Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il basket rompe le barriere | Gli sport

Giovanni Dolce della Junction City High School vive dicendo: “Quando il gioco si fa duro, I duri cominciano a giocare”.

Questo è l’italiano per “Quando le cose si fanno difficili, le cose difficili vanno avanti”.

Per Dolci niente è più difficile che stare lontano da casa.

“All’inizio era davvero spaventoso”, dice Dolce. “Sono venuto qui da un volo di 21 ore. Il solo collegamento con la tua famiglia è una differenza di nove ore”.

Dolce viene dalla piccola città italiana di Villino vicino a Roma, situata a più di 5.000 miglia da Junction.

È uno studente delle superiori e studia all’estero in Oregon in un programma di un anno.

“All’inizio la barriera linguistica era una cosa importante”, dice Dolce. “È facile guardare video e film e capire l’inglese. Ma parlarne è completamente diverso”.

“È molto spaventoso venire in un nuovo paese e non sapere come andare o non conoscere nessuno”, afferma Colby Evans, compagno di squadra di Dolce.

Ma il gioco di Dolci tradotto.

Ha aiutato i Tigers a finire primi e uno dei favoriti a vincere il 4A State Championship.

“Questo ragazzo è bravo”, dice Evans. “Quando abbiamo giocato per la prima volta, ha tirato davvero bene. Mi ha sorpreso un po’”.

Dolci ha iniziato a giocare a basket all’età di quattro anni.

È ispirato da una manciata di importanti atleti italiani che sono arrivati ​​​​alla NBA o ai ranghi del college, come l’attaccante degli Atlanta Hawks Danilo Gallinari e il duca Paolo Panchero.

“Se trovo l’opportunità di suonare qui o in Italia, lo farò”, dice Dolce.

In qualsiasi lingua, lo sport parla a tutti.

Legio, Il meglio deve ancora venire.

READ  In questo giorno del 2011: il Chelsea ha esonerato Carlo Ancelotti dopo un anno di doppietta nazionale

Il meglio deve ancora venire.

“Essere in questa squadra ha aiutato molto”, dice Dolci. “Passando solo tempo alle partite, alle esercitazioni e ai tornei, mi mancherà molto questo posto di sicuro”.