Giugno 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Grande impianto di batterie CO2 online in Italia – pv magazine International

Energy Dome ha realizzato il suo primo impianto pilota nella provincia italiana di Nuro. Ha affermato che la batteria funzionava al di sotto degli standard previsti per le prestazioni sia a lungo termine che di andata e ritorno e prevedeva di costruire un’altra struttura commerciale su vasta scala con una capacità di 20 MW / 200 MW entro la fine del 2023.

L’Energy Dome, con sede in Italia, ha implementato il suo primo impianto di batterie ad anidride carbonica (CO2) in una località sconosciuta nella provincia italiana di Nuro, sull’isola italiana della Sardegna.

“L’impianto Energy Dome opererà commercialmente sul palcoscenico italiano”, ha detto un portavoce dell’azienda. rivista pv. “L’impianto dimostrativo commerciale dovrebbe funzionare commercialmente sulla rete elettrica, che fornirà i servizi di regolamentazione tanto necessari separatamente per la rete elettrica come stoccaggio.

Secondo la società, il programma pilota offre attualmente le prestazioni previste in termini di stoccaggio a lungo termine e prestazioni di andata e ritorno. “Il progetto dimostrativo in Sardegna dimostra questo processo innovativo utilizzando apparecchiature standard disponibili da catene di distribuzione installate a livello globale, dimostrando che è possibile un rapido dispiegamento globale di batterie a CO2 senza alcun ostacolo”, si legge in una nota. Fornisce ulteriori dettagli sul progetto.

Tuttavia, Energy Dome ha affermato che prevede di costruire presto il suo primo impianto commerciale su larga scala da 20 MW / 200 MW e di completarne la costruzione entro la fine del 2023. Con risultati comprovati nella turbomeccanica, nell’ingegneria di processo e nell’energia, nella progettazione di nuove turbine e nello sviluppo di progetti di potenza da 500 MW”, ha aggiunto.

READ  Riflessioni sull'Educazione Internazionale in Italia

La società ha recentemente firmato un accordo di cooperazione con l’utility italiana A2A per la costruzione di un impianto da 20 MW con una capacità di stoccaggio di cinque ore. L’Italia, la Germania, ha firmato accordi con l’azienda industriale Ansaldo per lo sviluppo e lo sviluppo di progetti di risparmio energetico a lungo termine in Medio Oriente e Africa.

La batteria del dominio energetico si basa su CO2 compressa e, secondo il produttore, richiede meno spazio rispetto ai sistemi ad aria compressa. “Questo concetto è simile all’accumulo di energia ad aria compressa (CAES) e alle tecnologie dell’aria liquida”, ha affermato Claudio Spadasini, CEO di Energy Dome. rivista pv In una recente intervista.

Questo sistema assorbe CO2 da un contenitore di gas atmosferico gonfiato, che l’azienda chiama “cupola” e lo immagazzina in uno stato liquido ad alta densità a temperatura ambiente inferiore a 70 bar di pressione. Quando è necessaria l’energia immagazzinata, la CO2 evapora e viene trasportata attraverso una turbina che produce energia. Dopo l’attivazione di questo processo, la CO2 va al contenitore del gas atmosferico per il riutilizzo per un altro ciclo di stoccaggio, Senza alcuna emissione in atmosfera.

Energy Dominant Battery Bloomberg New Energy Finance (PNEF) Vincitore del concorso tecnologico Pioneers 2022.

Questo contenuto è protetto da copyright e non sarà riutilizzato. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: [email protected].