Giugno 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I talebani sequestrano l’edificio del Ministero delle Donne per il nuovo Ministero della Predicazione e dell’Orientamento

I nuovi governanti talebani afghani hanno istituito un ministero per “promuovere la virtù e prevenire il vizio” nell’edificio che un tempo ospitava il Ministero degli affari femminili, scortando i dipendenti della Banca mondiale come parte di questa mossa forzata.

È l’ultimo preoccupante segnale che i talebani hanno limitato i diritti delle donne mentre si insediavano al governo, appena un mese dopo aver invaso la capitale, Kabul.

Nel suo primo regno negli anni ’90, i talebani hanno negato alle ragazze e alle donne il diritto all’istruzione e le hanno bandite dalla vita pubblica.

A Kabul, un nuovo cartello è stato posto davanti al Ministero per gli Affari Femminili che lo dichiara “Ministero della chiamata, della guida e della chiamata a ingiungere il bene e prevenire il vizio”.

Il membro del programma Sharif Akhtar, che è stato tra quelli licenziati, ha affermato che sabato i dipendenti del programma da 100 milioni di dollari per l’emancipazione economica e lo sviluppo rurale della Banca mondiale, che era al di fuori dell’ambito del Ministero degli affari femminili, sono stati scortati fuori dalla scena.

Mabuba Suraj, presidente dell’Afghan Women’s Network, si è detta sorpresa dall’ondata di ordini emessi dal governo dei talebani che limitano le donne e le ragazze.

Nel frattempo, il ministero dell’Istruzione gestito dai talebani ha chiesto ai ragazzi dalle classi sette a dodici di tornare a scuola sabato con i loro insegnanti, ma non si è parlato di ragazze di quelle classi che tornano a scuola.

In precedenza, il ministro dell’istruzione superiore dei talebani aveva affermato che le ragazze avrebbero avuto pari accesso all’istruzione, anche se in ambienti segregati per genere.

“Sta diventando davvero fastidioso… è questo il palcoscenico in cui le ragazze verranno dimenticate?” disse la signora Suraj.

“So che non credono nel dare spiegazioni, ma le spiegazioni sono molto importanti”.

Suraj ha ipotizzato che le dichiarazioni contraddittorie potrebbero riflettere le divisioni all’interno dei talebani mentre cercano di consolidare il loro potere, con i più pragmatici all’interno del movimento che hanno perso contro i sostenitori della linea dura, almeno per il momento.

Altri voli internazionali partono da Kabul

La signora Suraj, un’americana afgana che è tornata in Afghanistan nel 2003 per promuovere i diritti delle donne e l’istruzione, ha affermato che molti dei suoi compagni attivisti hanno lasciato il paese.

È rimasta per cercare di impegnarsi con i talebani e trovare un compromesso, ma finora non è riuscita a far incontrare la leadership talebana con gli attivisti rimasti nel paese per parlare con le donne della via da seguire.

Combattenti talebani passano davanti a un aereo della Qatar Airways all'aeroporto di Kabul
Kabul ha lasciato voli per Iran, Pakistan e Qatar.(

Afp: Bernat Armango

)

“Dobbiamo parlare. Dobbiamo trovare una via di mezzo”, ha detto.

Separatamente, testimoni oculari hanno detto che sabato tre esplosioni hanno preso di mira veicoli talebani a Jalalabad, la capitale della provincia orientale, uccidendo tre persone e ferendone altre 20.

Nessuno ha subito rivendicato l’attentato, ma i militanti dello Stato Islamico (IS), che hanno base nella zona, sono nemici dei talebani.

I talebani stanno affrontando gravi problemi economici e di sicurezza mentre tentano di governare e la crescente sfida dei combattenti dell’ISIS prosciugherà ulteriormente le loro risorse.

Un funzionario aeroportuale ha affermato che un volo internazionale della Pakistan National Airlines è partito sabato dall’aeroporto di Kabul con 322 passeggeri a bordo e un volo della compagnia iraniana Mahan Air con 187 passeggeri a bordo.

Il funzionario, che ha parlato a condizione di anonimato perché non autorizzato a parlare con i media, ha detto che i due voli sono partiti sabato mattina.

Le identità e le nazionalità delle persone a bordo non sono state immediatamente note.

I voli internazionali sono stati gli ultimi a lasciare Kabul la scorsa settimana, poiché i team tecnici del Qatar e della Turchia hanno lavorato per aggiornare l’aeroporto al livello degli aerei commerciali internazionali.

Un aereo della Qatar Airways venerdì ha trasportato più americani dall’Afghanistan, secondo l’inviato di pace di Washington, il terzo ponte aereo di questo tipo per la Middle East Airlines da quando i talebani hanno preso il potere e il frenetico ritiro delle forze statunitensi dal paese.

AP

READ  Donna boliviana trova un dito mozzato in un hamburger