Maggio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il dottor Boileau avverte che non ci sarà tregua nella pandemia di COVID-19 per due settimane

Il direttore nazionale ad interim della sanità pubblica ha dichiarato venerdì che l’aumento dei ricoveri a causa del COVID-19 potrebbe continuare per altre due settimane e avere implicazioni per la “fornitura di servizi” della rete sanitaria del Quebec.S Luca Poelho.

Ha chiesto ancora una volta ai cittadini del Quebec di fare uno “sforzo di vigilanza collettiva”, osservando che “i rischi attualmente ricadono sui più vulnerabili”, in particolare quelli di età pari o superiore a 70 anni.

d dettoS Boileau. L’esperto ha affermato che le attuali previsioni non indicano un aumento dei ricoveri della scala di gennaio, ma che “nulla è impossibile”.

Il riemergere dei contagi, così come l’assenza di oltre 13.000 lavoratori nella rete sanitaria, potrebbe portare a un ulteriore alleggerimento negli ospedali e altrove nella rete sanitaria, ha ammesso il dott.S Boileau.

Nessuna nuova misura

Tuttavia, la sanità pubblica non prevede di imporre nuove misure per limitare la diffusione del virus. Con la Pasqua incombente e nel bel mezzo del Ramadan, le autorità hanno affermato che contano sul fatto che i cittadini del Quebec facciano le “scelte giuste”, isolandosi se sviluppano sintomi, ad esempio.

Da venerdì è proseguito l’aumento dei casi nella regione della Greater Montreal, a Ottawa, a Estéry, a Bass-Saint-Laurent, a Saguenay-Lac-Saint-Jean, nella Capitale Nationale, a Chaudiere Appalachian, nonché nel parola Mauricie-et-Center-du-Québec . ha detto il dottor.S Boileau.

Per migliorare l’accuratezza dei suoi rapidi test di screening per il COVID-19, la sanità pubblica sta ora incoraggiando i cittadini del Quebec a prelevare campioni in bocca, tra la gengiva e la guancia e dietro la lingua, e poi nelle narici. “Omicron è un virus che attacca preferibilmente le prime vie respiratorie e lo sappiamo prelevando un po’ di saliva […]Aumenta un po’ la sensibilità del test”, ha spiegato il dottS Jan Longtin, microbiologo ed esperto clinico del Ministero della Salute.

READ  L'odore ricomincia, dopo COVID-19 ...

considerato dS Boileau, in conferenza stampa, ha anche pubblicato una foto della vaccinazione delle persone recentemente morte per COVID-19: si tratta per lo più di anziani e sono stati vaccinati. “Questo è normale perché il vaccino non è efficace al 100%”, ha detto. Tuttavia, ha detto: “Se la popolazione non fosse stata vaccinata così com’è, avremmo avuto una massiccia distruzione”.

I pazienti non vaccinati stanno ancora morendo di COVID-19, il dott.S Boileau. Quelli sono “da 10 a 15 volte più a rischio” di complicazioni, ricovero in terapia intensiva o morte, ha detto.

Il dottor Boileau si scusa

Il professionista della salute pubblica ha affermato di essere sensibile ai decessi attribuiti al COVID-19. E a questa particolare sensibilità ha attribuito le dichiarazioni rese mercoledì davanti a una commissione parlamentare sul disegno di legge per porre fine allo stato di emergenza sanitaria.

considerato dS Poi Boileau ha annunciato che ponendo fine bruscamente all’emergenza sanitaria, “uccidiamo persone”. Venerdì si è scusato per la sua conferma. “Mi dispiace usare quelle parole, non era appropriato e me ne scuso”, ha detto.

Il medico ha spiegato che stava cercando di evidenziare i rischi associati alla ridotta capacità di screening e vaccinazione. Ha inoltre annunciato di voler evidenziare il “rischio di indebolimento” della rete sanitaria rimuovendo le leve che consentono l’utilizzo dei volontari dall’iniziativa JeContribue.

” [Qu]Innalziamo lo stato di emergenza [sanitaire]Lo capiamo, siamo d’accordo con quello. Ma dire che abbiamo rimosso tutte le altre misure ed è finita, non ci siamo arrivati, non possiamo farlo, c’è molto rischio per la popolazione, non saremo in grado di fornire protezione”.

Vediamo nel video