Giugno 14, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il gruppo di moda italiano Tod’s afferma che LVMH ha aumentato la sua partecipazione al 10%

Bloomberg

L’inflazione insegue le obbligazioni emergenti e alimenta la domanda di asilo

(Bloomberg) – Mentre l’economia globale si riprende ei prezzi delle materie prime raggiungono i livelli più alti da diversi anni, gli investitori dei mercati emergenti cercano rifugio nell’unica regione che offre protezione dalle preoccupazioni inflazionistiche, mentre le obbligazioni globali sono sconfitte quest’anno e il potenziale di inflazione per accelerare . Le obbligazioni di debito legate al ritmo dei guadagni dei prezzi al consumo hanno resistito alla tempesta meglio delle loro controparti nominali e le crescenti pressioni sui prezzi sono state a lungo un disastro che ha eroso l’attrattiva delle obbligazioni e delle valute nei mercati in via di sviluppo. . Ora, i dati in tutto il mondo lampeggiano di nuovo segnali di pericolo. L’inflazione negli Stati Uniti per il mese di marzo è stata superiore alle stime, mentre l’IPC è cresciuto anche in Perù, Brasile, Corea del Sud e India a causa dell’aumento dei costi energetici e alimentari. Giovedì, l’inflazione in Messico è salita al ritmo più veloce in più di tre anni. Nel frattempo, le banche centrali stanno subendo pressioni per mantenere bassi i tassi di interesse per contenere le ricadute economiche della pandemia di coronavirus. “Il modo più veloce per i responsabili politici dei mercati emergenti di stimolare l’economia è attraverso la politica monetaria”, ha affermato Michael Roche, stratega della Seaport Global Holdings a New York. York. “Questa attività crea aspettative di inflazione, spingendo gli investitori a reddito fisso a cercare protezione nei titoli legati all’IPC”, ha affermato Roach. Le aspettative di inflazione continueranno probabilmente a salire mentre le banche centrali dei mercati emergenti assumono la guida della Federal Reserve. La Fed ha indicato che continuerà la politica monetaria espansiva per un periodo prolungato. Le vacanze del tesoro quinquennali, una misura basata sulle obbligazioni delle aspettative di inflazione nel più grande mercato del debito del mondo, sono aumentate di quasi il 2,6%, avvicinandosi al livello più alto in oltre un decennio. , Con tassi di parità quinquennali al 4,4% tra le aspettative che la banca centrale non riuscirà a contenere i prezzi a causa dell’aumento dei costi energetici. Sebbene la preoccupazione sia elevata, l’inflazione è aumentata meno del previsto a marzo poiché le pressioni fondamentali rimangono per ora attenuate. Le obbligazioni sudafricane indicizzate all’inflazione per il 2033 hanno guadagnato il 6,1% finora quest’anno, superando facilmente la perdita dell’1,9% in obbligazioni nominali a scadenza equivalente, e le prospettive di inflazione del Brasile sono quasi elevate, con tassi di parità a lungo termine fino al 5,1%. Il limite superiore dell’intervallo obiettivo della banca centrale per il 2022, a causa dell’aumento della spesa pubblica. Di conseguenza, le obbligazioni brasiliane indicizzate all’inflazione in scadenza nel 2030 si sono indebolite solo del 6,8%, anche se le loro controparti a tasso fisso sono crollate del 9,6%. In Turchia, i prezzi del petrolio più alti e una valuta debole dovrebbero far aumentare i costi al consumo, anche se il presidente Recep Tayyip Erdogan – che ha licenziato l’ultimo capo della banca centrale – sta spingendo per abbassare i tassi di interesse. L’inflazione è salita al 16,2% a marzo dal 14,6% di inizio anno. Le obbligazioni turche legate all’inflazione in scadenza nel 2028 hanno perso il 2,1% quest’anno, mentre le obbligazioni di riferimento nominali sono scese di quasi il 21%. Un possibile ritorno a prezzi al consumo più elevati. L’inflazione nel paese dell’Asia settentrionale è tornata al livello pre-epidemia a marzo a causa dell’aumento dei prezzi del petrolio e quando la domanda dei consumatori ha iniziato a riprendersi, le obbligazioni filippine hanno perso il 4,2% quest’anno in termini nominali poiché l’inflazione ha superato il 4%, il limite massimo della banca centrale. Obiettivo, per tre mesi consecutivi sulla scia dell’aumento dei rischi dei prezzi alimentari La strategia presenta dei rischi. Edwin Gutierrez, gestore di portafoglio presso Aberdeen Asset Management a Londra, afferma che mentre il commercio potrebbe resistere per un altro mese circa, i prezzi di cibo e carburante sembrano aver raggiunto il picco. In alcune grandi perdite “, ha detto Gutierrez. Gennady Goldberg, analista dei prezzi presso TD Securities a New York, ha anche sottolineato la necessità di cautela. Se l’inflazione non si concretizza,” potremmo vedere alcuni investitori trarre profitto dalla copertura dell’inflazione. Ciò potrebbe portare nella direzione opposta “entro la fine dell’anno, anche se al momento, con l’aumento dei timori sull’inflazione in tutto il mondo, gli investitori potrebbero ancora cercare di proteggersi”. Continueremo a vedere una certa forza nel breve termine “. Nelle obbligazioni legate all’inflazione, ha detto Goldberg.” I mercati stanno scommettendo su una politica espansiva della banca centrale, una domanda repressa e un’accelerazione delle aspettative di crescita che creeranno una tempesta di inflazione perfetta “. (Aggiornamenti per includere i dati sull’inflazione messicana nel terzo paragrafo.) Per ulteriori articoli, visitate il sito Bloomberg.com, iscrivetevi ora per rimanere aggiornati con la fonte di notizie economiche più affidabile. © 2021 Bloomberg LP

READ  Nadal e Djokovic affrontano i ragazzi italiani lunedì agli Open di Francia