Settembre 27, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gli incendi distruggono la Sardegna in una “catastrofe senza precedenti”

Circa 1.000 residenti e turisti sono stati evacuati dalle parti della Sardegna occidentale colpite dagli incendi durante il fine settimana mentre foreste, pascoli e villaggi sull’isola italiana sono stati inghiottiti dalle fiamme.

“Questo è un disastro senza precedenti”, ha affermato il governatore regionale Christian Solinas, che domenica ha dichiarato lo stato di emergenza.

Nessuna vittima è stata segnalata, hanno detto i funzionari italiani. Ma il fuoco era ancora alto lunedì, con quattro vigili del fuoco provenienti da Francia e Grecia che si sono uniti a un’aeronautica di vigili del fuoco italiani per aiutare a contenere le fiamme.

Dal primo sabato mattina, quando un incendio è iniziato vicino a un bosco vicino al villaggio di Bonacardo, si è placato 50.000 acri di terra sono stati dati alle fiamme. Centinaia di pecore, capre, mucche e maiali sono rimasti intrappolati nei fienili delle fattorie lungo il percorso dell’incendio, nonostante i soccorritori cercassero di salvarli.

Nella notte di domenica, il primo ministro italiano Mario Draghi ha espresso la sua “piena solidarietà” alle persone colpite dall’incendio e ha espresso sostegno ai vigili del fuoco che lavorano 24 ore su 24.

Le immagini registrate dai vigili del fuoco italiani hanno mostrato uno spesso strato che copre edifici residenziali, magazzini e magazzini, e le fiamme che bruciano dietro le ville sulla spiaggia nella famosa località turistica di Porto Aleppo, 25 miglia a nord di dove hanno avuto origine le fiamme. .

Le fiamme hanno attraversato le foreste di Hector Cork e Holm Oak che appartengono alla zona. L’ulivo millenario che segnava le pendici del villaggio di Kugliri è stato distrutto da un incendio.

READ  Guida ai migliori stili di Buglia, Toscana e non solo

“Questa mattina il baule bruciava ancora”, ha scritto Maria Giovana, archeologa locale in pensione. Su Facebook Domenica scorsa, le immagini di un albero morto, il suo tronco bruciato dal fuoco e i suoi rami erano appesi a terra.

“Avevamo identificato con orgoglio la sua presenza ai turisti, ma l’abbiamo ignorata e lasciata alle fiamme”, ha detto, “pulire l’area circostante sarebbe stata sufficiente per proteggerla e preservarla”.

La causa dell’incendio non è ancora chiara.

Ma gli esperti affermano che le foreste e i pascoli devono essere mantenuti puliti e devono essere create zone cuscinetto per prevenire gli incendi. Nelle aree colpite della Sardegna e in altre parti d’Italia, i terreni abbandonati spesso non sono adeguatamente mantenuti, il che potrebbe aiutare a diffondere l’incendio, hanno affermato.

Gli incendi si verificano nell’arido clima mediterraneo della Sardegna in estate, soprattutto negli ultimi giorni, quando la temperatura raggiunge i 104 gradi Fahrenheit con venti caldi da sud-ovest.

Sfortunatamente, questi sono incendi insoliti, ma sono normali per la stagione e la velocità “, ha affermato Gianfilippo Michello, capo del dipartimento di coordinamento antincendio dei vigili del fuoco italiani. L’estate in Sardegna è caratterizzata da una vegetazione molto secca, venti forti e temperature elevate ogni anno. Questi incendi creano il proprio microclima e si diffondono molto velocemente. “

Ogni quattro o cinque anni, l’Italia registra un aumento degli incendi boschivi. Michello diceva che quando cespugli bassi e sterpaglie crescono in aree desolate, possono, accidentalmente o intenzionalmente, diventare carburante per una scintilla innescata dall’attività umana.

L’Italia ha registrato quasi 13.000 incendi in più rispetto allo scorso anno, hanno affermato i vigili del fuoco, principalmente nelle regioni meridionali di Puglia, Calabria e Sicilia.

READ  Bianchi dirige l'Ordine Figli e Figlie d'Italia negli Stati Uniti

Sig. Fino a 10 anni fa Mycolo Blazes si svolgeva nelle regioni alpine in inverno e nel centro e sud Italia in estate. Ora, gli incendi sono aumentati nel tempo e nell’area perché le temperature sono alte fino a ottobre e le piante si stanno seccando.

“Questi nuovi eventi sono legati al cambiamento climatico”, ha affermato il sig. Mikello ha detto: “Essendo in Italia, non c’è dubbio che stia facendo caldo”.

Quest’estate, parti dell’America occidentale e del Canada sono state colpite da un incendio associato al cambiamento climatico, poiché il caldo intenso e la siccità hanno prosciugato le piante.