Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Fondo monetario internazionale avverte che quest’anno un terzo del mondo dovrà affrontare una recessione

Kristalina Georgieva, amministratore delegato del Fondo monetario internazionale, ha avvertito che un terzo dell’economia globale dovrà affrontare la recessione quest’anno.

Georgieva ha parlato domenica in un’intervista alla rete televisiva e radiofonica americana CBS.

Ha affermato che le attività economiche negli Stati Uniti, nell’Unione Europea e in Cina stanno rallentando contemporaneamente.

“Prevediamo che un terzo dell’economia globale sia in recessione”, ha affermato l’amministratore delegato del Fondo monetario internazionale.

Quest’anno metà dell’Unione Europea sarà in recessione.

Georgieva ha inoltre spiegato che la rapida diffusione del Covid-19 in Cina, soprattutto ora che il governo ha abbandonato la sua aggressiva politica di contenimento, significa che il Paese deve affrontare un nuovo colpo economico a breve termine.

Ha detto che i prossimi due mesi saranno “difficili per la Cina” a causa della diffusione del virus mortale.

Le previsioni del capo del Fondo monetario internazionale corrispondono a quelle di Goldman Sachs, una banca d’investimento multinazionale, secondo cui la crescita economica globale rallenterà all’1,8% nel 2023.

Il Fondo monetario internazionale aveva tagliato in ottobre Previsioni per il 2023 Per la crescita economica globale, indicando la continua pressione derivante dalla guerra in Ucraina oltre alle pressioni inflazionistiche e agli aumenti dei tassi di interesse da parte delle principali banche centrali.

“Nei prossimi due mesi sarà difficile per la Cina, l’impatto sulla crescita cinese sarà negativo, l’impatto sulla regione sarà negativo e l’impatto sulla crescita globale sarà negativo”, ha affermato Georgieva.

Per la prima volta in 40 anni, è probabile che la crescita annuale della Cina sia pari o inferiore alla crescita globale, il che significa che potrebbe smorzare piuttosto che guidare l’attività economica globale. Questo non è mai successo prima”.

READ  Gli imprenditori di Montreal accendono i motori per il ritorno del Gran Premio

Georgieva ha anche affermato che è probabile che gli Stati Uniti sopravvivano al peggio della recessione, aggiungendo che il suo forte mercato del lavoro probabilmente lo aiuterà a sovraperformare la maggior parte delle altre grandi aziende.

“Gli Stati Uniti potrebbero evitare una recessione perché il loro tasso di disoccupazione è così basso”, ha detto.

“Se questa flessibilità continuerà nel 2023, gli Stati Uniti aiuteranno il mondo a superare un anno molto difficile. L’economia americana è straordinariamente resiliente”.

L’anno scorso, la Banca d’Inghilterra ha dichiarato che l’economia del Regno Unito era in bilico per cinque trimestri Recessione A partire dalla fine del 2022, con la contrazione del PIL.

il cavo Ho anche detto che la Cina ha affermato che rimuoverà le misure di quarantena per i viaggiatori in entrata dall’8 gennaio.

Dopo l’annuncio, i paesi hanno iniziato a imporre i viaggi restrizioni Sui viaggiatori in arrivo dalla Cina, ca 50 percento Dei passeggeri su due voli in arrivo a Milano, in Italia, dal paese asiatico, è stato riferito che i risultati del test COVID erano positivi.