Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

[Idées] Contro la sfiducia dilagante

[Idées] Contro la sfiducia dilagante

La crisi sanitaria ha permesso di mettere in luce un problema più grande dell’epidemia: il disgusto collettivo dei Quebec. Le persone non si fidano più della politica, non si fidano più dei media e, peggio ancora, non si fidano più della scienza. I nostri compatrioti hanno inghiottito così tante delusioni che sono stanchi del loro cuore.

Questo surplus sta iniziando a diffondersi nella nostra società. Questa sfiducia sistemica può portare a grossi problemi. Essere meticolosi nella speranza di far rivivere la nostra fiducia collettiva è l’unica cura per la sfiducia endemica.

“Tutti i politici sono truffatori”, “I media ci mentono”, “Il vaccino ci ucciderà tutti”. Queste affermazioni, molto stereotipate, possono provocare per lei la Freedom Caravan e altri movimenti anti-vaccinazione e anti-passaporti, insomma movimenti “contro tutto”.

Questi movimenti, intrisi di estrema sfiducia, sono un sintomo di questo disgusto sociale.

Sfortunatamente, dobbiamo ammettere che quella che può sembrare un’ondata di COVID-19 a 19 anni (siamo solo in sei) non ci aiuta a mantenere la testa fuori dall’acqua. Rendiamoci conto che l’impressione ripetitiva ma illusoria di vedere la luce alla fine del tunnel epidemico non funziona a favore della nostra fiducia collettiva.

Dubbio e amarezza

Facendo un passo indietro, capiremo che le persone che hanno intrapreso la strada per Ottawa lo scorso febbraio fanno parte della stessa comunità di coloro che hanno preferito non andarci. Non sono necessariamente i cattivi della storia (non tutti, almeno). Forse sono spaventati quanto molti di noi, perché l’arretrato di misure sanitarie non ha offerto uno sguardo a un’ancora di salvezza.

Conferenze stampa frequenti, discorsi politici e paternità costantemente pubblicizzata; Tutti gli ingredienti erano lì per nutrire i semi del nostro disgusto collettivo. Tuttavia, i politici e un’ampia percentuale della popolazione non hanno previsto, e nemmeno compreso, l’incertezza e la comprensibile amarezza dei manifestanti.

READ  La quinta conferenza annuale Babacar Ndiaye di Afreximbank: l'importanza della scienza, della tecnologia e dell'innovazione nella trasformazione delle economie africane nell'ambito dell'AfCFTA

I media hanno un ruolo vitale da svolgere nella nostra amata democrazia, che è la democrazia dei media. Meritano la credibilità che dà loro il loro ruolo, ma ciò non significa che dobbiamo sempre considerare le notizie che ci vengono presentate come imparziali e pienamente rappresentative della realtà.

Le notizie fanno reagire le persone quando sono eccitanti e fanno meno onde quando sono accurate. Tuttavia, l’accumulo di notizie sensazionali può abbagliare così tanto ascoltatori e lettori di notizie che faticano a capirne le sfumature. I media possono amplificare questo fenomeno presentando le notizie in modo divisivo, con vincitori e vinti. In effetti, la notizia è più complicata. Può anche essere difficile non differenziarsi quando si consumano informazioni. Ad esempio, l’angolazione che i media assumono quando presentano le notizie quotidiane può inavvertitamente seminare incertezza e sfiducia nelle menti di alcuni ascoltatori, lettori e spettatori.

Con un po’ di senno di poi, i consumatori di informazioni possono capire che non tutto è in bianco e nero. Comprendendo le notizie con una sfumatura, è possibile ripristinare la fiducia. Adottare questo comportamento, quando si consumano informazioni o notizie, può consentire ad alcuni di capire che il vaccino non è lo strumento dei “cattivi” che ci mentono, ma piuttosto lo strumento della scienza che in qualche modo sta cercando di aiutarci.

Vediamo nel video