Settembre 25, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I prodotti fabbricati in Cina affrontano nuovi problemi logistici

Una nave lascia un porto container giovedì sera, 22 luglio 2021 a Lianyungang, nella provincia di Jiangsu, nella Cina orientale.

Vantaggio Cina | Barcroft Media | Getty Images

PECHINO – Le aziende cinesi che vogliono diventare globali stanno affrontando problemi di spedizione.

L’accesso alla produzione interna a basso costo ha dato alle aziende cinesi un vantaggio all’estero. Ma ora si sta rivelando uno svantaggio, poiché la pandemia e le tensioni commerciali interrompono i canali di approvvigionamento internazionali.

Molte merci non possono essere spedite, ha affermato Fang Xueyu, vicepresidente del marketing internazionale e direttore generale per l’Asia del Pacifico presso l’azienda cinese di elettrodomestici Hisense.

Ha detto in un’intervista in lingua mandarina il mese scorso che il costo dei container è quintuplicato da circa $ 3.000 a fino a $ 15.000 ciascuno, mentre ci vuole circa una settimana per raggiungere l’Europa.

Dalla congestione del Canale di Suez a marzo alla recrudescenza dei casi di Covid attorno a un importante hub di esportazione cinese a Guangzhou a giugno, le interruzioni logistiche hanno colpito il commercio globale uno dopo l’altro.

“Quello che hai in Europa, quello che hai in giro per il mondo, non lo chiamerei caos, ma ci sono molte interruzioni nel sistema logistico”, ha affermato Alexandre Klose, vicepresidente esecutivo delle operazioni all’estero presso l’auto elettrica cinese avviare. Aywes.

“Quindi abbiamo dovuto riprenotare i turni e abbiamo dovuto ritardare i turni, perché non c’erano navi disponibili e non c’erano container. Ci ha sicuramente colpito”, ha detto alla CNBC in un’intervista a giugno.

Per quanto riguarda l’azienda, che produce le sue auto in Cina e le vende in Europa, Klose ha affermato che i disordini “hanno ritardato alcune spedizioni solo di due o tre mesi perché le auto erano ferme in porto e non si sono mosse”.

READ  Italia e Stati Uniti firmano un accordo ferroviario da 16 miliardi di dollari

La domanda estera di prodotti cinesi è rimasta forte, sia dai conti aziendali che dalle dichiarazioni ufficiali. Nella prima metà dell’anno, l’agenzia doganale ha dichiarato che le esportazioni verso l’Unione europea sono aumentate del 35,9% rispetto allo scorso anno a 233 miliardi di dollari, mentre le esportazioni verso gli Stati Uniti sono aumentate del 42,6% a 252,86 miliardi di dollari.

Ancora desideroso di espandersi all’estero, Hisense ha guadagnato $ 7,93 miliardi nei mercati internazionali durante la pandemia lo scorso anno. Entro il 2025, la società ha dichiarato che mira a triplicare il proprio contributo dai mercati esteri a un fatturato totale di 23,5 miliardi di dollari.

È possibile che le multinazionali cinesi stiano riscoprendo ciò che sanno da tempo. Le migliori opportunità di crescita sono proprio di fronte a loro.

Ma i ritardi nelle spedizioni rappresentano l’ultima sfida per le aziende cinesi che cercano di accedere ai mercati internazionali.

Delle circa 3.400 aziende cinesi che operano a livello internazionale, solo 200 generano oltre 1 miliardo di dollari di vendite all’estero, ha affermato James Root, partner della società di consulenza gestionale Bain.

“Quando approfondisci, i primi pionieri – Lenovo, Hyers e Huawei – mi sembrano più vere eccezioni piuttosto che (avanguardia) che si fanno strada verso molte, molte multinazionali cinesi”, ha detto Root, riferendosi a tre marchi cinesi riconosciuti a livello mondiale .

Queste aziende tendono a “gestire un modello di esportazione più per i loro affari internazionali”, ha detto. “È probabile che le multinazionali cinesi riscoprano ciò che sanno da tanto tempo. Le migliori opportunità di crescita sono proprio davanti a loro”.

La Cina è la seconda economia mondiale e molti economisti prevedono che nei prossimi anni supererà gli Stati Uniti per diventare la più grande.

READ  il riavvio delle navi da crociera di Venezia; I manifestanti hanno denunciato i loro pericoli

Amazon vieta tasse e altri rischi

Altre aziende cinesi che vendono all’estero hanno recentemente affrontato sfide da a Elimina le recensioni false da amazon.

Li Xinggan, direttore del Dipartimento del Commercio Estero del Ministero del Commercio, ha dichiarato in una conferenza stampa all’inizio di questo mese. Questo è secondo la traduzione della CNBC delle sue note in mandarino.

“Abbiamo sempre richiesto alle aziende di rispettare le leggi e i regolamenti di ciascun paese, rispettare gli usi e costumi locali e sviluppare operazioni in conformità con la legge”, ha aggiunto.

I commercianti cinesi possono anche affrontare costi più elevati di L’Unione Europea attua una nuova politica fiscale per le merci esportate nella regione.

Maggiori informazioni sulla Cina da CNBC Pro

“Le sfide politiche, economiche, di conformità, logistiche e del personale affrontate dalle aziende cinesi quando viaggiano all’estero sono aumentate notevolmente”, ha affermato il People’s Daily, il quotidiano ufficiale del Partito comunista cinese. Ha detto in un articolo a fine giugno A proposito dell’ultima edizione del rapporto di Business Consortium sui rischi che corrono le aziende cinesi per viaggiare all’estero.

L’articolo, secondo la traduzione del testo cinese della CNBC, recitava: “Negli ultimi anni, l’identificazione insufficiente dei rischi e la prevenzione sono diventati un problema importante per (la capacità) delle aziende cinesi di ‘uscire'”.

Vantaggio del trasporto aereo di Alibaba

Più magazzini e acquisizioni all’estero