Giugno 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gli italiani vogliono essere mango italiani all’Italian-American Heritage Festival di quest’anno – Delco Times

CITTÀ ALTA – Il Rose Tree Park era sotto un mare di verde, bianco, rosso, rosso, bianco e blu domenica pomeriggio quando le bandiere dell’Italia e degli Stati Uniti sventolavano nel vento e accoglievano migliaia di persone alla 12a edizione Festival del patrimonio italo-americano. Una celebrazione culturale di famiglia, amici, cibo e divertimento, illustri personaggi italiani, autori e artisti, un salone dell’auto italiano, venditori, spettacoli interessanti, giochi per adulti e bambini, campionato pucci, musica e ballerini italiani e intrattenimento professionale continuo, con qualcosa per tutte le età e interessi. I titoli musicali includevano Fulvio e Sal, The Singing DJs e The Tre Pepperoni. L’attrice Marie Lou Koch e la conduttrice radiofonica italiana Melissa Canavu sono state le principali.

Oh, e il cibo… il festival includeva di tutto, da cannoli, ravioli, gnocchi e gelato a pizza, pasta, fettuccine ed espresso.
“È un piacere poter portare migliaia di nostri amici della comunità a Rose Tree Park per godersi una giornata di divertimento, ottimo cibo e ottimo intrattenimento, oltre ad aiutarci a raccogliere fondi per i nostri enti di beneficenza”, ha affermato Nick Rabagnani, Presidente dell’Associazione. Regionale Abruzese Delco e organizzatrice di eventi annuali.

L’Italian American Heritage Festival è stato organizzato e ospitato dalla Coalition of Italian American Organizations nella contea di Delaware. La CIAO Delco è composta da otto gruppi italoamericani dediti alla promozione della vitalità e longevità della cultura italoamericana, tra cui l’Associazione Regionale Abruzzese Delco, l’Associazione Regionale Abruzzese della Delaware Valley, la Christopher Columbus Memorial Society, la Società Giustiniana di la Contea del Delaware, Società da Vinci, Figli e Figlie d’Italia – Circoscrizione 5, Società di Sant’Antonio di Padova, SWP.

“Ogni settimana andiamo a un piccolo festival italiano a casa di mia madre nell’Upper Darby dove prepara una cena enorme”, ha scherzato Michael Dantonio di Clifton Heights, che ha partecipato per la prima volta al festival con sua moglie Cara e i bambini Everly, 4, Michael, 4 , e Darcy, 1. “Mia madre ha tutta la famiglia ogni settimana – ci sono undici cugini – quindi siamo abituati a mangiare il nostro autentico cibo italiano la domenica”. lungo il perimetro del festival, sembra che oggi non ci perderemo il buon cibo italiano.
“Siamo entusiasti di essere qui”, ha aggiunto sua moglie, Kara.

READ  Questa destinazione italiana pagherà le bollette del tuo matrimonio

Anche Zach Thepner di Midea e sua moglie Anna Thepner erano al festival per la prima volta in assoluto. Zach ha detto che è di origine italiana e Anna ha detto che è russo-americana.

“Amiamo la cultura italiana e il fatto che tutti la celebrino qui”, ha detto Anna. Adoriamo questo festival perché è un ottimo luogo di ritrovo in cui tutti possono riunirsi e mostrare la forza della nostra comunità”.

All’Italian-American Heritage Festival, Kristen Roether, membro del Delaware County Council, a nome del consiglio, ha riconosciuto il 5 giugno come Giornata italoamericana della contea del Delaware e ha presentato una risoluzione a CIAO Delco in riconoscimento della loro passione e dedizione nel promuovere la cultura italiana in la regione, incluso il sostegno a un gruppo eterogeneo di borse di studio e programmi commemorativi.

“La contea del Delaware ha la fortuna di avere una comunità diversificata e vivace e gli italoamericani hanno contribuito al ricco patrimonio della contea”, afferma parte della risoluzione.

CIAO Delco ha contribuito con i proventi del festival alle comunità di Don Guanella e Divina Provvidenza, alla Fondazione HEADstrong, a Cooley Anemia, ai programmi di studi italiani e infermieristica nelle università locali. Inoltre, i proventi del festival sono andati a beneficio del memoriale delle forze dell’ordine della contea del Delaware e del memoriale dei vigili del fuoco caduti della contea del Delaware e dell’EMS Memorial, entrambi situati nel Rose Tree Historic Park.

“Cieli azzurri e sole, volti sorridenti, intrattenimento musicale e tour gastronomico attraverso l’Italia, qui al Rose Tree Park – non c’è niente di meglio di questo!” Il regolatore dei prezzi esclamò Lochetto. “Ringraziamo i nostri sponsor e tutti coloro che hanno partecipato e partecipato alla nostra meravigliosa celebrazione della cultura, del patrimonio, della famiglia e degli amici… Grazie!”
Per ulteriori informazioni su CIAO Delco, visitare http://www.ciaodelco.org.

READ  Un'espressione francese che potresti sentire oggi
Passeggiando all’ombra al Festival Italo-Americano 2022, da sinistra a destra, davanti, Annette Brady di Broomal, Lily Eder di Havertown, Eliana Brady di Broomal, dietro, Jim Miller di Springfield, Mike Brady di Broomal, Duska Eder di Havertown, Tess Eder è di Havertown, Dante Siamana è di Sewell, nel New Jersey, e John Eder è di Havertown. (Peg DeGrassa / Gruppo MediaNews)
I membri del Marie Corps distribuiscono rosari mentre parlano con le persone al Festival italo-americano.  Nella foto Peter e Lisa Yee, St. Madeleine Parish, Ridley Park;  Marie Strovolino, Santa Maddalena;  John Cook, Natività BVM, Media;  Maria Santoni, San Francesco d'Assisi, Springfield;  Joyce McGuire, Natività BVM;  Michelle Kelly, Santa Maria Maddalena, Alta Provvidenza;  Eileen Melkirk, Santa Maria Maddalena;  Anne Leonard, Santa Maria Maddalena;  Jennifer Razin, regina dell'universo.  (PEG DEGRAASSA / Gruppo MediaNews)
I membri del Marie Corps distribuiscono rosari mentre parlano con le persone al Festival italo-americano. Nella foto Peter e Lisa Yee, St. Madeleine Parish, Ridley Park; Marie Strovolino, Santa Maddalena; John Cook, Natività BVM, Media; Maria Santoni, San Francesco d’Assisi, Springfield; Joyce McGuire, Natività BVM; Michelle Kelly, Santa Maria Maddalena, Alta Provvidenza; Eileen Melkirk, Santa Maria Maddalena; Anne Leonard, Santa Maria Maddalena; Jennifer Razin, regina dell’universo. (PEG DEGRAASSA / Gruppo MediaNews)
Membri della famiglia Rosa, proprietari di Rosa Food Products, un'azienda di 120 anni in 2750 Grays Ferry Ave.  , Fila.  , in piedi all'interno del loro stand all'Italian-American Heritage Festival.  I membri della famiglia sono James Foti, Leonardo Foti, 12 anni, Lynn Foti, Mariella Foti, 9, e Mary Foti.  (PEG DEGRAASSA / Gruppo MediaNews)
Membri della famiglia Rosa, proprietari di Rosa Food Products, un’azienda di 120 anni in 2750 Grays Ferry Ave. , Fila. , in piedi all’interno del loro stand all’Italian-American Heritage Festival. I membri della famiglia sono James Foti, Leonardo Foti, 12 anni, Lynn Foti, Mariella Foti, 9, e Mary Foti. (PEG DEGRAASSA / Gruppo MediaNews)