Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I robot della mietitura si avvicinano

Con Mathilde Fontes, caporedattore della rivista Giornale scientifico Epsilon In occasione della fiera agricola che apre le porte al pubblico, Porte de Versailles a Parigi, sabato 26 febbraio, la posizione scientifica di questa giornata è dedicata ai nuovi strumenti tecnologici che presto saranno al servizio degli agricoltori.

franceinfo: la scienza al servizio dell’agricoltura, cosa offre? Tecnologie in via di sviluppo, in particolare robot per la raccolta della frutta…

Matilde Fontes: Sì, le piccole mani robotiche sono in grado di afferrare mele, grappoli d’uva, soprattutto fragole e lamponi. Non c’è nessuno al salone dell’agricoltura quest’anno. Non ancora. Ma potrebbero esserci, a dimostrazione, tra qualche anno: collezionisti di robot. Comprendiamo le loro preoccupazioni: la raccolta è laboriosa. Carenza di manodopera inoltre nell’estate del 2020 a causa della pandemia di Covid.

Sono passati anni – dagli anni ’80 in realtà – che Specialisti di robotica Sta cercando di sviluppare tali robot in grado di rilevare la maturazione delle fragole e catturarle senza danneggiarle.

Funziona davvero? Questi robot lo fanno?

Il lavoro è iniziato. dimostrazioni d’arte Negli ultimi anni è raddoppiato. C’è ad esempio il robot “Robocrop” sviluppato dall’azienda britannica nel 2019 robot da lavoro sul campo, che è in fase di sperimentazione, in serra. È specializzato in lamponi. Prova di interesse industriale: Bosch ha aderito al progetto nel 2020.

C’è anche un file Robot traptico americano, che ha saputo catturare le fragole senza danneggiarle separandole dal gambo – è appena iniziata la commercializzazione delle macchine. Ci sono alcune dozzine di esempi di questo tipo in tutto il mondo, la maggior parte dei quali è stata sviluppata da startup supportate da laboratori di robotica universitari. Ma per ora, stanno lottando per superare il tag di marketing.

READ  I ricercatori studiano le proprietà dell'ala di un gufo per ridurre il rumore degli aerei

Cosa ostacola lo sviluppo di questi robot?

Il robot della mietitrebbia, infatti, si concentra su tutti gli elementi più sensibili dei robot. Telecamere ultrasensibili: per riconoscere i frutti maturi, un robot deve essere in grado di vederli con precisione, distinguerli dalle foglie e analizzarne il colore all’esterno, senza essere contaminato da variazioni di luce o ombre.

Ha anche bisogno di una guida attenta – questi robot sono pensati per essere autonomi: questo sta cominciando ad apparire – ci sono già robot autonomi in questo momento, alla fiera agricola. E naturalmente c’è la sfida del movimento di precisione.

Uno studio su queste tecnologie, pubblicato questa estate, da un team di specialisti dell’Università di Melbourne, ha valutato: la sua prima conclusione è una mancanza di informazioni. La maggior parte delle aziende, delle start-up e dei laboratori che progettano questi robot non rilasciano ancora rigorosamente i propri dati, il che indica senza dubbio una mancanza di maturità.

Dei 47 robot studiati dai ricercatori australiani, solo 28 hanno fornito i loro tassi di raccolta. Può raggiungere l’80% di mele, pomodori e cetrioli. Ma è ancora troppo basso per fragole o peperoni, ad esempio.

Tevel Aerobotics Technologies è specializzata in robot volanti per la raccolta della frutta.  (TECNOLOGIE AEROBOTICHE TEVEL)

Quali sono i modi tecnici per migliorare le prestazioni di questi bot?

Molti laboratori si affidano all’intelligenza artificiale: questi programmi per computer per l’apprendimento per rinforzo, che consentono a un robot di allenarsi da solo su un compito, ripetendolo. Soprattutto, serve a ridurre i costi della tecnologia. Perché per prevalere, è chiaro che deve essere competitivo con il lavoro umano.