Ottobre 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I residenti delle Isole Salomone accolgono favorevolmente il piano per posticipare le elezioni con scetticismo e rabbia | Isole Salomone

Per tutta la settimana alle bancarelle delle noci di betel a Honiara si è parlato di una cosa: la decisione del governo di rinviare le elezioni nazionali.

Lunedi , Isole Salomone Il governo ha presentato un disegno di legge al Parlamento dicendo che stava cercando un emendamento costituzionale per rinviare lo scioglimento del Parlamento da maggio 2023 fino alla fine di dicembre.

Il motivo per cui viene citato è che il paese non è stato in grado di ospitare sia le elezioni che i Giochi del Pacifico nello stesso anno.

La decisione ha sollevato le sopracciglia.

James Ihumana, il sovrintendente all’edilizia, afferma che la proroga del mandato del Parlamento non lo soddisfa.

“Come abitanti delle Isole Salomone, sappiamo già che le elezioni si tengono ogni quattro anni, questa è la legge, e dire che i Giochi del Pacifico del 2023 sono la ragione per posticipare le elezioni generali nazionali non è una buona scusa”.

James Ihumana, il sovrintendente alla costruzione, afferma che ritardare le elezioni per ospitare un evento sportivo “non è una buona scusa”. Fotografia: Georgina Mecca/The Guardian

Il primo ministro Manasse sogavari, Ha fornito assicurazioni che eventuali modifiche alla Costituzione Estendere il suo mandato sarebbe una mossa una tantum, dopo di che le elezioni torneranno al normale ciclo di quattro anni.

Ma Fred Fumay, un anziano di Honiara, è scettico e dice che sarà interessante vedere se il governo manterrà le sue promesse e terrà le elezioni rinviate all’inizio del 2024, come richiesto dal disegno di legge presentato al Parlamento questa settimana.

“Mi chiedo se stanno davvero posticipando le elezioni a causa dei Giochi del Pacifico, o se ci sono condizioni associate di cui dobbiamo essere a conoscenza”, dice.

Matthew Weil, il leader dell’opposizione, ha descritto la decisione come una “presa di potere” da parte di Sugavari che si ritiene sia collegata alla firma da parte di Sugavari di un controverso accordo di sicurezza con la Cina all’inizio di quest’anno.

Will ha detto al Guardian Temeva che il ritardo delle elezioni avrebbe fomentato disordini e portato a una dura repressione da parte del governo, che avrebbe poi potuto chiedere aiuto al personale di sicurezza cinese.

“C’è molta opposizione diffusa da parte del pubblico contro questo… ecco perché [Sogavare] I cinesi devono proteggerlo”.

Grace Wow, una studentessa della Solomon Islands National University.
Grace Wow, una studentessa della Solomon Islands National University. Fotografia: Georgina Mecca/The Guardian

Grace Wau ha avuto domande sulle motivazioni del governo e si è chiesta in privato perché non potesse invitare partner internazionali ad aiutare nell’amministrazione delle elezioni.

Il governo australiano ha affermato che avrebbe preso in considerazione la possibilità di fornire finanziamenti per un ulteriore sostegno elettorale se una tale richiesta provenisse dal governo delle Isole Salomone.

“Non capisco perché ci dovrebbe essere un rinvio delle elezioni nazionali”, dice Wau. “Se un paese riceve molti aiuti da diversi partner diplomatici, dovrebbe dare la priorità a questi due eventi piuttosto che prendere decisioni prima di informare la nazione dei loro piani”.

La preoccupazione che il governo avesse preso una decisione così importante senza consultare la gente era condivisa da molti.

Ora che il disegno di legge è stato presentato al Parlamento, il Blc condurrà un’indagine prima di votarlo – probabilmente il prossimo mese – e visiterà alcuni capoluoghi di provincia per valutare la reazione al ritardo proposto.

Redley Bose, un imprenditore locale, afferma che qualsiasi decisione come questa dovrebbe essere presa con estrema cautela, dato il precedente che può creare.

Dice: “Se siamo un paese democratico, ciò che il governo sta cercando di fare è antidemocratico, abbiamo bisogno di un governo che sia trasparente per il popolo e dal popolo e non un governo che prenda decisioni senza consultare il suo popolo”.

Tuttavia, non tutti erano contrari. Jared Nango, uno studente delle superiori, afferma che se ospitare due grandi eventi nel 2023 è al di là delle capacità del governo, il rinvio delle elezioni sembra ragionevole, data l’opportunità offerta dall’ospitare i Giochi del Pacifico.

“Capisco che secondo la costituzione delle Isole Salomone, la durata del parlamento è fissata a quattro anni, ma a mio parere, ritengo che i leader del governo probabilmente sappiano cosa stanno facendo e quindi perché vogliono ritardare le elezioni”, ha dice.

READ  I cartelloni pubblicitari celebrano la "nuova era" per la permanenza di Hong Kong in Australia nonostante le lamentele | Hong Kong