Dicembre 4, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il concorso Bird of the Year della Nuova Zelanda impedisce al pappagallo più grasso del mondo di correre | uccelli

La competizione annuale Bird of the Year della Nuova Zelanda potrebbe portare a un altro giro di polemiche, poiché il kakapi preferito perenne ha vinto il ballottaggio dopo aver vinto la competizione due volte.

Il pappagallo grasso incapace di volare e notturno è l’unica specie che ha regnato due volte come l’uccello preferito della Nuova Zelanda, nel 2020 e 2008. Quest’anno, tuttavia, sarà vistosamente assente, nel timore che il suo continuo predominio possa distrarre i riflettori da candidati meno attraenti.

Il kākāpō è il pappagallo più pesante del mondo ed è stato salvato dall’estinzione attraverso anni di sforzi di conservazione. La sua popolazione è passata da 50 abitanti negli anni ’90 a 252 oggi.

Con l’avvicinarsi dell’inizio delle votazioni della prossima settimana, alcuni stretti seguaci del concorso non sono stati convinti dalle spiegazioni dell’assenza del loro candidato.

Il kakapi ha “deciso” di non essere l’uccello dell’anno? Un commentatore dei social media ha reagito alla notizia più come la storia dell’anno”.

Continuarono: “E’ stato pagato”.

Un altro ha risposto: “E’ stato derubato”.

Altri erano favorevoli alla decisione e uno ha detto che era “molto atletico”. “La decisione giusta”.

Un portavoce di Forest & Bird, gli organizzatori delle elezioni, ha respinto le affermazioni secondo cui il kakapi è stato bandito in modo permanente.

“No, non è un divieto. È un divario. Sicuramente non è un divieto a vita”, ha detto la portavoce di Forest & Bird Elaine Rikers.

“Naturalmente, le elezioni rimangono fondamentalmente democratiche”, ha detto Rykers in una precedente dichiarazione, aggiungendo che la competizione sperava di “dirigere… l’amore verso alcuni dei nostri amici pennuti i cui cugini più affascinanti, chiassosi o vocali potrebbero essere oscurati”.

Il concorso, che ha iniziato a sensibilizzare l’opinione pubblica sugli uccelli nativi della Nuova Zelanda in via di estinzione o in via di estinzione, dura da 17 anni ed è diventato un progetto tentacolare.

Quest’anno, ha detto Rikers, 40 persone hanno assunto posizioni di “campaign manager” per singoli uccelli. Gli organizzatori stanno cercando di rafforzare l’immagine di uccelli meno affascinanti – soprannominati “uccelli inferiori” – che di solito ottengono vocalizzazioni minuscole. I candidati in questa categoria, tra cui l’anatra grigia e il piviere da spiaggia, saranno messi in evidenza nei sondaggi online, nel tentativo di suscitare simpatia per gli sfavoriti tra gli elettori.

Il concorso è stato fonte di controversie annuali e di copertura mediatica internazionale. L’anno scorso, ha fatto notizia dopo che gli organizzatori hanno fatto entrare un pipistrello nativo. pipistrello ha vinto.

Nel 2019 è stato scoperto Centinaia di voti vengono registrati dalla Russia Ha sollevato accuse di interferenza elettorale. I voti sono stati infine giudicati legittimi; Un portavoce ha affermato che l’interesse degli ornitologi russi potrebbe essere responsabile. “La Nuova Zelanda condivide effettivamente gli uccelli con la Russia”, hanno detto all’epoca. “Abbiamo lo schiavo dalla coda larga che fa il viaggio di andata e ritorno ogni anno.”

Nel 2020, c’è stata una certa costernazione dopo che Adult Toy Megastore ha annunciato la sua sponsorizzazione di hihi, un “uccello poligamo, sessualmente fluido con grandi testicoli”.

Nel 2018, Forest & Bird ha affermato che 300 voti fraudolenti sono stati espressi da australiani che hanno tentato di manipolare il concorso a favore dello buffo Shag.

READ  Le cicogne rinunciano a migrare a sud verso l'Africa per vivere in una discarica in Spagna