Novembre 30, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il consiglio comunale di New York rimuove la statua di Thomas Jefferson | New York

La statua di Thomas Jefferson rimossa dal municipio nel New YorkPerché il fondatore e il terzo presidente hanno ridotto in schiavitù le persone.

Il personale ha trascorso diverse ore lunedì liberando la statua alta 7 piedi e 884 libbre dalla sua base nelle camere del consiglio e manovrandola con cura in una scatola di legno imbottita, durante il breve viaggio alla New York Historical Society.

La commissione per il design pubblico della città, i cui membri sono nominati dal sindaco, Bill de Blasio, ha votato all’inizio della giornata per bandire la statua, scolpita nel 1833, alla comunità con un prestito di 10 anni.

Alcuni membri volevano che rimanesse in mostra al pubblico piuttosto che in piedi nella hall di un locale, a Central Park West, per $ 22 per entrare, New York Post menzionato.

La decisione di rimuovere la statua è stata presa all’inizio di quest’anno, dopo un periodo di introspezione Sulla scia dei disordini neonazisti a Charlottesville, in Virginia, nel 2017.

Tuttavia, gli storici stavano già cambiando idea su Jefferson, che era stato a lungo visto come un proprietario benevolo di circa 600 persone schiavizzate. un 2012 Ritratto in Smithsonian Magazine Ha messo in evidenza il lato oscuro di un uomo che ha descritto la tratta degli schiavi, nella prima bozza della Dichiarazione di Indipendenza, come un “commercio terribile” e un “raduno del terrore”.

Nel 2000, la Thomas Jefferson Memorial Foundation ha riconosciuto l’esistenza di “Alta probabilitàGli partorì figli di schiavi Fattoria Monticellovicino a Charlottesville.

C’è stato un vivace dibattito pubblico sul destino della statua di New York, che è stata realizzata dall’artista francese Pierre Jean David Pericolo Come modello per una statua in bronzo in mostra al Campidoglio degli Stati Uniti.

READ  La donna condivide le ferite dell'orrore dell'hacking di uova sode su TikTok

Le mosse dei membri del Black and Latino Council per rimuovere la statua hanno guadagnato slancio in mezzo a un resoconto nazionale sul razzismo e su figure storiche controverse, portando alla rimozione di memoriali altrove.

A luglio, attivisti Festeggia la goccia Per una statua a Charlottesville del generale confederato Robert E. Lee, che un tempo era un punto di raccolta per i suprematisti bianchi.

Le opinioni sono contrastanti a New York sulla rimozione della statua di Jefferson.

Carlo Barron, membro dell’Assemblea di New York ed ex membro del consiglio, Ha detto al New York Times,: “Deve essere distrutto. La statua deve essere di coloro che onoriamo per il loro servizio esemplare e dovere verso tutto questo paese, non solo la razza bianca”.

ma Michel BogartIl professore emerito di storia dell’arte della Stony Brook University ha affermato che la rimozione della statua è stata “una distrazione” dalle azioni di tali figure controverse.

“Ho un problema filosofico a farla uscire dal municipio”, ha detto. “Se puoi rimuovere la statua di Thomas Jefferson, puoi rimuovere le opere dagli altri edifici della città”.