Maggio 22, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Google annuncia nuovi strumenti per aiutare a portare sul mercato dispositivi domestici intelligenti più importanti

Google ha dato uno sguardo a come funziona oggi il nuovo standard per la casa intelligente Matter nelle nostre case intelligenti e sembra molto eccitante. Quindi Summit degli sviluppatori di Google Smart HomeLa società ha annunciato nuovi strumenti per aiutare gli sviluppatori a creare dispositivi che funzionano sia con Google Home, il nuovo standard di connettività Matter, sia con qualsiasi altro ecosistema di reclami. Ciò significa che, sì, un giorno, molto presto, il (nuovo) termostato Nest potrà funzionare nell’app Apple Home senza dover assistente domiciliare o altre soluzioni. E se questi due possono lavorare insieme, beh, chiunque può farlo.

in arrivo l’anno prossimo, Cosa È un protocollo di applicazione per la casa intelligente aperto che promette di far parlare tra loro i dispositivi domestici intelligenti Cosa di loro stessi fabbricazione. Vuole eliminare il duro lavoro di selezione dei dispositivi, configurazione e integrazione con la tua casa intelligente e gli assistenti vocali.

“Il problema è un’iniziativa molto grande per noi”, mi ha detto brevemente Kevin Boe, senior product manager di Google, prima degli annunci di oggi. “Sostituirà davvero questa opzione di interoperabilità, che è l’esperienza di acquisto e configurazione frustrante per l’utente”.

Allo Smart Home Summit, Google ha condiviso immagini di come funziona la configurazione del dispositivo con i dispositivi abilitati per Matter su diverse app.
Immagine: google

All’evento, l’azienda ha raddoppiato il suo impegno a supportare Matter e il suo principale protocollo di supporto, Thread (Low Energy Mesh Network), in tutto il suo ecosistema. Ha anche rivelato un nuovo nome per i suoi sforzi per la casa intelligente: Google Home. Mentre i consumatori hanno familiarità con questo moniker da un po’, in background, gli sviluppatori hanno affrontato la miriade di servizi diversi di cui hanno bisogno per capire e scegliere come far funzionare i propri dispositivi con l’Assistente Google e Google Nest.

Il nuovo Google Home offre configurazione del dispositivo aggiornata, automazione e funzionalità di controllo vocale, dispositivi Android e Google Nest sotto un unico ombrello. Durante il keynote dell’evento, Michael Turner, senior product manager per l’ecosistema Smart Home di Google, ha affermato che il nuovo nome è “per l’intera piattaforma per la casa intelligente e il programma per sviluppatori”.

Annunciato anche un nuovo Google Home Developer Center. Il Developer Center è uno sportello unico per lo sviluppo di tutto ciò che riguarda la casa intelligente, offrendo alcuni nuovi strumenti per aiutare ad accelerare l’adozione di Matter nella casa intelligente.

Google Home Device SDK for Matter può aiutare gli sviluppatori a creare e integrare rapidamente i dispositivi Matter in modo che siano pronti quando l’edizione Standard verrà lanciata il prossimo anno. Ciò accade anche quando Google si impegna ad aggiornare i propri dispositivi Nest e Android con il supporto Matter.

Il supporto nativo di Android tramite Google Play Services e il nuovo Google Home Mobile SDK fornirà un supporto fondamentale per dispositivi mobili e app per aiutare a semplificare la configurazione dei dispositivi domestici intelligenti. Ciò dovrebbe significare configurare un dispositivo abilitato per Matter, come una lampadina o una presa intelligente, che sarà semplice come accenderlo e aprire un’app (Google Home o l’app del produttore). L’app farà quindi la maggior parte del lavoro pesante di connessione a Wi-Fi, Thread e qualsiasi altro dispositivo che possiedi.

Il Google Home Developer Center sarà lanciato il prossimo anno.
Immagine: google

Ci sono ancora molte domande su Matter, ma da ciò che Google ha rivelato oggi, sembra che mentre si sperimenta la configurazione unificata, nessuna app unificata sia sulle carte. Non ci sarà un’app con marchio in cui puoi inserire tutti i tuoi dispositivi, ma puoi scegliere di utilizzare una o più app dall’ecosistema abilitato per Matter per controllare la tua casa. Questo è simile al modo in cui i dispositivi abilitati per HomeKit funzionano ora con la casa intelligente di Apple: puoi utilizzare l’app Apple Home o un’app di terze parti per controllarli. Ogni app offrirà probabilmente funzionalità e controlli diversi in base a come i produttori guardano a differenziarsi, quindi puoi scegliere quello più adatto alle tue esigenze. Non è ancora chiaro se sia necessario installare l’applicazione del produttore per gli aggiornamenti del firmware o per altri motivi.

La cosa più importante per gli utenti di smart home è che tutti i dispositivi abilitati per Matter funzioneranno con tutte le app abilitate per Matter. Quindi, se Apple apre la sua app Home su Matter (che si trova sul pannello CSA, che supervisiona l’iniziativa) e Google sta eseguendo il supporto Matter nel termostato Nest: potrai controllarlo nell’app Apple Home. Poe ha affermato che “se sono compatibili dal punto di vista di un problema, non c’è motivo per cui non possa farlo”.

In altre notizie su Google Home, la società ha annunciato l’introduzione di azioni suggerite nell’app Google Home. Questo dovrebbe in qualche modo ripristinare più funzionalità che i produttori di dispositivi di terze parti hanno perso quando viene visualizzato un file Works With Nest è chiuso (Alcuni di loro sono tornati con un’estensione Home / Possibilità di rilevare la presenza all’estero presentato a questo evento lo scorso anno).

Le azioni suggerite consentiranno ai produttori di crearne di proprie (che consente ai tuoi dispositivi di attivarsi automaticamente) nell’app Google Home per interagire sia con i dispositivi Nest sia con qualsiasi altro dispositivo di terze parti che hai collegato all’app. Saranno in grado di utilizzare ciò che Google chiama “segnali contestuali” – suono, tempo e stato del dispositivo/sensore – per attivare le routine.

Google condivide i dettagli dei suoi annunci del Google Smart Home Developer Summit sul suo sito Articoli. La maggior parte dei nuovi strumenti è ora disponibile in anteprima e verrà rilasciata l’anno prossimo.

READ  Super People Battle Royale ha appena terminato la sua versione beta; Prossimo accesso anticipato