Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Covid passa nel calcio: cosa dovrebbero fare i tifosi per assistere alle partite della Premier League secondo le nuove regole del “Piano B”? | notizie di calcio

Le nuove regole Covid-19 del governo avranno importanti conseguenze per gli appassionati di calcio in tutto il paese, con prove di doppia vaccinazione o test di flusso collaterale negativo necessari per partecipare a eventi sportivi con folle di oltre 10.000 persone.

Il primo ministro Boris Johnson ha annunciato le regole in una conferenza stampa mercoledì come parte del “Piano B” del governo per combattere la diffusione della variante Omicron di Covid-19.

Ma di cosa hanno esattamente bisogno i tifosi nei giorni delle partite? I club della Premier League sono pronti ad attuare i cambiamenti? Rispondiamo alle domande principali.

Cosa significa per me?

Per assistere a una partita della Premier League, ora devi mostrare la prova della doppia vaccinazione tramite l’app NHS Covid o la prova di un test di flusso laterale negativo effettuato nelle ultime 48 ore.

Le regole hanno lo scopo di[help] Mantenere questi eventi e luoghi completamente aperti dando a tutti i partecipanti la certezza che coloro che li circondano hanno fatto la cosa responsabile per ridurre i rischi per gli altri”, ha detto mercoledì il Primo Ministro.

Quando entrano in vigore le regole?

Le regole entreranno in vigore mercoledì 15 dicembre, il che significa che le quattro partite di Premier League che si giocheranno quella sera – Brighton vs Wolves, Burnley vs Watford, Crystal Palace vs Southampton e Arsenal vs West Ham – saranno le prime in cui verranno applicate.

foto:
L’Emirates Stadium dell’Arsenal ospiterà una delle prime partite in cui verranno applicate le nuove regole

Come si ottiene il permesso Covid?

I fan possono ottenere un nulla osta Covid locale tramite l’app NHS Covid se hanno almeno 18 anni, sono registrati con un medico di famiglia e soddisfano uno dei seguenti criteri:

  • Sono trascorse almeno 2 settimane dalla seconda vaccinazione (o dose singola di Jansen).
  • Hanno restituito un risultato del test PCR negativo o un risultato del test del flusso laterale nelle ultime 48 ore e lo hanno riportato sul sito Web del NHS (questo passaggio è valido per 48 ore dopo il risultato).
  • Hanno avuto un risultato positivo del test PCR negli ultimi 6 mesi e hanno terminato l’autoisolamento (questo passaggio dura 180 giorni).
READ  Grosser Preis von Baden: Frankie Dettori è sospeso per 14 giorni dopo aver sconfitto Torquator Tasso per mano di Mendocino | Notizie sulle corse

I fan che non sono stati completamente vaccinati potranno mostrare la prova di un recente test di flusso laterale negativo piuttosto che la prova della vaccinazione.

Cosa succede se i fan non rispettano?

I tifosi che non forniranno prove di doppia vaccinazione o prove di un test di flusso laterale negativo non potranno entrare nello stadio.

I fan dovranno indossare le mascherine?

Poiché ogni stadio della Premier League è classificato come un luogo all’aperto, insieme agli stadi di tutte le altre squadre di calcio professionistiche in Inghilterra, Galles e Scozia, non sarà necessario indossare una maschera quando il piano B entrerà in vigore.

Coronavirus, tifosi del Southampton
foto:
I fan non sono tenuti a indossare maschere durante i principali eventi sportivi

I club saranno davvero in grado di monitorarlo?

I club della Premier League discutono regolarmente sulle misure future che potrebbero essere necessarie e stanno lavorando per portare a compimento questo scenario da diversi mesi, secondo Sky Sport Notizie.

Le nuove misure scaricano gran parte della responsabilità sulle spalle dei tifosi, che dovrebbero arrivare allo stadio con tessere Covid facilmente accessibili o confermare un risultato negativo del test del flusso laterale via e-mail o sms.

I club sono ancora in attesa di dettagli più precisi sull’impatto delle nuove misure, in termini di modalità di verifica, ma alcuni, come Tottenham, Chelsea e Brighton, hanno già reso obbligatori i pass Covid mentre molti altri giocatori hanno controllato i tifosi.

A Brighton, gli host sono formati per controllare e capire cosa cercare su una tessera Covid del SSN e riconoscere un risultato del test del flusso laterale valido.

I costi aggiuntivi in ​​termini di tempo e manodopera saranno a carico dei singoli club, ma questi club si sono già preparati per le sfide logistiche poste dalle nuove regole.

I fan dovranno arrivare in anticipo?

Sebbene non ci siano consigli ufficiali del governo sugli orari di arrivo dei tifosi, potrebbe essere necessario essere allo stadio prima del solito poiché il processo di check-in potrebbe comportare code più lunghe e più lente.

