Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Guerra russo-ucraina: Moskva Pictures Show

La nave, costruita in Ucraina durante il periodo dell’Unione Sovietica, può solitamente trasportare 16 missili da crociera a lungo raggio. La loro rimozione dal combattimento riduce significativamente la potenza di fuoco russa nel Mar Nero.

Ha acquisito notorietà per la prima volta dopo essere sbarcato a Snake Island, a sud di Odessa, a febbraio, quando la Russia ha lanciato la sua invasione. La nave da guerra ha chiesto alle guardie di frontiera ucraine di arrendersi.
Nella frase che è diventata un simbolo della sfida ucraina, uno di loro ha risposto: “Nave militare russa, vai da solo”.

Mosca ha detto la scorsa settimana che tutti i 500 membri dell’equipaggio della Moskva erano stati evacuati dalla nave, ma non ha detto se ci fossero vittime. L’Ucraina ha affermato che il capitano di 1a classe Anton Kobri è stato ucciso durante l’esplosione.

Tre giorni dopo l’incidente, la Russia ha pubblicato un video che mostrava l’ammiraglio Nikolai Yevminov mentre si rivolgeva a circa 100 ufficiali e marinai, in uniforme.

Non è chiaro quando sia stato girato il filmato muto, ma uno degli ufficiali assomiglia al capitano Cobre.
Il ministero della Difesa ha citato Yevminov dicendo che l’equipaggio è a Sebastopoli, il porto principale di Moskva, e che gli ufficiali e i marines dell’incrociatore rimarranno in servizio.

Ma tempi di Londra È stato riferito che una donna sui social media russi sta confermando la morte di suo marito, l’ufficiale della marina Ivan Vakhroshev, 41 anni, a Moskva. La foto di un uomo in uniforme militare riportava la didascalia: “Il nostro eroe! È morto in servizio. Ha combattuto fino all’ultimo respiro per salvare la nave”.

READ  Il governo pachistano vieta la marcia di Imran Khan e minaccia di arrestarlo nell'ambito della repressione dei suoi sostenitori

La donna ha anche detto che 27 membri dell’equipaggio erano scomparsi. Le accuse non hanno potuto essere confermate in modo indipendente e l’account è stato successivamente reso privato.

Ricevi una nota diretta dal nostro alieno corrispondenti Su cosa sta facendo notizia in tutto il mondo. Iscriviti al settimanale Quello che nel mondo è la newsletter qui.