Maggio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I primi ministri australiani si offrono di rimpatriare i rifugiati ucraini

Primo ministro vittoriano Daniel Andrews Ha twittato più che mostrare sostegno ai suoi genitori Ucraina Domenica sera.

“Con decine di migliaia di ucraini che fuggono dalle loro case, Victoria è pronta ad aiutare”, si legge nel tweet.

I rifugiati in fuga dal conflitto dalla vicina Ucraina arrivano a Zahoni, Ungheria, domenica 27 febbraio 2022. Domenica sono scoppiati combattimenti di strada nella seconda città più grande dell’Ucraina e le forze russe hanno esercitato sempre più pressioni sui porti strategici nel sud del paese dopo un’ondata di attacchi agli aeroporti e impianti di rifornimento In altri luoghi sembrava rappresentare una nuova fase della conquista russa. (Foto AP/Anna Szilagyi)

“Lavoreremo con il governo del Commonwealth ove possibile per accogliere le famiglie che cercano un rifugio temporaneo o per trovare una nuova casa permanente qui nel nostro stato.

“Perché Victoria ha un’orgogliosa comunità ucraina, con famiglia, amici e persone care che hanno bisogno del nostro aiuto.

Abbiamo la responsabilità di fare tutto il possibile per aiutare a proteggere gli innocenti in fuga dalla guerra.

L’offerta del primo ministro è arrivata poche ore dopo che migliaia di persone hanno partecipato a una manifestazione nel quartiere centrale degli affari di Melbourne per protestare contro l’invasione russa e mostrare sostegno all’Ucraina.

Anche la controparte di Andrews nel NSW, il primo ministro Dominic Beirut, ha offerto la sua assistenza in una lettera al primo ministro, pubblicata domenica sui social media.

“È difficile assistere agli eventi orribili che si svolgono in Ucraina. È un insulto alla pace e alle persone amanti della libertà ovunque”, ha scritto su Twitter insieme alla lettera.

“Il New South Wales è pronto ad aiutare il governo federale a fornire riparo agli ucraini bisognosi”.

Mentre il primo ministro dell’Australia meridionale, Stephen Marshall, ha partecipato a una manifestazione dell’Unità ad Adelaide, ha offerto il suo sostegno al popolo ucraino.

“Ho partecipato a eventi per rimanere unito al popolo ucraino e alla comunità ucraina nell’Australia meridionale”, ha affermato Marshall.

“La nostra solidarietà rimane con il popolo ucraino e posso assicurargli che ha il sostegno della più ampia comunità dell’Australia meridionale”.

Le offerte dei primi ministri arrivano poche ore dopo il primo ministro Scott Morrison L’Australia ha ora annunciato finanziamenti per inviare armi all’Ucraina.

“Il governo australiano continuerà a difendere ciò che è giusto quando si tratta dell’Ucraina”, ha detto domenica mattina dopo una veglia presso la chiesa di St Andrews in Ucraina.

Il primo ministro Scott Morrison durante una veglia per l'Ucraina presso la chiesa ucraina di St Andrews.
Il primo ministro Scott Morrison durante una veglia per l’Ucraina presso la chiesa ucraina di St Andrews. (Edwina sottaceto)

“Siamo già molto favorevoli in termini di aiuti non letali, ma ho appena parlato con il Segretario alla Difesa e cercheremo tutto il supporto possibile per l’assistenza letale attraverso i nostri partner della NATO, in particolare gli Stati Uniti e il Regno Unito.

“Lavoreremo attraverso questi canali perché questo è il modo più efficace per farlo, stanno già fornendo supporto in quest’area”.

Ha affermato che l’Australia fornisce anche assistenza sotto forma di supporto umanitario e accelererà le domande di visto e le approvazioni del popolo ucraino.

Morrison ha affermato che l’Australia fornisce anche assistenza sotto forma di supporto umanitario e accelererà le domande di visto e le approvazioni del popolo ucraino. (AFP)
La gente si riunisce per prendere un treno e lasciare l'Ucraina per i paesi vicini in una stazione ferroviaria a Lviv, Ucraina occidentale, sabato 26 febbraio 2022. L'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati afferma che quasi 120.000 persone sono finora fuggite dall'Ucraina verso i paesi vicini sulla scia dell'invasione Russo.  Il numero stava aumentando rapidamente quando gli ucraini hanno strappato i loro beni e si sono precipitati a fuggire da un mortale attacco russo.  (Foto AP/Mykola Tys)
L’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati afferma che l’ultimo numero di ucraini che sono arrivati ​​nei paesi vicini, tra cui Polonia, Moldova e Romania, ha ora superato i 200.000. (AFP)

Le Nazioni Unite stimano che quattro milioni di persone saranno sfollate se i combattimenti dovessero intensificarsi.

L’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati ha affermato che l’ultimo numero di ucraini arrivati ​​nei paesi vicini, tra cui Polonia, Moldova e Romania, ha superato i 200.000.

READ  Momento terrificante Due donne cadono da un'amaca sul bordo di una scogliera di 1.830 metri quando una catena si spezza