Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il co-fondatore della società energetica al collasso Bulb spera di espandere il business delle batterie | Energia rinnovabile

Il co-fondatore del fornitore di energia al collasso Bulb ha in programma di espandere la sua impresa di stoccaggio di batterie in perdita in Europa mentre la crisi energetica si intensifica.

Amit Jodka spera di sviluppare il settore energetico, un’attività che ha avviato dopo che Pulp ha lasciato Pulp nel febbraio 2021, nel continente mentre i paesi cercano di passare alle energie rinnovabili.

Field Energy finanzia, costruisce e gestisce siti di stoccaggio di batterie nel Regno Unito, immettendo energia rinnovabile nella rete. I sistemi di accumulo della batteria si caricano quando c’è un’offerta elevata e una domanda bassa e restituiscono energia alla rete durante i periodi di punta.

Gudka ha detto al Guardian che la neonata azienda aveva assunto il suo primo dipendente in Italia, dove aveva iniziato a cercare sedi. Ha detto: “Stiamo identificando i siti. Si prevede che ci sarà domanda nel nord – e molte energie rinnovabili sono in costruzione nel sud – quindi un buon posto per immagazzinare in una rete molto lunga sarebbe il centro di Paese.”

Il dirigente dell’energia ha affermato che la società è anche interessata a lavorare in Germania in futuro. “È un grande mercato con un’enorme quantità di energie rinnovabili e ha anche un’enorme dipendenza dal gas russo, quindi ovviamente c’è bisogno di lì, non solo per la decarbonizzazione, ma anche per la sicurezza energetica e lo stoccaggio delle rinnovabili”.

Field ha un’impronta relativamente piccola nel Regno Unito, con quattro strutture di stoccaggio della batteria, incluso un sito a Newport acquisito per 1 milione di sterline all’inizio di quest’anno.

La sua prima sede, a Oldham nel Lancashire, sarà online nelle prossime settimane, portando per la prima volta i ricavi dell’azienda.

Field, registrata come Virmati Energy e sostenuta da importanti investitori, ha registrato una perdita ante imposte di 2,65 milioni di sterline nei 15 mesi fino al 31 marzo 2022, nel suo primo bilancio dal suo inizio durante la pandemia nel 2020.

La precedente impresa di Gudka, Bulb, è stata gestita dal governo dallo scorso novembre.

Il costo del risparmio di Bulb potrebbe raggiungere i 4 miliardi di sterline entro la prossima primavera. È già il più grande salvataggio per i contribuenti dalla crisi finanziaria, quando il governo è stato costretto a spendere miliardi di sterline per salvare istituti di credito tra cui la Royal Bank of Scotland.

Bulb aveva 1,7 milioni di clienti quando è crollata l’anno scorso ed è la più grande azienda a fallire durante la crisi energetica che ha fatto cadere più di 30 aziende.

Gudka, ex trader di energia presso Barclays e DJ, ha fondato Bulb con Hayden Wood nel 2015. Hanno portato a casa 4 milioni di sterline ciascuno in una raccolta fondi del 2018, ma le loro partecipazioni – che in precedenza valevano più di 100 dollari – sono state spazzate via. al tracollo.

Wood è rimasto nella posizione durante il mandato dell’amministrazione, affrontando critiche per il suo stipendio di £ 250.000, e ora è entrato a far parte di Giant Ventures come consulente. Una società di venture capital è un investitore nel settore.

Jodka ha rifiutato di commentare gli eventi dopo la partenza di Pulp. Quando gli è stato chiesto come si sentiva riguardo alla rottura, ha detto: “Ovviamente è molto triste per quello che è successo. Ma c’è anche questa situazione senza precedenti in termini di energia”.

Nei calcoli, i dirigenti di Firmati hanno affermato che l’aumento dei prezzi del litio e l’aumento dei costi di trasporto hanno influito sui costi di costruzione, ma Gudka ha affermato che le condizioni sono migliorate dall’inizio dell’anno.

I direttori di Firmati includono il commerciante di energia Phil Satterby e Tavit Henricus, fondatore della società di tecnologia finanziaria Wise, quotata a Londra.

Field ha raccolto 77 milioni di sterline di nuovi finanziamenti a giugno per finanziare la costruzione di infrastrutture per l’energia rinnovabile, inclusa una linea di debito di 47 milioni di sterline dalla Triple Point Energy Investment Company.

La società ha ricevuto un investimento di 30 milioni di sterline da Plural, una piattaforma di investimento creata da Hinrikus e dai suoi colleghi fondatori della tecnologia.

Field spera di far funzionare 1,3 GWh di batterie di accumulo nel Regno Unito entro il 2024.

READ  Il capo di Mediobanca afferma che l'Italia ha bisogno di riforme per essere "business friendly"