Gennaio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gli esperti legali dicono che è troppo tardi per vietare le criptovalute, l’India ha bisogno di una regolamentazione completa – Bitcoin Regulatory News

Si dice che gli esperti legali indiani affermino che è troppo tardi per vietare la criptovaluta nonostante le richieste di un divieto completo della criptovaluta da parte della banca centrale, la Reserve Bank of India (RBI). Anche lo Swadeshi Jagran Manch (SJM), affiliato al nazionalista Rashtriya Swayamsevak Sangh, ha emesso una risoluzione che chiede il divieto totale delle criptovalute. Nel frattempo, il governo indiano sta ridisegnando il disegno di legge sulle criptovalute prima di riportarlo in Parlamento.

Esperti legali spiegano che vietare la criptovaluta è troppo tardi

Il governo indiano è sotto pressione dalla banca centrale del paese e dallo Swadeshi Jagran Manch (SJM) per vietare completamente la criptovaluta.

La Reserve Bank of India (RBI) ha affermato nella sua recente riunione del Central Board che la criptovaluta dovrebbe essere completamente vietata e che un divieto parziale non funzionerà. Anche lo Swadeshi Jagran Manch (SJM), affiliato al nazionalista Rashtriya Swayamsevak Sangh, ha emesso una risoluzione che chiede il divieto delle criptovalute.

Anche se il governo non ha annunciato ufficialmente se vieterà o regolerà le criptovalute, esperti legali Ha detto Ha detto che era troppo tardi per vietare la criptovaluta.

Hanno chiarito che la legislazione del governo sulla criptovaluta dovrebbe essere equilibrata. Ciò non solo garantirà che gli investitori non vengano danneggiati, ma impedirà anche che le criptovalute crescano in modo incontrollabile, il che potrebbe minacciare le riserve valutarie dell’India e sconvolgere la sua economia.

L. Badri Narayanan, Executive Partner di Lakshmikumaran & Sridharan Attorneys ha affermato:

Il governo considera le criptovalute come veicoli di investimento e prevede di regolamentarle. In base alle norme sull’imposta sul reddito, è più probabile che le criptovalute vengano trattate come attività e attirino plusvalenze. L’imposta sui beni e servizi (GST) e i solidi disciolti (TDS) sono altri settori in cui la posizione della legge non è chiara.

Secondo quanto riferito, esperti legali hanno aggiunto che è necessaria una regolamentazione completa. Hanno inoltre sottolineato che l’approccio alla criptovaluta dell’India non dovrebbe essere paragonato a quello dei paesi sviluppati a causa delle differenze nelle normative sui cambi.

READ  Tvesa pronta ad andare in Francia dopo lo show italiano di fascia alta nel Women's European Tour | notizie sul golf

Narayanan ha anche spiegato che sarebbe difficile per i regolatori impedire agli indiani di inviare pagamenti in criptovalute all’estero, spiegando:

Non puoi portare soldi fuori dall’India senza permesso. Siamo un mercato dei cambi regolamentato e questo significa che non possiamo prendere determinate decisioni come i paesi sviluppati che hanno un mercato libero.

Secondo la FEMA (Foreign Exchange Management Act), la circolazione di beni e servizi attraverso i confini è classificata come import/export, secondo la pubblicazione.

Di recente, Gita Gopinath, capo economista del Fondo monetario internazionale, ha affermato che vietare le criptovalute porrebbe sfide pratiche, data la loro natura decentralizzata. Ha sottolineato la necessità di una politica globale sulla criptovaluta.

Il disegno di legge indiano sulle criptovalute, che è stato preso in considerazione nella sessione invernale del Parlamento, non è stato ancora preso in considerazione e si dice che il governo stia riscrivendo la legge.

Tag in questa storia

divieto di bitcoin, divieto di criptovaluta, divieto di criptovaluta, bitcoin, regolamento di criptovaluta, regolamento di criptovaluta in india, legislazione di criptovaluta, regolamento di criptovaluta, FEMA, legge sui cambi, regolamenti di cambio, regolamenti di criptovaluta in india, fattura criptovaluta indiana, divieto di criptovaluta

Pensi che sia troppo tardi per vietare le criptovalute in India? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Kevin Helms

Kevin, uno studente di economia austriaco, ha scoperto Bitcoin nel 2011 e da allora è un missionario. I suoi interessi riguardano la sicurezza dei Bitcoin, i sistemi open source, gli effetti di rete e l’intersezione tra economia e crittografia.

crediti fotografici: Shutterstock, Pixabay, Wikicommons

disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non si tratta di un’offerta diretta o di una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com Non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscali, legali o contabili. Né la Società né l’autore saranno responsabili, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati o presumibilmente causati da o in connessione con l’uso o l’affidamento su qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.