Settembre 26, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Horne Smelter: la sanità pubblica raccomanda una concentrazione di arsenico di 15 ng/m3

Il percorso dell’aria pulita Rouen-Noranda è monitorato dalla sanità pubblica del Quebec. Una concentrazione di 15 nanogrammi per metro cubo di arsenico è considerata “accettabile” nel passaggio allo standard Pan-Quebec. Il direttore nazionale della sanità pubblica, Luc Poelho, ha formulato la raccomandazione mercoledì, in una conferenza stampa a Rouen Noranda.

“Base [québécoise] Matthew Valcke, consulente scientifico di INSPQ, ha confermato in un briefing tecnico ai giornalisti.

Fino ad allora, una media annua di 15 ng/m3 “ci consentirà di proteggerci dagli effetti negativi sulla salute dei bambini piccoli e dei bambini non ancora nati”. Questa quantità di arsenico nell’aria porterebbe anche a un rischio di cancro di 3 casi ogni 100.000 persone in 70 anni. Attualmente, l’inquinamento da fonderia di Horn provoca più di 12 casi di cancro ogni 100.000 cittadini.

Anche la concentrazione di piombo dovrebbe essere ridotta a 100 ng/m3, così come il cadmio a 3,6 ng/m3 Queste regole si basano sugli standard di protezione ambientale della California “in un contesto molto specifico per le fonderie”, secondo il Sig. Valcke.

Gli esperti stabiliscono le condizioni per il raggiungimento di questi obiettivi di protezione della salute.

Gli scarichi giornalieri di inquinamento devono essere limitati, altrimenti i rischi per la salute riemergeranno. Questi limiti specifici sono 200 ng/m3 per l’arsenico, 3,6 ng/m3 per il cadmio e 100 ng/m3 per il piombo.

Non ci sono dati per calcolare i rischi associati alla miscelazione di inquinanti nel corpo umano, secondo Matthew Falk. “I dubbi sono troppo grandi a questo livello.”

pressione politica

Lunedì sera, il Consiglio comunale di Rouen-Noranda ha adottato all’unanimità una risoluzione in cui si chiedeva “le attività della fonderia Horn mirate al raggiungimento degli standard ambientali applicabili per tutti i metalli pesanti e le polveri sottili scaricate nell'”aria”.

READ  Cybersecurity | Il settore agricolo non è immune agli attacchi informatici

Questa risoluzione, elaborata all’attenzione del governo del Quebec, si aggiunge alla risoluzione emessa il 13 giugno, che richiedeva specificamente un piano d’azione interdipartimentale incentrato sulla salute dei cittadini di Rouen-Noranda.

Il consiglio comunale ha inoltre chiesto che il prossimo mandato ministeriale conferito a Glencore dal Dipartimento dell’Ambiente includa limiti alle emissioni giornaliere.

Maggiori dettagli in arrivo

Vediamo nel video