Dicembre 7, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il derby di Milano finisce in parità, il Napoli pareggia 1-1 con il Verona | Gli sport

Milan (AFP) – L’Inter è stata la squadra più delusa dopo il derby di Milano terminato con un pareggio per 1-1, anche se il Milan è stata la squadra che ha perso il vantaggio in Serie A di domenica.

L’ex centrocampista dell’AC Milan Hakan Celhanoglu ha segnato un rigore all’11’ per l’Inter e ha festeggiato ferocemente contro il club che ha lasciato a giugno a parametro zero quattro anni dopo. Il Milan pareggia poco dopo grazie ad un’autogol del difensore Stefan de Vrij, e l’Inter nel primo tempo para un calcio di rigore ad alta velocità.

“Per noi il bicchiere è mezzo vuoto”, ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi. “Abbiamo perso tante occasioni e il calcio di rigore e meritavamo di più.

“Ma abbiamo affrontato una grande squadra davanti perché meritava di esserlo. E continuiamo a migliorare… Milan e Napoli stanno andando a un ritmo incredibile ma mancano tante partite e c’è tempo e spazio”.

Il Milan, guidato da Stefano Pioli, è rimasto a pari punti in testa al campionato italiano con il Napoli, che in precedenza aveva pareggiato 1-1 contro l’Hellas Verona. Terza l’Inter, a sette punti dal primo e dal secondo posto.

“Il bicchiere è mezzo pieno”, disse Bewley. “Ovviamente giochi sempre per vincere, soprattutto quando si tratta di un derby.

“Abbiamo faticato un po’ nei primi 20 minuti del secondo tempo, ma dopo siamo tornati di nuovo in alto. Nel complesso, sono contento che abbiamo giocato bene contro avversari molto forti”.

Il Milan stava cercando di fare una dichiarazione d’intenti – sottraendo 10 punti ai campioni in carica dell’Inter – ma alcuni giocatori si sono infortunati e Theo Hernandez è stato squalificato. Ha avuto il peggior inizio possibile, dato che Frank Casey si è scontrato con Çalanoğlu per un’assegnazione di penalità.

READ  Il Bengaluru FC inizia come favorito per la vittoria contro il NorthEast United FC nell'apertura della stagione - Notizie sportive, Firstpost

Çalhanoğlu ha sparato il rigore al centro e poi è corso nell’angolo vicino per festeggiare davanti agli ultras del Milan. Dopo che i fan lo hanno deriso ad alta voce, ha alzato le mani alle orecchie.

Il vantaggio dell’Inter è durato solo sei minuti prima che de Vrij calciasse nella propria rete una punizione di Sandro Tonali. Fikayo Tomori ha festeggiato come se avesse segnato e l’annunciatore dello stadio ha dato al giocatore il nome del giocatore, ma alla fine è stato premiato come autogol.

L’Inter ha preso il secondo rigore al 27 dopo che un fallo di Fodé Ballo-Touré gli ha fatto cadere Mathieu Darmian. Questa volta è salito Lautaro Martínez, ma Ciprian Tătărușanu è riuscito a parare il rigore.

Ballo-Touré ha rimediato all’errore all’ultimo minuto del primo tempo, spazzando via la striscia positiva di uno smarcato Nicolo Barilla.

L’Inter ha avuto migliori occasioni nel primo tempo e questo è proseguito anche dopo l’intervallo, anche se Zlatan Ibrahimovic ha sfiorato la vittoria con il Milan. Il 40enne svedese ha fatto solo una manciata di partite prima di tagliare la palla all’incrocio dei pali, sparando anche una feroce punizione che è stata salvata da Samir Handanovic.

Il Milan rischia di strappare tutti e tre i punti alla morte, ma il tiro da lontano di Alexis Sailemaker colpisce il palo sinistro e Casey colpisce la palla a rimbalzo vicino al palo destro.

cartellini rossi

Il Verona ha chiuso la partita in casa del Napoli con nove uomini dopo che i sostituti Daniel Besa e Nikola Kalinic sono stati espulsi in due episodi separati negli ultimi tempi.

READ  Le squadre canadesi si recheranno in Italia per riprendere la competizione nella Nations Volleyball League

Giovanni Simeone ha segnato il suo settimo gol in quattro partite per dare al Verona un vantaggio iniziale, ma è durato solo cinque minuti prima che Giovanni Di Lorenzo pareggiasse.

Il Napoli colpisce due legni con Victor Osimhen e Dries Mertens.

Il tentativo di Mertens è arrivato poco dopo l’espulsione di Besa dopo aver ricevuto due cartellini gialli in otto minuti. Kalinic ha seguito il suo compagno di squadra nei minuti di recupero dopo aver ricevuto un rapido giallo.

Mourinho miseria

La miseria della Roma è continuata con la squadra di Jose Mourinho che ha perso 3-2 contro il Venezia, lasciandola con una sola vittoria nelle ultime sette partite in tutte le competizioni.

È stata la prima volta che il Venezia ha segnato una doppietta in una partita al ritorno in Serie A e l’ha alzata di tre punti sopra la zona retrocessione.

La Roma è scivolata al sesto posto dopo che la Lazio ha battuto 3-0 la Salernitana a rischio retrocessione.

Il Bologna è a un solo punto dalla Roma – e pareggia con Juventus e Fiorentina – dopo la vittoria per 2-1 sulla Sampdoria. L’Udinese ha battuto il Sassuolo 3-2.

———

Altro da AP soccer: https://apnews.com/hub/soccer e https://twitter.com/AP-gli sport

Copyright 2021 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.