Maggio 18, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gli Stati Uniti mettono in allerta le truppe per il dispiegamento

Alla domanda su cosa sia successo, il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato che il presidente aveva chiarito per settimane che “l’azione militare della Russia potrebbe arrivare in qualsiasi momento” e che gli Stati Uniti avrebbero agito di conseguenza.

Lunedì, la NATO ha anche affermato che i suoi membri stavano “mettendo le loro forze in attesa e inviando ulteriori navi e aerei da combattimento ai siti di schieramento della NATO nell’Europa orientale”.

Caricamento in corso

“Accolgo con favore gli alleati che contribuiscono con ulteriori forze”, ha affermato in una dichiarazione il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg. “La NATO continuerà ad adottare tutte le misure necessarie per proteggere e difendere tutti gli alleati, compreso il rafforzamento della parte orientale dell’alleanza”.

Il presidente Biden ha tenuto oggi una videochiamata sicura con i leader europei, come il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz e Stoltenberg.

La Casa Bianca ha affermato che i leader “hanno ribadito le loro continue preoccupazioni per il rafforzamento dell’esercito russo ai confini dell’Ucraina e hanno espresso il loro sostegno alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina”.

Dopo la telefonata, l’ufficio del presidente francese ha detto che Emmanuel Macron parlerà “nei prossimi giorni” con il presidente Putin e il suo omologo ucraino Volodymyr Zelensky.

“La riduzione dell’escalation richiede avvertimenti risoluti e credibili alla Russia, il che richiede un coordinamento costante tra partner e alleati europei e un dialogo intenso con la Russia”, ha affermato l’ufficio di Macron in una nota.

Caricamento in corso

Nel frattempo, l’Irlanda ha criticato le esercitazioni navali pianificate dalla Russia a febbraio al largo delle sue coste definendole “non gradite”, ha riferito la CNN.

READ  Aggiornamento mondiale Omicron COVID: i paesi di tutta l'Asia stanno usando misure drastiche per mantenere la variabile fuori poiché gli esperti temono che l'inevitabile aumento sia inevitabile

Sulla scia del ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan lo scorso anno, Biden ha affermato di non voler impegnarsi in un altro conflitto, e quindi nessuna delle opzioni militari considerate finora include il dispiegamento di ulteriori forze statunitensi direttamente in Ucraina.

Invece, l’amministrazione si è concentrata su severe sanzioni economiche, comprese le misure di controllo delle esportazioni che potrebbero fermare la capacità della Russia di importare smartphone, aerei e componenti chiave per auto.

“Ci siamo consultati con alleati e schieramenti e abbiamo perfezionato i piani per tutti gli scenari”, ha detto Psaki durante il suo briefing quotidiano lunedì.

“Abbiamo il sacro obbligo di sostenere la sicurezza dei nostri paesi orientali. Penso che sia importante ricordare l’aggressore qui. Non sono gli Stati Uniti, non sono i paesi del fianco orientale. La Russia ha decine di migliaia di soldati al confine con l’Ucraina. Loro avere la capacità di diminuire l’escalation e lo accoglieremo sicuramente”.

Gli sviluppi recenti sono stati sottolineati da un più ampio dibattito politico sul fatto che gli Stati Uniti abbiano assunto un ruolo sufficientemente attivo contro Putin.

Anche l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha condiviso, rilasciando una dichiarazione in cui afferma che “quello che succede a Russia e Ucraina non sarebbe mai accaduto sotto l’amministrazione Trump. Nemmeno una possibilità!”

Con una mossa che ha scioccato le democrazie dell’epoca, la Russia ha utilizzato i social media per interferire nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016 nel tentativo di aiutare Trump a vincere.

Gli sviluppi di oggi arrivano anche dopo che la Casa Bianca è stata costretta a controllare i danni la scorsa settimana, dopo una gaffe diplomatica in cui Biden ha affermato che una “piccola incursione” del presidente russo Vladimir Putin in Ucraina potrebbe non giustificare una risposta su larga scala degli Stati Uniti.

READ  Pazza punizione per l'assedio del Canale di Suez

I funzionari della Casa Bianca hanno trascorso una giornata a ripulire la dichiarazione del presidente, che è stata fatta durante una rara conferenza stampa di due ore progettata per celebrare il primo anno in carica di Biden.

Nonostante l’escalation delle tensioni, questo mese gli Stati Uniti hanno accettato di fornire risposte scritte a un elenco di richieste russe. Non è stata esclusa anche l’idea di un altro confronto tra Biden e Putin nella speranza di risolvere la crisi.

Ricevi una nota diretta dal nostro alieno corrispondenti Su cosa sta facendo notizia in tutto il mondo. Iscriviti alla newsletter settimanale What in the World qui.