Gennaio 24, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I paesi ricchi rifiutano lo sforzo di cancellazione del debito da 32,8 miliardi di scellini del Kenya

economia

I paesi ricchi rifiutano lo sforzo di cancellazione del debito da 32,8 miliardi di scellini del Kenya


Cina

Il presidente Uhuru Kenyatta e il presidente cinese Xi Jinping a Hankei Square, Pechino, Cina. immagine | Cortesia

BDgeneric_logo

Astratto

  • Il Tesoro ha informato il Fondo monetario internazionale (FMI) che il Kenya ha chiesto una sospensione del prestito di 42,8 miliardi di scellini keniani tra luglio e dicembre, ma ha ricevuto solo un condono di 10 miliardi di scellini.
  • Il governo aveva ricevuto 45,5 miliardi di scellini di cancellazione del debito tra gennaio e giugno quando ha chiesto una proroga al Club di Parigi.

I paesi ricchi, inclusa la Cina, hanno rifiutato l’offerta del Kenya di estendere la vacanza di rimborso del debito di 32,8 miliardi di scellini fino a dicembre.

Il Tesoro ha informato il Fondo monetario internazionale (FMI) che il Kenya ha chiesto una sospensione del prestito di 42,8 miliardi di scellini keniani tra luglio e dicembre, ma ha ricevuto solo un condono di 10 miliardi di scellini.

Il governo aveva ricevuto una cancellazione del debito per un valore di 45,5 miliardi di Ksh tra gennaio e giugno quando ha chiesto un’estensione al Club di Parigi – che comprende Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Giappone, Repubblica di Corea, Spagna e Stati Uniti Emirati Arabi. Gli Stati Uniti e la Cina.

Alcuni paesi come la Cina, che hanno partecipato al primo round, hanno ignorato il secondo round del quadro dell’iniziativa per la sospensione del servizio del debito.

Il Tesoro non ha rivelato altri paesi che hanno rifiutato l’estensione. Tuttavia, la Cina, che ha pagato 29,86 miliardi di scellini nel trimestre terminato a settembre 2021, ha costituito la maggior parte dell’esenzione ridotta.

“Durante la seconda fase (luglio-dicembre 2021), il governo del Kenya ha presentato una richiesta a tutti i suoi creditori bilaterali di sospendere il servizio del debito stimato in 42,8 miliardi di scellini (379 milioni di dollari). Tuttavia, ora si prevede che tale importo sarà inferiore a circa Sh10 miliardi ($ 89 milioni) a causa della mancata partecipazione da parte di alcuni creditori”, ha affermato il Tesoro nelle divulgazioni dell’articolo IV del FMI.

Il Kenya ha chiesto che la moratoria sui pagamenti del debito degli istituti di credito bilaterali, compresa la Cina, sia prorogata per altri sei mesi fino a dicembre 2021, risparmiando un impegno di miliardi per i prestatori bilaterali.

I termini dell’Iniziativa di sospensione del servizio del debito hanno riprogrammato i pagamenti di capitale e interessi dovuti tra gennaio e giugno nei prossimi quattro anni con un periodo di grazia di un anno.

Creditori bilaterali

Il rapporto del Tesoro mostra che i rimborsi ad altri importanti creditori bilaterali sono rimasti bassi, indicando un congelamento temporaneo.

Ad esempio, il Kenya ha rimborsato alla Francia 6,61 milioni di scellini nel periodo luglio-settembre rispetto ai 2,25 miliardi di scellini dell’anno precedente e 0,72 milioni di scellini al Giappone rispetto ai 454,16 milioni di scellini precedenti.

Il Kenya ha dovuto affrontare una situazione del flusso di cassa in peggioramento, caratterizzata dal calo delle entrate, dal peggioramento degli obblighi di servizio del debito e dagli effetti della pandemia di COVID-19.

Ha speso 99,73 miliardi di scellini in meno del budget previsto per il servizio del debito estero per l’anno conclusosi a giugno 2021, in parte a causa della riduzione del debito di sei mesi.

[email protected]

READ  Anthony Blinken afferma che 12 paesi hanno accettato di ospitare sfollati afgani