Settembre 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il gruppo europeo anti-vaccinazione prospera online, vanificando gli sforzi tecnici

Disturbato dal numero di pazienti COVID-19 non vaccinati Quando il medico francese si è presentato al suo ospedale, si è connesso a Facebook e ha caricato un video in cui esortava le persone a vaccinarsi.

Presto è stato mobilitato con dozzine, poi centinaia e poi più di 1.000 messaggi di odio da parte di un gruppo estremista anti-vaccino noto come V_V. Il gruppo, attivo in Francia e in Italia, ha molestato medici e funzionari della sanità pubblica, vandalizzato uffici governativi e tentato di interrompere le cliniche vaccinali.

Facebook si è così arrabbiato per l’abuso della sua piattaforma che ha lanciato diversi account Legato al gruppo lo scorso dicembre. Ma non ha fermato V_V, che continua a utilizzare Facebook e altre piattaforme e, come molti gruppi anti-vaccino in tutto il mondo, ha ampliato il suo portafoglio per includere la negazione del cambiamento climatico. e messaggi antidemocratici.

“Andiamo a portarli a casa, non dovranno più dormire”, dice un post del gruppo. “Combatti con noi!” Un altro legge.

La natura in gran parte incontrollata degli attacchi agli indiscutibili benefici per la salute del vaccino Evidenzia i chiari limiti della società di social media per contrastare anche il tipo più distruttivo di disinformazione, soprattutto senza uno sforzo aggressivo prolungato.

I ricercatori di Reset, un’organizzazione senza scopo di lucro con sede nel Regno Unito, hanno identificato più di 15.000 post di Facebook offensivi o disinformati da V_V, attività che ha raggiunto il picco nella primavera del 2022, mesi dopo che la piattaforma ha annunciato le sue azioni contro l’organizzazione. In un rapporto sulle attività di V_V, i ricercatori di Reset hanno concluso che la sua continua presenza su Facebook solleva “domande sull’efficacia e la coerenza dell’intervento Meta auto-riferito”.

READ  Lezioni di business difficili dalla pandemia

Meta, la società madre di Facebook, ha indicato in risposta che le misure del 2021 non hanno mai avuto lo scopo di eliminare tutti i contenuti V_V, ma di eliminare gli account ritenuti coinvolti in molestie coordinate. Dopo che l’Associated Press ha notificato a Facebook le attività in corso del gruppo sulla sua piattaforma, ha affermato di aver rimosso 100 account aggiuntivi questa settimana.

Meta ha affermato che sta cercando di trovare un equilibrio tra la rimozione di contenuti da gruppi come V_V che violano chiaramente le regole contro le molestie o la pericolosa disinformazione., senza mettere a tacere utenti innocenti. Questo può essere particolarmente difficile quando si tratta della controversa questione dei vaccini.

“Questo è uno spazio altamente competitivo e i nostri sforzi sono in corso: dall’eliminazione iniziale, abbiamo intrapreso diverse azioni contro i tentativi di questa rete di tornare”, ha detto all’Associated Press un portavoce di Meta.

V_V è attivo anche su Twitter, dove i ricercatori di reset hanno trovato centinaia di account e migliaia di post del gruppo. Reset ha rilevato che molti account sono stati creati poco dopo che Facebook è intervenuto sul programma lo scorso inverno.

In risposta al rapporto di Reset, Twitter ha affermato di aver intrapreso un’azione esecutiva contro diversi account collegati a V_V ma non ha elaborato tali azioni.

V_V si è dimostrato particolarmente resistente negli sforzi per fermarlo. Prende il nome dal film “V per Vendetta”, in cui un uomo mascherato solitario cerca vendetta contro un governo autoritario, il gruppo utilizza account falsi per eludere il rilevamento, coordinando spesso i suoi messaggi e le sue attività su piattaforme come Telegram che non hanno le politiche di moderazione più aggressive di Facebook.

READ  Artisti di Sister Cities in Lettonia, Italia Partecipano al Carmel International Art Festival • EDIZIONE ATTUALE

Questa adattabilità è una delle ragioni per cui il gruppo è così difficile da fermare, secondo Jack Stubbs, un ricercatore di Graphika, una società di analisi dei dati che ha monitorato le attività di V_V.

“Capiscono come funziona Internet”, ha detto Stubbs.

Graphika ha stimato che i membri del gruppo fossero 20.000 alla fine del 2021, con un nucleo più piccolo di membri coinvolti negli sforzi di molestie online. Oltre che in Italia e Francia, il team di Graphika ha trovato prove del fatto che V_V sta cercando di stabilire capitoli in Spagna, Regno Unito, Irlanda, Brasile e Germania, dove esiste un movimento antigovernativo simile noto come Querdenken. attivo.

Gruppi e movimenti Come V_V e Querdenken hanno sempre più allarmato le forze dell’ordine e ricercatori estremisti che affermano che ci sono prove che i gruppi di estrema destra stiano usando lo scetticismo su COVID-19 e vaccini per ampliare la loro portata.

Sempre più spesso, questi gruppi si stanno spostando dalle molestie online all’azione nel mondo reale.

Ad esempio, ad aprile, V_V Telegram è stato utilizzato per annunciare l’intenzione di pagare una ricompensa di 10.000 euro ai vandali che hanno spruzzato il codice del gruppo (due lettere rosse in cerchio) su edifici pubblici o cliniche vaccinali. Il gruppo ha quindi utilizzato Telegram per pubblicare le foto del vandalismo.

Un mese prima che Facebook prendesse provvedimenti su V_V, la polizia italiana ha fatto irruzione nelle case Dei 17 attivisti anti-vaccino che hanno utilizzato Telegram per minacciare figure governative, mediche e dei media per il loro sostegno percepito alle restrizioni COVID-19.

Le società di social media hanno lottato Rispondere a un’ondata di disinformazione sui vaccini Dall’inizio della pandemia di COVID-19. All’inizio di questa settimana, Facebook e Instagram hanno sospeso Children’s Health Advocacy, un’influente organizzazione anti-vaccino guidata da Robert Kennedy Jr.

READ  L'Unione Europea lancia un programma di stimolo contro il virus Corona | Europa | Notizie e attualità da tutto il continente | DW

Uno dei motivi è il difficile equilibrio tra la modifica dei contenuti dannosi e la protezione della libertà di espressione, secondo Joshua Tucker della New York University, che co-gestisce il Center for Social Media and Policy della NYU ed è consulente senior di Kroll, una società di consulenza in tecnologia, governo ed economia ditta.

Trovare il giusto equilibrio è particolarmente importante perché i social media sono emersi come una delle principali fonti di notizie e informazioni in tutto il mondo. Lascia molti contenuti cattivi e gli utenti potrebbero essere fuorvianti. Scarica molto e gli utenti inizieranno a diffidare della piattaforma.

“È pericoloso per la società muoversi in una direzione in cui nessuno sente di potersi fidare delle informazioni”, ha detto Tucker.

___

Segui la copertura della disinformazione dell’Associated Press su https://apnews.com/hub/misinformation.