Agosto 17, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I resti di una bambina di 10.000 anni trovati in Italia gettano nuova luce sulla prima società umana!

Ha vissuto solo per più di un mese. Ma 10.000 anni dopo, la sua sepoltura aiuta a gettare nuova luce sulla sua comunità.

Gli archeologi hanno portato alla luce un fossile di una bambina nella città italiana nord-occidentale della Liguria, dicono i ricercatori.

I resti di un bambino di nome Neve sono stati trovati nella parte posteriore di una grotta adornata con 60 perline di conchiglie, quattro ciondoli e una colonna di gufo reale.

Questa scoperta fornisce informazioni sui riti finali dell’era mesolitica, nota anche come Medioevo, di cui sono documentate alcune sepolture.

E gli esperti dicono che i resti riccamente decorati aiutano a spiegare come la comunità di caccia di quel periodo considerava i suoi membri giovani e donne.

Fabio Negrino, professore associato presso il Dipartimento di Archeologia Preistorica dell’Università di Genova, ha dichiarato:

“A causa dei gusci perforati che hanno tracce di uso a lungo termine, sono stati a lungo indossati dagli adulti.

“Probabilmente queste bombe sono state cucite nel suo vestito.”

I risultati del gruppo di ricerca sono stati pubblicati in un articolo Rapporti scientifici, Una rivista peer-reviewed.

Un team di ricerca internazionale ha scoperto un antico tumulo funerario in una grotta in Liguria, in Italia. debito: NBC

Negrino ha detto di essere stato avvertito per primo L’esistenza della grotta Direttrice di un museo locale nel 2006, ma nel 2015 ha avuto modo di esplorarlo con altri ricercatori.

Arma Veerana, conosciuta anche come la Grotta, era già stata scoperta dai pirati e i loro strumenti di scavo hanno attirato ricercatori nell’area.

Negrino descrisse la grotta come avente un tetto spiovente a forma di capanna, con un ingresso profondo circa 40 metri e alto 10 metri.

Negrino ha dichiarato: “È ben riconoscibile da lontano.

“Ora la vegetazione copre la maggior parte dell’ingresso e dell’area antistante, ma nel Pleistocene e nell’inizio dell’Olocene doveva essere conosciuta molto chiaramente e doveva essere un punto di riferimento importante per i gruppi di cacciatori che attraversavano la Valle della Neva”.

Il team di scavo era formato da ricercatori dell’Università del Colorado e dell’Università di Washington e università in Italia, Germania e Canada.

Scavi nella tomba riccamente decorata di 10.000 anni.
Scavi nella tomba riccamente decorata di 10.000 anni. debito: NBC

Hanno scoperto il luogo di sepoltura nel 2017 e nel luglio 2018 hanno scavato completamente i resti del bambino.

L’articolo di giornale afferma che lo scheletro di Neve era gravemente danneggiato e che mancavano aree significative, incluso l’addome medio.

I ricercatori hanno esaminato i resti utilizzando una tecnologia sofisticata e datato i denti del bambino, dimostrando che è morta da 40 a 50 giorni dopo la nascita.

Mostra anche che ha sperimentato una depressione che ha fermato brevemente la crescita dei suoi denti 47 giorni e 28 giorni prima della sua nascita.

“I rapporti archeologici tendono a concentrarsi su personaggi maschili, e così facendo hanno lasciato molti fuori dalla storia”, ha detto il ricercatore Jamie Hodgkins in un comunicato stampa.

“Le analisi delle proteine ​​e del DNA ci consentono di comprendere meglio la diversità della personalità e dello status umano nel passato.

“Senza l’analisi del DNA, questa sepoltura del bambino altamente decorata avrebbe potuto essere considerata un maschio”.

READ  Inghilterra-Italia: Sei Paesi 2021 - Lunga vita! | Gli sport