Luglio 2, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Congresso degli Stati Uniti approva un pacchetto di aiuti da 57 miliardi di dollari per l’Ucraina

Il Senato degli Stati Uniti ha stanziato 57 miliardi di dollari in aiuti militari, economici e alimentari Ucraina e gli alleati dell’America all’approvazione finale del Congresso, dando un’impronta bipartisan al più grande impegno americano mai realizzato per trasformare l’invasione russa in un doloroso pantano per Mosca.
La legislazione, passata da 86 a 11, è stata sostenuta da tutti i democratici votanti e dalla maggior parte dei repubblicani. Mentre molte questioni sotto il presidente Joe Biden sono crollate a causa di uno stallo partigiano, il voto sbilenco di giovedì suggerisce che entrambe le parti erano in gran parte unite nell’invio del materiale di cui hanno bisogno per respingere il presidente russo in Ucraina. Il presidente russo Vladimir Putin’s più numero di truppe.

“Saluto il Congresso per aver inviato un messaggio chiaro e bipartisan al mondo che il popolo degli Stati Uniti è al fianco del coraggioso popolo ucraino nel difendere la propria democrazia e libertà”, ha affermato Biden in una dichiarazione scritta.

Gli Stati Uniti stanno fornendo più artiglieria come questo obice all’Ucraina nell’ultimo pacchetto di aiuti militari. (AFP)

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha ringraziato gli Stati Uniti. “Questa è una dimostrazione di forte leadership e un contributo necessario alla nostra comune difesa della libertà”, ha detto nel suo video discorso notturno alla nazione.

Il passaggio è arrivato quando il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che gli Stati Uniti avevano ritirato altri 143 milioni di dollari Armi ed equipaggiamento del Pentagono da spedire a Kiev, portando il materiale totale degli Stati Uniti inviato lì dall’inizio dell’invasione a $ 5,5 miliardi. Lui e altri funzionari dell’amministrazione avevano avvertito che il potere sarebbe stato esaurito entro giovedì, ma la nuova legislazione avrebbe ricostituito l’importo disponibile di oltre 11 miliardi di dollari.

L’ultimo pacchetto include altri 18 obici e sistemi radar anti-artiglieria, entrambi forniti dagli Stati Uniti all’Ucraina dall’invasione russa dell’Ucraina.

In tutto, circa 34 miliardi di dollari nella misura sono stati stanziati per armare ed equipaggiare le forze ucraine, aiutandole a finanziare l’acquisto di armi, sostituire l’equipaggiamento americano inviato ai teatri delle operazioni e pagare le forze americane dispiegate nei paesi vicini.

Il costo dell’assistenza militare statunitense è di 76 miliardi di dollari ed è probabile che aumenterà nei prossimi mesi. (GT)

Ci sono anche 13 miliardi di dollari per mantenere a galla il governo ucraino e 7 miliardi di dollari per nutrire i paesi di tutto il mondo che dipendono dalla resa dei raccolti ucraini, ora in diminuzione. E ci sono soldi per aiutare i rifugiati ucraini negli Stati Uniti, sequestrare i beni dell’oligarca russo, riaprire l’ambasciata americana a Kiev e perseguire i crimini di guerra russi.

La misura, che secondo i funzionari è progettata per durare fino a settembre, ha triplicato l’importo iniziale di 19 miliardi di dollari di aiuti all’Ucraina approvati dai legislatori poco dopo l’invasione di febbraio.

Paesi con la spesa militare più alta al mondo

Il prezzo combinato di 76 miliardi di dollari supera quello che gli Stati Uniti hanno speso ogni anno per tutti i loro aiuti esteri militari ed economici negli ultimi anni e si avvicina al budget militare annuale della Russia.

In altre notizie, Biden ha elogiato le “massicce” richieste da parte di Svezia e Finlandia, un tempo neutrali, di aderire all’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) in risposta all’invasione russa dell’Ucraina.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, al centro, affiancato dal presidente finlandese Sauli Niinisto, a sinistra, e dal primo ministro svedese Magdalena Andersson alla Casa Bianca. (AFP)

Biden ha accolto giovedì il primo ministro svedese Magdalena Andersson e il presidente finlandese Sauli Niinistö alla Casa Bianca, dove si sono incontrati per colloqui tripartiti sul patto di mutua difesa della NATO e altre questioni di sicurezza europea.

L’amministrazione Biden ha espresso ottimismo sulle richieste, che sarebbero un grande imbarazzo per la Russia dopo l’invasione dell’Ucraina.

La Croce Rossa interviene per proteggere i prigionieri ucraini

READ  Molti sono rimasti sconcertati dalla regressione dei talebani sulla loro promessa di riaprire le classi delle scuole superiori per le ragazze afghane