Settembre 17, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I problemi dell’OMS richiedono esperti per aiutare a indagare sulle origini di COVID | Notizie sulla pandemia del virus corona

Un nuovo gruppo scientifico fornirà all’OMS analisi e orientamenti indipendenti sui prossimi passi dell’indagine.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha lanciato un appello affinché gli esperti sanitari si uniscano a un nuovo gruppo consultivo che sta formando, in parte per contrastare i pesanti tentativi dell’agenzia di indagare su come è iniziata la pandemia di coronavirus.

L’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite ha dichiarato venerdì in una dichiarazione che il nuovo gruppo scientifico fornirà all’OMS un’analisi indipendente del lavoro svolto fino ad oggi per identificare le origini di COVID-19 e consigliare l’agenzia sui prossimi passi necessari.

Gli esperti forniranno inoltre indicazioni su questioni critiche relative alla potenziale comparsa di altri virus in grado di causare epidemie, come MERS ed Ebola.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che sta cercando fino a 25 funzionari con competenze pertinenti per richiedere l’adesione al suo nuovo gruppo consultivo scientifico entro il 10 settembre.

A marzo, un team di esperti internazionali guidato dall’Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato un rapporto preliminare che considerava “estremamente improbabile” che le origini del COVID-19 fossero collegate a un laboratorio.

Sebbene gli scienziati ritengano che il virus sia stato probabilmente trasmesso agli esseri umani dagli animali, la teoria che sia coinvolto un laboratorio ha acquisito forza negli ultimi mesi, con una revisione dell’intelligence ordinata dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden per esaminare tale possibilità.

I critici hanno criticato la valutazione iniziale dell’OMS, affermando che si trattava di uno sforzo imperfetto e osservando che tutti i membri del team inviati in Cina avevano bisogno dell’approvazione del governo cinese, come ha fatto il rapporto dell’OMS.

READ  Studio: salvare lo strato di ozono ha offerto agli esseri umani l'opportunità di affrontare una crisi climatica | Strato di ozono

Il mese scorso il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha ammesso che era “troppo presto” per escludere la teoria delle perdite di laboratorio, descrivendo gli incidenti di laboratorio come “comuni”.

In un documentario danese pubblicato all’inizio di questo mese, un leader del team dell’OMS durante un viaggio in Cina ha affermato di essere preoccupato per gli standard di sicurezza in una struttura vicino a dove sono stati scoperti i primi casi umani di COVID-19 a Wuhan – preoccupazioni Non precedentemente divulgate. Organizzazione mondiale della Sanità.

Diversi esperti sanitari e scienziati hanno chiesto un’indagine indipendente al di fuori dell’OMS, osservando che l’agenzia non ha il potere di costringere i paesi, inclusa la Cina, a cooperare.

Secondo i termini di riferimento emessi venerdì, il nuovo gruppo di esperti dell’OMS aderirà anche a determinate regole di riservatezza, simili a quelle in vigore in molti altri gruppi di esperti dell’agenzia.

I membri del paese nelle linee guida non possono parlare a nome dell’OMS o del gruppo a terzi, che le deliberazioni interne dovrebbero essere trattate come “top secret” e non dovrebbero citare o utilizzare alcun documento al di fuori della giurisdizione del gruppo.

L’OMS manterrà il pieno controllo di tutti i rapporti, inclusa la pubblicazione o meno.