Luglio 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gli imprenditori di Montreal accendono i motori per il ritorno del Gran Premio

Laura Serri, proprietaria di Caffè Italia nella Little Italy di Montreal, afferma che il Grand Prix porta sempre folla.

“Ci sono persone da tutta la città”, ha detto Siri. “Vengono, passano il tempo e cantano. Ci sono chioschi ovunque. È un bel posto felice.”

Il Gran Premio è stato sospeso quando le misure pandemiche erano rigorose, ma tornerà questo fine settimana dopo una pausa di due anni e molti imprenditori stanno riaccendendo i motori con anticipazione poiché l’evento è noto per dare una spinta all’economia locale.

“È un fine settimana divertente e divertente”, ha detto Siri.

Il Società del parco Jean-DrapeauL’Autorità del Turismo di Montreal e il Gran Premio di Formula 1 del Canada hanno pubblicato all’inizio di quest’anno uno studio che ha rilevato che l’impatto economico dell’evento sul PIL è di 63,2 milioni di dollari.

Lo studio ha anche rilevato che le entrate fiscali provinciali e federali sono di $ 16 milioni e il 66% dei visitatori proviene da fuori Montreal, il 52% da fuori Quebec.

Jean-Sebastien Bauderault, portavoce dell’azienda Associazione degli Hotel del Grand MontréalL’evento è sicuramente una spinta per gli hotel della zona, ha affermato, poiché i visitatori prenotano camere in tutta la città.

“Non appena hanno annunciato che il Gran Premio si stava avvicinando, gli hotel sono stati prenotati”, ha detto.

Baudault ha affermato che dopo aver lottato per affittare anche solo poche stanze durante la pandemia, gli albergatori stanno cercando questo fine settimana come un modo per rilanciare l’industria del turismo quest’estate.

Jean-Sebastien Baudroll, portavoce della Grand Montreal Hotel Association, afferma che i turisti hanno iniziato a prenotare camere d’albergo non appena è stato annunciato il primo premio. (CBC)

Il fatto che i tassi di occupazione degli hotel siano saliti a oltre il 97% è anche una buona notizia per le aziende, ha affermato Glenn Castanheira, direttore esecutivo della Downtown Montreal Merchants Association.

“Il Gran Premio è il più grande evento sportivo del Canada e un enorme affare aziendale in centro in un anno” normale “, ha detto in una e-mail.

“Possiamo aspettarci un afflusso record di visitatori e del traffico tanto necessario per le nostre attività del centro che sono state duramente colpite dalla pandemia”.

Con Montreal duramente colpita dalla pandemia, ha detto, il Gran Premio sta aiutando il cuore della città “verso una ripresa rapida e duratura”.

Il circuito Gilles Villeneuve, situato nel Jean-Drapeau Park di Montreal, incontrerà 70 corridori che percorreranno poco più di 305 chilometri domenica pomeriggio dopo le sessioni di qualificazione di sabato.

Le vetture avevano una velocità massima di 350 km/h in una gara che si tenne per la prima volta a Montreal nel 1978.

Catherine Cadot, portavoce del sindaco di Montreal Valerie Plante, ha affermato che l’evento rimane un evento che “fa risplendere la città in tutto il mondo e suscita entusiasmo per la città, le sue istituzioni commerciali e culturali”.

Tuttavia, la direzione di Plante continua a perseguire “gli obiettivi più ambiziosi in materia di trasformazione ambientale” e ha chiarito che le domande sollevate sull’impatto ambientale dell’evento sono necessarie e necessarie.

“Spetta alle autorità di regolamentazione spiegare come intendono contribuire allo sforzo di trasformazione ambientale”, ha affermato Cadottte.

Il Gran Premio del Canada di Formula 1 non ha risposto a una richiesta di commento.

READ  Papa Francesco nomina l'italiana suor Alessandra Smirelli segretaria provvisoria dell'Ufficio Vaticano per lo Sviluppo Umano