Maggio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Grande yacht collegato al rifornimento di Putin, pronto a salpare ogni giorno: Report

  • Un ex membro dell’equipaggio ha detto al New York Times che un superyacht legato a Putin potrebbe essere pronto a lasciare un porto italiano in qualsiasi momento.
  • Scheherazade è stato rifornito di carburante, rifornito e privato dello screening preventivo, secondo The Times.
  • Lo yacht è attualmente ormeggiato in Italia, membro dell’Unione Europea che ha sequestrato alcuni beni russi.

Un superyacht di lusso che i funzionari statunitensi hanno legato al presidente russo Vladimir Putin è stato rifornito di carburante dopo aver trascorso mesi in un porto italiano per riparazioni e potrebbe salpare da un giorno all’altro, New York Times menzionato.

Il Times ha riferito che la nave Scheherazade alta 459 piedi e 700 milioni di dollari era rimasta in un bacino di carenaggio nel porto toscano di Marina di Carrara per nove mesi prima di essere rimessa a galla martedì.

Un membro dell’equipaggio che ha lavorato a Scheherazade ha detto al Times che lo yacht potrebbe presto lasciare il porto. Hanno aggiunto che è probabile che la nave sarà prima sottoposta a prove in mare per controllare l’attrezzatura.

I lavoratori del porto e altri che potevano entrare nel cantiere navale hanno detto di aver rimosso le paratie di plastica protettive dal ponte dello yacht e che era stato caricato con carburante e rifornimenti.

Un’indagine della polizia italiana sulla proprietà dello yacht è ancora in corso, secondo il Times.

L’ex membro dell’equipaggio ha detto al Times che quando stava lavorando allo Scheherazade, si diceva che Putin fosse il proprietario dello yacht. Funzionari statunitensi hanno affermato a marzo che lo yacht di lusso potrebbe appartenere al presidente russo, da persona a persona volte Rapporto.

READ  Evidenziando Massimo Petrucci, M&A Partner شريك

L’ormeggio dello yacht in Italia potrebbe mettere lo yacht a rischio di fermo da parte delle autorità in conformità con le sanzioni dell’UE. Il conglomerato ha raddoppiato i suoi sforzi per sequestrare i beni degli oligarchi russi, compresi gli yacht di lusso, portando alcuni proprietari a spostarli oltre le sanzioni.

Il super yacht del miliardario Roman Abramovich si è recentemente trasferito in acque turche, a sito web di monitoraggio delle navi Traffico marittimo. La Turchia non ha imposto sanzioni alla Russia o ai suoi oligarchi a causa della guerra in Ucraina.

Scheherazade può ospitare un totale di 58 ospiti e membri dell’equipaggio e dispone di un eliporto, un’ampia piscina, un cinema e un sistema anti-drone, secondo fan di yacht di lusso.