Giugno 13, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

I lavoratori migranti neozelandesi lottano contro la separazione familiare a causa di COVID | Corona virus

Il governo Jacinda Ardern è stato esortato a porre fine a mesi di miseria per i lavoratori migranti in Nuova Zelanda Per riunire famiglie separate da Covid-19.

Centinaia di migranti che si sono trasferiti in Nuova Zelanda nei mesi precedenti al marzo dello scorso anno non sono stati in grado di portare le loro famiglie nel paese quando il Covid-19 ha portato alla chiusura del confine.

L’immigrazione neozelandese ha sospeso le domande di ricongiungimento familiare sulla scia del Covid-19 e da allora non ha ancora preso in considerazione le domande.

Daniel Pridenkamp, ​​un meccanico trasferitosi dal Sud Africa nelle settimane precedenti l’epidemia, non vedeva sua moglie e due figli da 16 mesi e ha detto che la situazione “ha avuto un impatto negativo”.

“Ho perso più di un quarto della vita di mia figlia”, ha detto. “Mi getta davvero un’ombra su di me. Fisicamente, mentalmente, spiritualmente, in qualunque modo possa.

“A questo punto, non so se sarò da solo in questo periodo il prossimo anno. È molto difficile”.

Come molti immigrati, Bredenkamp si è trasferito in Nuova Zelanda prima della sua famiglia e si aspettava che si unissero a lui una volta stabilito il suo lavoro.

Disse: “All’inizio pensavamo che il ritardo potesse essere di due o tre mesi”. “Li stavano guardando a novembre. È arrivato novembre e l’hanno rimandato a marzo.

Quindi non elaborano i visti. Esiste un’eccezione alle limitazioni umanitarie, ma non è contemplato tenere i bambini lontani dai genitori “.

Altre eccezioni al sistema di confine neozelandese – che limita notevolmente l’accesso dei cittadini all’estero – hanno fatto arrabbiare le famiglie separate.

“La priorità dovrebbe essere data al rimpatrio dei kiwi, e siamo totalmente d’accordo”, ha detto Pridenkamp. “Ma hanno lasciato le squadre sportive. Hanno lasciato la produzione del Re Leone. Hanno lasciato entrare gli yacht milionari in Coppa America. È molto incoerente”.

Bredenkamp si è recato a Wellington per protestare fuori dal Parlamento questa settimana, raccogliendo il sostegno sia del Partito Nazionale di opposizione di destra che del Partito dei Verdi di sinistra.

Anche Polina Chernysheva, un ingegnere russo, ha protestato contro la protesta.

Nel 2019, Chernyshova ha conseguito il dottorato di ricerca in ingegneria meccanica presso la Auckland University of Technology mentre il suo fidanzato a Mosca, che è anche ingegnere meccanico, lavora per Boeing.

Da allora si sono separati, poiché Chernysheva non è stata in grado di lasciare la Nuova Zelanda perché non le avrebbe permesso di tornare, e ha perso il lavoro e gli studi.

“È terribile, è totalmente orribile. Non sappiamo quando possiamo vedere l’altro e non sappiamo quando lo sapremo”, ha detto.

Lo ha detto il leader dell’opposizione Judith Collins Bubble via Tasman – che espellerebbe gli australiani dal sistema di quarantena, libererebbe migliaia di posti – che potrebbe risolvere il problema.

“Sono persone molto qualificate che sono venute in Nuova Zelanda con permessi di lavoro e sono in grado di portare le loro famiglie che sono lasciate fuori per sistemare le cose”, ha detto.

“Con i siti aperti in isolamento gestito, alcuni siti dovrebbero essere resi disponibili per quei lavoratori essenziali che non hanno fatto nulla di sbagliato”.

Il portavoce dei Verdi per l’immigrazione, Ricardo Menendez Marsh, ha accettato una petizione di Desperate Families, d’accordo con Collins.

“E ‘una situazione devastante … Le famiglie separate dall’epidemia meritano una giusta possibilità di essere riunite”, ha detto.

Il governo di Ardern ha riconosciuto il problema – la richiesta di una soluzione da parte dell’immigrazione neozelandese – ma non ha ancora risolto il problema.

“Accettiamo che molto dolore sia derivato dalla chiusura delle frontiere, e in alcuni casi abbiamo una misura di ingiustizia nel sistema”, ha detto Ardern.

READ  Un uomo lancia una lince rossa frenetica sul prato per salvare sua moglie in un sexy video di attacco virale