I tifosi del West Ham fotografati allo stadio di Londra
foto:
I tifosi del West Ham fotografati allo stadio di Londra

“Sarà difficile… ma i club sono pronti”

Cafe Collekol, corrispondente di Sky Sports News: “I club della Premier League stanno lavorando duramente dietro le quinte per prepararsi alla prospettiva di introdurre un cosiddetto passaporto per i vaccini.

READ  I giovani italiani dominano l'Open di Francia. Non hanno idea del perché.

“Logisticamente sarà difficile; serviranno più supervisori per verificare che tutti abbiano il certificato di vaccinazione, e bisognerà verificare che chi non ha il test del flusso laterale negativo.

“Sarà più complicato ma molto lavoro è già stato fatto: i club della Premier League si sono preparati per questo.

“Il consiglio è sempre stato che se andrai alle partite di Premier League in questa stagione dovresti avere prove di vaccinazione o un test negativo nelle ultime 48 ore.

“La differenza è da mercoledì prossimo, se vai a una partita di Premier League o di campionato – partite in cui ci saranno più di 10.000 persone, devi avere la prova della tua laurea o un test negativo – altrimenti vinci ‘entra il gioco’.”

Il gioco può tornare a porte chiuse?

Al momento non ci sono piani per ridurre le dimensioni della folla e speriamo che le nuove misure evitino la necessità di regolamenti più severi, soprattutto date le implicazioni finanziarie per i club.

“Questo è qualcosa che i club certamente non vogliono che accada”, ha aggiunto. “L’ultima volta che il calcio ha chiuso, i club in Inghilterra hanno finito per incassare quasi 2 miliardi di sterline”.

La vaccinazione è obbligatoria?

I dirigenti della Premier League si sono espressi sulla possibilità di rendere obbligatoria la vaccinazione.

Allenatore del West Ham David Moyes: “So che le persone hanno il diritto di fare le proprie scelte e lo rispetto.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video accessibile

Il manager del West Ham David Moyes ha dichiarato che sosterrà la richiesta di passaporti Covid per consentire ai tifosi di assistere alle partite di calcio, prima che il governo confermasse in seguito che tali misure sarebbero state attuate.

“Ma in realtà penso che sia qualcosa a cui dobbiamo pensare seriamente in questo momento perché se fossi un fan, vorrei davvero andare a una partita accanto a qualcuno che sapevo fosse stato vaccinato”.

Allenatore del Tottenham Antonio Conte Mercoledì pomeriggio ha tenuto un’emozionante conferenza stampa, rivelando che il deterioramento della situazione aveva reso tutti “un po’ spaventati” e preoccupati per le loro famiglie.

READ  Torino vs Juventus, Serie A 2021-22 in diretta online e tempo di partita in India: come guardare la partita di Serie A in diretta in TV e gli aggiornamenti sui punteggi di calcio su IST?

collega allenatore italiano Claudio Ranieri Ritiene che i giocatori dovrebbero accettare l’offerta del vaccino ma accettare che sia una scelta personale.

“Penso che la cosa più importante sia che tutti i giocatori abbiano bisogno di essere vaccinati, perché ora giochiamo ogni tre giorni e incontriamo molti giocatori”, ha detto il boss del Watford.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video accessibile

Il manager del Tottenham Antonio Conte si è chiesto perché i suoi giocatori e il suo staff abbiano dovuto continuare a prepararsi per le prossime partite dopo che 13 casi confermati di virus Covid-19 sono stati confermati durante l’epidemia nel club.

“Il vaccino è importante, perché se succede qualcosa con il vaccino è troppo lento, senza il vaccino è un rischio enorme.

“Capisco Conte e spero che qui al Watford vada tutto bene”.

“Certo che devo rispettare tutti, ma devono sapere che stiamo insieme e se vengono dopo (con il virus) possono infettare qualcosa, quindi è importante che tutti siano vaccinati”, ha aggiunto Ranieri.

L’italiano non sa quanti della squadra del Watford siano stati vaccinati, ma è fiducioso che i protocolli Covid-19 del club siano forti.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video accessibile

Il manager del Watford Claudio Ranieri afferma che i giocatori devono essere vaccinati contro il coronavirus e rivela che il club non terrà una festa di Natale quest’anno

“Dobbiamo continuare così, è molto importante mantenere le giuste distanze, fare il test Covid ogni due giorni e andare con la mascherina”, ha detto Ranieri.

Malcolm Clark, presidente della Financial Services Authority, ha dichiarato: “Fin dai primi giorni della pandemia abbiamo sempre affermato che i sostenitori dovrebbero seguire i consigli degli esperti di professionisti medici e scienziati.

“Se questi esperti ritengono che il miglior servizio di sanità pubblica sia quello di introdurre passaporti per vaccini o test di flusso laterale per tutti i grandi eventi all’aperto, accettiamo il requisito.

“Incoraggiamo i club a lavorare con i gruppi di tifosi locali per garantire che qualsiasi nuova procedura si svolga senza intoppi e per supportare quelli con autentiche eccezioni mediche”.