Ottobre 21, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il G7 rimprovera la Cina per la campagna economica coercitiva di Pechino contro l’Australia

Il primo ministro italiano Mario Draghi ha accennato alle tensioni sulle opinioni del G7 mentre parlava con il primo ministro Scott Morrison prima che la dichiarazione fosse rilasciata.

“L’unica differenza di opinioni era la gravità del messaggio alla Cina”, ha detto Draghi a Morrison, secondo una registrazione audio del loro scambio.

Il primo ministro Scott Morrison e il primo ministro britannico Boris Johnson in Cornovaglia per il vertice del G7.a lui attribuito:AP

L’Australia è stata invitata al G7 come ospite e non ha avuto voce in capitolo nel documento finale.

Alla domanda sulla Cina, Biden ha affermato che la superpotenza “dovrebbe agire in modo più responsabile in termini di standard internazionali, diritti umani e trasparenza”.

Caricamento in corso

Il presidente ha affermato che le agenzie di intelligence statunitensi non sono ancora state in grado di determinare se l’epidemia sia stata il risultato di un contatto animale-uomo o di una fuga di notizie dall’Istituto di virologia di Wuhan.

Come previsto, il Gruppo dei Sette paesi ha sostenuto una nuova indagine condotta dall’Organizzazione mondiale della sanità sulla causa della pandemia in mezzo al crescente slancio dietro la teoria del laboratorio.

“Non siamo riusciti a raggiungere i laboratori”, ha detto Biden, aggiungendo che il mondo aveva bisogno di sapere se il virus fosse il risultato di un “esperimento distorto in laboratorio”.

“È importante conoscere la risposta perché dobbiamo costruire un sistema in cui possiamo sapere quando vediamo un’altra mancanza di trasparenza che potrebbe portare a un’altra pandemia”, ha detto Biden.

Caricamento in corso

“Dobbiamo avere accesso. Il mondo deve avere accesso.”

READ  Ultime: Detroit paga per pagare i vaccini ai residenti | Attività commerciale

Ma il primo ministro britannico Boris Johnson ha affermato in precedenza che il suo miglior consiglio era che il virus fosse trasmesso all’uomo da un animale.

“Al momento, il consiglio che ci è stato dato è che non sembra che questa specifica malattia di origine zoonotica provenga dal laboratorio”, ha detto.

“Ovviamente qualsiasi persona sana di mente vorrebbe rimanere aperta su questo.”

Alla domanda se debba essere avviata una nuova indagine, sabato Morrison ha formulato la nuova indagine come un’opportunità per prevenire future epidemie piuttosto che come uno strumento per colpire la Cina.

“Lo scopo di queste indagini è capire”, ha detto.

Non ha nulla a che fare con la politica o francamente colpendo o qualsiasi altra cosa. Si tratta di capirlo in modo che in un’occasione futura, se dovesse accadere, tutti noi possiamo agire rapidamente, rispondere ed evitare la totale carneficina che abbiamo visto da questa pandemia di vite e mezzi di sussistenza in tutto il mondo.

“La trasparenza su queste cose è molto importante solo per la salute e la sicurezza, se non altro”.

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha promosso la teoria di una fuga di notizie dal laboratorio di Wuhan nel corso del 2020, ma gli esperti sanitari e alcuni funzionari dell’intelligence straniera sono stati ampiamente licenziati.