Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I mercati hanno ora a che fare con obbligazioni britanniche come il debito greco e italiano


Londra
Affari CNN

La sterlina potrebbe aver fermato il suo prezzo Scontro sconsiderato verso la parità In dollari americani, ma Danni all’economia britannica Innescata dalla massiccia scommessa sul taglio delle tasse del Primo Ministro Liz Truss è ancora pervasiva nei mercati finanziari.

La sterlina si è stabilizzata all’inizio di martedì per scambiare vicino a $ 1,08, rimbalzando dal minimo di lunedì di circa $ 1,03. Anche il tasso di riferimento dei titoli di Stato britannici a 10 anni è leggermente aumentato.

Ma pochi analisti ritengono che la volatilità sia ancora finita. I prezzi delle obbligazioni, in particolare, restano instabili. E quando la situazione si sarà calmata, il Paese dovrà fare i conti con un forte aumento degli oneri finanziari, aggiungendo pressione a un’economia già alle prese con un’inflazione del 10% e l’inizio di una recessione.

“Questa è una situazione in cui i costi dei prestiti del governo – e quindi tutti i costi dei prestiti – sono incredibilmente deboli”, ha detto martedì alla BBC il consigliere di Allianz Mohamed El-Erian.

Cadere nella sterlina è già abbastanza grave. Ciò aumenterà i costi di importazione, aumentando la pressione sulla Banca d’Inghilterra per aumentare i tassi di interesse sempre più rapidamente. Tuttavia, lo straordinario crollo dei prezzi dei titoli di Stato, e il corrispondente balzo dei rendimenti, potrebbero essere anche peggiori.

Gli oneri finanziari a medio termine del Regno Unito, misurati dal rendimento delle obbligazioni a cinque anni, sono superiori a quelli di Grecia e Italia, due paesi visti come scommesse più rischiose per gli investitori a causa dei loro elevati livelli di indebitamento.

Il debito in percentuale della produzione economica in Grecia era del 189% a marzo, mentre il rapporto debito/PIL italiano era di circa il 153%. Nel Regno Unito, questo numero era vicino al 100%.

READ  Raheem Sterling rivela il suo desiderio di lasciare il Manchester City e giocare in Europa

I rendimenti obbligazionari sono aumentati in tutto il mondo quando le principali banche centrali hanno lanciato una feroce campagna per rallentare l’inflazione, aumentando i tassi a ritmo sostenuto.

Il debito del governo britannico è stato svenduto drasticamente, in parte perché Truss e il suo team hanno affermato che dovranno prendere in prestito di più per finanziare il loro programma economico, che include i maggiori tagli alle tasse degli ultimi 50 anni e copre le bollette energetiche di milioni di famiglie e imprese . Questo inverno.

La necessità di raccogliere più denaro dagli investitori arriva quando la Banca d’Inghilterra sta per iniziare a vendere alcune delle sue partecipazioni in titoli di stato, che sono aumentate durante i primi giorni della pandemia.

In precedenza, i mercati assorbivano circa 100 miliardi di sterline (108 miliardi di dollari) di obbligazioni britanniche all’anno, secondo Ross Walker, capo economista del Regno Unito presso NatWest Markets. Con la Banca d’Inghilterra che passa da acquirente a venditore e il governo del Regno Unito che prende più in prestito, l’offerta aumenterà a circa 300 miliardi di sterline ($ 323 miliardi), ha stimato.

“Un aumento significativo dei rendimenti era sempre giustificato”, ha detto Walker, osservando che il mondo si stava “trasferendo in un ambiente finanziario e monetario diverso”.

Tuttavia, l’improvviso aumento è stato esacerbato dalla crisi di fiducia Sulla prossima direzione dell’economia britannica. Gli investitori temono che il tentativo del governo di rilanciare la crescita stimolando la domanda sia contrario agli obiettivi della Bank of England, che sta cercando di tagliare la domanda in modo da poter controllare l’inflazione.

All’inizio di agosto, il rendimento dell’obbligazione britannica a 5 anni era dell’1,55%. E martedì mattina era del 4,27%. Questa è una mossa enorme nei mercati in cui i cambiamenti di solito si verificano in piccole parti di una percentuale.

READ  Corte Suprema italiana: l'ex zar del petrolio venezuelano non può essere estradato | Affare

Non è ancora chiaro dove si stabiliranno i rendimenti, sebbene vi sia consenso sul fatto che rimarranno elevati. Molto potrebbe dipendere dalle comunicazioni future della Bank of England, che ha affermato che aumenterà i tassi di interesse per combattere l’inflazione secondo necessità, ma la banca centrale non si riunirà prima di novembre.

Gli investitori osserveranno anche da vicino i commenti del governo. Kwasi Quarting, il ministro delle finanze britannico, ha promesso di rivelare maggiori dettagli sull’approccio del governo per garantire la sostenibilità del debito, indicando anche che ulteriori tagli alle tasse potrebbero essere all’orizzonte. Martedì, in un incontro con investitori ansiosi, ha ribadito l’impegno del governo britannico per la “sostenibilità finanziaria”.

“Siamo ancora in una fase in cui i mercati in generale stanno cercando di creare nuovi valori di equilibrio”, ha affermato Walker.

Tuttavia, oneri finanziari più elevati avranno conseguenze sia per il governo che per le famiglie. Entrate più elevate significano che il governo dovrà pagare più costi di servizio del debito, tagliare la spesa o aumentare le tasse per trovare i soldi per farlo. I tassi più elevati della Banca d’Inghilterra renderanno più costoso per le imprese e gli acquirenti di case ottenere prestiti.

“Ciò renderà più severi i vincoli fiscali del Regno Unito”, ha affermato Andrew Wishart, capo economista di Capital Economics. “Ciò aumenterà significativamente i costi per interessi”.

La Resolution Foundation, un gruppo di esperti che ha criticato i piani del governo, stima che le mosse del mercato obbligazionario aumenteranno di circa 14 miliardi di sterline (15,1 miliardi di dollari) di costi finanziari. dal 2026 al 2027.

READ  Una parte originale di Chula Vista per creare una nuova visione del centro di South Bay

Anche le persone con un mutuo ne pagheranno il prezzo. Lunedì gli istituti di credito del Regno Unito hanno sospeso la vendita di nuovi prodotti ipotecari in attesa che la volatilità si attenuasse. Quando l’attività riprenderà, si prevede che il costo del finanziamento dell’acquisto di una casa aumenterà. Anche coloro che hanno bisogno di essere rifinanziati sono nei guai.

Se la Banca d’Inghilterra aumenta i tassi di interesse al 6%, come prevedono ora alcuni partecipanti al mercato, una persona che rifinanzia un mutuo a tasso fisso di 20 anni di 146.000 sterline ($ 157.000) dovrebbe pagare 309 sterline ($ 333). mese, secondo la società di investimento AJ Bell. Sono £ 108 ($ 116) in più rispetto a quanto previsto prima di venerdì scorso.