Agosto 12, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I talebani affermano che due persone sono state uccise nell’esplosione di venerdì a una partita di cricket a Kabul

Sabato, i talebani hanno alzato il bilancio delle vittime dell’esplosione di una granata durante una partita di cricket nella capitale, Kabul, il giorno prima, dicendo che due civili nello stadio erano morti a causa dell’esplosione.

Nessuno ha ancora rivendicato la responsabilità dell’esplosione, ma è probabile che la colpa ricada sui militanti dello Stato Islamico, i principali rivali dei talebani da quando hanno preso il controllo del Paese un anno fa con il ritiro delle forze Usa e Nato dall’Afghanistan dopo 20 anni. la guerra.

In precedenza, 13 persone sono rimaste ferite nell’esplosione venerdì pomeriggio all’International Cricket Stadium di Kabul, dove diverse centinaia di persone si erano radunate per assistere alla partita.

All’epoca, il pronto soccorso italiano di Kabul ha confermato su Twitter che 12 dei feriti sono stati portati in ospedale mentre un altro paziente è stato curato e dimesso.

Sabato, il portavoce della polizia di Kabul Khaled Zadran ha detto che due persone sono morte. Non è stato subito chiaro se i due siano morti sul colpo o successivamente in ospedale.

La partita, tra le squadre di cricket Band Amir Dragons e Pamir Zalmi, è stata brevemente interrotta a causa dell’esplosione, ma in seguito è continuata. La partita faceva parte delle partite nazionali della T20 Shpageza Cricket League che si tengono ogni anno. Il cricket è uno sport molto popolare in Afghanistan.

Da quando i talebani hanno preso il potere lo scorso agosto, il gruppo regionale dello Stato islamico – noto come Stato islamico nella provincia di Khorasan – ha rivendicato gli attacchi a Kabul e in altre parti del Paese.

READ  Cuadarella è tra i pochi concorrenti di Ledecky a Tokyo Jamus Sports

Lo Stato Islamico, che opera in Afghanistan dal 2014, è visto come la più grande sfida alla sicurezza che devono affrontare i nuovi governanti del Paese. I talebani hanno lanciato una forte repressione contro lo Stato islamico, che ha un punto d’appoggio nella provincia orientale di Nangarhar.

L’attacco di venerdì è stato ampiamente condannato, anche da Ramiz Alakbarov, vice missione delle Nazioni Unite in Afghanistan, che si trovava nello stadio al momento dell’attacco ma è rimasto illeso. Doveva parlare all’Afghan Cricket Association.