Settembre 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I subacquei trovano il corpo dell’uomo del Leicestershire annegato in Italia dopo aver salvato il figlio | Italia

È stato ritrovato il corpo di un britannico annegato sul Lago di Garda per salvare suo figlio.

Si ritiene che Aran Sada, 51 anni, si sia ammalato improvvisamente dopo essere saltato da una barca in un lago del nord Italia quando suo figlio di 14 anni ha lottato in acqua.

L’incidente è avvenuto il 22 luglio nella località turistica di Limon, dove Sada, un direttore delle vendite del Leicestershire, era in vacanza con la sua famiglia.

Il suo corpo è stato recuperato dai volontari del Lago di Garda e identificato martedì, secondo quanto riportato dai media italiani. La sua famiglia è stata informata.

Il corpo di Sada è stato ritrovato a circa 800 metri dalla riva del lago, a una profondità di 316 metri, in una zona dove la Guardia Costiera del Lago di Garda ha coordinato una ricerca.

Descritto come un “eroe” dal comandante della guardia costiera Antonello Ragadale, Sada era a Limon con la sua compagna Holly Moseley e suo figlio e sua figlia quando la famiglia noleggiò la barca. Pochi giorni dopo stava per festeggiare il suo 52esimo compleanno.

L’allarme è stato immediatamente lanciato da Mosley, che avrebbe detto ai soccorritori che Sada aveva salvato suo figlio e che poi era “scomparso” vicino alla barca.

La Guardia Costiera ha poi affermato che Sada potrebbe aver subito uno shock termico. La temperatura esterna quel giorno era di circa 38°C (100°F) e l’acqua era di circa 10 gradi più fresca.

Un testimone su una barca vicina ha detto ai giornalisti locali: “La madre ha urlato e il padre è saltato in acqua”.

I media italiani hanno riferito che la famiglia di Sada, che ha ricevuto supporto psicologico dalle autorità italiane, è tornata in Inghilterra pochi giorni fa e dovrebbe tornare presto per identificare il suo corpo.

READ  Un nativo di Detroit, in Italia, condivide la storia di essere stato vaccinato contro COVID