo faccia?

Lord Falconer era lord cancelliere nel governo di Tony Blair