Luglio 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gli Scorpions affermano di aver cambiato il testo di Wind of Change poiché la canzone era “Romantic for Russia” | Germania

Il cantante della band hard rock tedesca Scorpions ha rivelato di aver cambiato il testo di “Wind of Change” perché non voleva più “romanticizzare la Russia” con la sua canzone di successo, dopo la guerra aggressiva di Putin in Russia. Ucraina.

“Cantare il vento del cambiamento come lo cantiamo sempre, non è più qualcosa che posso immaginare”, Klaus Mein Ha detto a Die Zeit. Semplicemente non è giusto romanticizzare la Russia con parole come: “Sto seguendo Moskva / Down to Gorky Park … Lascia che Balalika canti”.

Invece, ha detto, la sua band ha deciso di cambiare il testo della loro canzone più popolare durante il tour in corso negli Stati Uniti e in Europa, che ha aperto a Las Vegas il 26 marzo, un mese dopo l’inizio dell’invasione.

Le parole riviste, visualizzate su uno schermo dietro la band, recitano: “Ora ascolta il mio cuore / Dì l’Ucraina / Aspettando che il vento cambi”.

Sebbene la canzone sia stata pubblicata più di un anno dopo la caduta del muro di Berlino, nel dicembre 1990, è ampiamente ricordata come la colonna sonora dell’era dei cambiamenti economici e sociali nell’ex Unione Sovietica che ha segnato la fine della Guerra Fredda.

scorpioni Esecuzione di “Winds of Change” alla Porta di Brandeburgo Nel 10° anniversario della caduta del muro di Berlino nel 1999, è stata votata come la canzone del 20° secolo dai telespettatori della radio pubblica ZDF nel 2005.

Min, che ha scritto la musica e i testi per l’insolita canzone della rock band, ha detto di aver composto i testi il ​​3 e 4 settembre 1989, dopo che gli Scorpions si sono esibiti al Moscow Peace Music Festival a metà agosto.

READ  Gli scaffali dei supermercati si aprono con l'interruzione di Omicron negli Stati Uniti

Di recente, Wind of Change è stato un argomento divertente Una serie di podcast in otto parti dove il giornalista investigativo Patrick Radin Keefe ha tentato di inseguire una voce secondo cui l’inno era stato effettivamente scritto dalla CIA, senza rivelare alcuna prova sostanziale per questa teoria. Nella sua intervista con Die Zeit, Meine ha nuovamente negato che la sua canzone di maggior successo sia stata scritta da ufficiali della propaganda americana.

Dall’inizio della guerra in Ucraina, l’establishment politico tedesco è stato criticato per aver passato troppo tempo a credere alla premessa implicita che la Russia fosse la numero uno nella classifica degli Scorpioni, poiché la Russia ha mai intrapreso un percorso di democratizzazione perché ha aperto vie per scambi commerciali e diplomatici con l’Occidente. I critici affermano che le minacce che l’iper-aggressivo Cremlino pone ai paesi che un tempo formavano il suo impero sono state ignorate a Berlino per decenni.

Nella sua intervista con Die Zeit, Meine ha negato che anche la sua band avesse chiuso un occhio sulla difficile situazione dell’Ucraina, sottolineando che gli Scorpions tenevano concerti a Donetsk, Kharkiv e Odessa.

“Ma tu, come musicista, tieni l’idea che persone in paesi molto diversi, alcuni dei quali potrebbero considerarsi nemici, reagiscano alla musica allo stesso modo. Questo è stato anche il caso in Ucraina e Russia. “

Iscriviti alla prima edizione, la nostra newsletter giornaliera gratuita – ogni mattina nei giorni feriali alle 7:00 GMT

La band è originaria di Hannover, la capitale dello stato della Bassa Sassonia nella Germania nordoccidentale, ed è stata vista come parte della cerchia di amicizia dell’ex cancelliere di Hannover diventato membro della lobby russa del gas Gerhard Schroeder, che ha partecipato al suo quinto matrimonio Mayen nel 2018.

“Non parlo con Gerhard Schroeder da un po’”, ha detto Meine a Die Zeit. “Ma il suo comportamento è davvero difficile da capire”. Il politico socialdemocratico ha mantenuto la sua posizione nel consiglio di amministrazione di Rosneft per i primi tre mesi di guerra prima che la compagnia petrolifera statale russa annunciasse le sue dimissioni il 20 maggio.

“Se ora rinuncia a quella posizione nel consiglio di sorveglianza, questo è un vero passo nella giusta direzione dopo molto tempo”, ha detto Min.