Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il dirigente afferma che Netflix è “soddisfatto della crescita” del suo livello pubblicitario fino ad oggi

Netflix È “soddisfatto della crescita che abbiamo visto” al suo livello supportato dalla pubblicità dal suo lancio due mesi fa Jeremy GormannPresidente, pubblicità globale.

Gorman, parlando venerdì alle varietàEntertainment Summit al CES, ha rifiutato di rilasciare i numeri degli abbonati (Netflix riporta i guadagni del quarto trimestre 2022 il 19 gennaio). Tuttavia, ha detto: “Sarai in grado di dire se sono interessata a un essere umano, lo indosso sulla mia faccia”. (Guarda l’intervista completa qui sopra tra Gorman e Andrew Wallenstein, Presidente e Senior Media Analyst, Variety Intelligence Platform.)

Gorman, Mn Unisciti al launcher dell’anno scorso da Snap, dove era chief business officer, ha affermato che l’aspettativa è che la categoria pubblicitaria di Netflix sia almeno neutrale rispetto alle entrate, se non positiva. Sul rischio di essere derubato degli abbonati Netflix pagati senza pubblicità, Gorman ha dichiarato: “Il punto centrale è la scelta del cliente … Storicamente con Netflix, le persone rimangono sul piano per cui si erano originariamente iscritte”.

Netflix Basic With Ads verrà lanciato negli Stati Uniti il ​​3 novembre A $ 6,99 al mese (30% in meno rispetto al normale piano Basic senza pubblicità, a $ 9,99 al mese). Il pacchetto supportato da pubblicità è disponibile in 12 paesi: Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Messico, Corea del Sud, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti

I primi dati della società di ricerca Antenna, pubblicati il ​​mese scorso, lo indicano Il livello Netflix supportato dalla pubblicità sta vivendo una diffusione relativamente lenta. Netflix ha messo in dubbio l’accuratezza dei dati dell’antenna.

Netflix Basic con pubblicità Sono escluse alcune serie TV e film popolari, tra cui “House of Cards”, “New Girl” e “The Good Place”, per i quali Netflix non detiene attualmente i diritti per visualizzare gli annunci. (Netflix afferma che il 5% -10% di tutti i titoli non è disponibile a livello pubblicitario, a seconda del mercato.) La “stragrande maggioranza” dei contenuti Netflix è disponibile a livello pubblicitario, ha affermato Gorman, e ha confermato che l’operatore sta lavorando per rinegoziare gli accordi per portare di più spettacoli e film da mostrare e ad un certo punto “si spera che tutto sarà disponibile”.

READ  Perché Mira Kapoor è stata criticata in un ristorante in Italia-Entertainment News, Firstpost

Nel frattempo, gli abbonati al piano supportato dalla pubblicità, che offre circa 4-5 minuti di pubblicità per ogni ora di contenuto, non possono scaricare titoli per la visualizzazione offline. Il servizio è inoltre limitato a un flusso a 720p alla volta (come Netflix Basic senza pubblicità).

Gorman ha descritto la sua decisione di entrare a far parte di Netflix come “un’incredibile opportunità per raggiungere questo pubblico coinvolto, con questi contenuti eccezionali, in un luogo che prima i marketer non potevano raggiungere”, ha detto Gorman. “Sembrava una specie di gioco da ragazzi.” È con Netflix da circa nove settimane.

Gorman ha affermato che Netflix per ora si attiene ai tradizionali annunci di 15 e 30 secondi, ma a lungo termine la società prevede di espandere i formati degli annunci per indirizzare gli spettatori in modo diverso. Ad esempio, Netflix prevede di offrire sponsorizzazioni di singoli spettacoli; Potrebbe introdurre la possibilità per gli operatori di marketing di indirizzare gli annunci al “momento del regalo” indipendentemente dal contenuto; e aggiungendo la possibilità di indirizzare gli annunci in base a dati demografici come età e sesso. “In realtà abbiamo lanciato con un MVP”, ha detto, che significa “prodotto minimo praticabile”.

Il servizio Netflix supportato da pubblicità fornisce annunci attraverso una partnership con Microsoft e la sua piattaforma Xandr. Gorman ha affermato che esiste un “ampio spaccato” di inserzionisti nel mix iniziale del livello pubblicitario che supporta, compresi i beni di consumo confezionati, il settore automobilistico, la vendita al dettaglio e il marketing di lusso.

Netflix sta entrando nel mercato pubblicitario dopo anni di dirigenti che hanno resistito alla mossa. Oggi, la maggior parte dei grandi servizi di streaming offre un’opzione basata sulla pubblicità, incluso Disney+, che ha lanciato un piano più economico con pubblicità a dicembre negli Stati Uniti. di servizi di streaming supportati da pubblicità, per la scelta del cliente “, ha affermato Gorman del panorama competitivo. “Ogni azienda sta davvero costringendo un’altra azienda a creare contenuti straordinari”.

READ  Città italiana che sfida la Cina, inaugura la mostra dell'artista dissidente

Analisi VIP +: il livello pubblicitario di Netflix ha degli ostacoli ora, effettua i pagamenti in un secondo momento