Dicembre 2, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Green Pass d’Italia al Rally di Milano di Robert F. Kennedy Jr. deriso

I due sono stati arrestati durante la prima manifestazione No Green Pass a Milano secondo le nuove regole anti-governative italiane.

Roberto F. Kennedy Jr., genero dell’ex presidente degli Stati Uniti JFK e genero dell’ex presidente degli Stati Uniti, si è rivolto sabato a una manifestazione contro il Green Pass a Milano, dove ha denunciato il certificato del governo italiano come uno “strumento per la sorveglianza».

Migliaia di persone radunate in Piazza dell’Arco della Base hanno salutato Kennedy come un eroe, dimostrando che il manifestante contro il Green Pass è stato vaccinato, è risultato negativo o guarito dal Covit-19 ed è stato costretto al posto di lavoro. Dal 15 ottobre.

Incoraggiando “tutti in questa folla a uscire e combattere, resistere, resistere, resistere”, Kennedy ha invitato i manifestanti a “ripristinare il nostro governo, ripristinare le nostre vite, ripristinare la nostra libertà per i nostri figli, per il nostro paese e per tutti il futuro.” Generazioni”.

Kennedy, capo della Child Welfare Organization, ha applaudito e applaudito: “Ti starò vicino, e se morirò per questo morirò con le scarpe addosso”.

Parlando con i giornalisti il ​​giorno precedente, Kennedy ha dichiarato: “Il Green Pass non è un’invenzione per la salute pubblica, è uno strumento di obbedienza e controllo finanziario, come i libretti emessi dal Third Rise”.

Il raduno di Milano si è svolto sotto le nuove restrizioni italiane, volte a prevenire le proteste del Green Pass e rimuoverle dai centri cittadini e dalle vie dello shopping nel tentativo di proteggere la salute pubblica e gli interessi commerciali.

Più tardi quella sera, un gruppo di manifestanti No Green Pass ha sfondato una barricata che circonda la centrale Piazza Duomo di Milano, portando a due arresti e 30 sono stati identificati dalla polizia.

READ  COVID Strike-Art and Cultural News, Italy's Office Gallery Find Paintings Lost during First Post "

Ci sono state proteste anche in altre città italiane, tra cui Torino, Napoli e Roma, dove circa 400 persone si sono radunate al circo Massimo. Il raduno di Roma, definito “un fallimento” dai media italiani, sabato sera ha chiuso le strade e ha causato il caos nel traffico.

Giornale fotografico