Maggio 26, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gli echi del 2008 si sentiranno a Pechino 2022

I fan hanno dovuto aspettare un anno in più per la revisione dei Giochi Paralimpici prima di Tokyo 2020, ma due arriveranno tra sei mesi quando i Giochi Paralimpici Invernali di Pechino 2022 si apriranno venerdì (4 marzo).

Più di 560 atleti provenienti da 46 paesi correranno su neve e ghiaccio dentro e intorno alla capitale cinese per nove giorni. Gareggeranno per 78 medaglie in due sport di gruppo – curling in sedia a rotelle e Para hockey su ghiaccio – e quattro in Sci alpino, Para Cross-Country, Para Biathlon e Para Snowboard.

Ospitando i Giochi Paralimpici Invernali, Pechino è diventata la prima città ad ospitare un’edizione estiva e invernale dopo i Giochi estivi del 2008. Luoghi come il National Aquatics Center e lo Stadio al coperto al coperto ospiteranno eventi nel 2022 come 14 anni fa.

L’eredità trasformativa del 2008 può ancora essere avvertita in Cina per circa 83 milioni di cittadini con disabilità. Sono stati fatti enormi investimenti nell’accessibilità e nell’introduzione di nuove leggi che hanno messo l’uguaglianza al primo posto nella legislazione. Ciò ha portato a una maggiore integrazione nel mondo del lavoro, nell’istruzione e nella società in generale.

Un risultato tangibile di questi mutevoli atteggiamenti può essere visto nella squadra cinese ai Giochi Paralimpici nel suo paese d’origine, e sicuramente si farà sentire di nuovo in seguito. La Cina invierà un record di 96 atleti a Pechino 2022, più del triplo della precedente delegazione più numerosa di 26 atleti a Pyeongchang 2018.

Gli atleti del paese ospitante non fanno solo numeri. Dopo aver vinto la loro prima medaglia d’oro ai Giochi Paralimpici Invernali quattro anni fa nel curling in sedia a rotelle – con sgomento dei campioni in carica del Canada – sperano in una medaglia in altri sport.

Più di tre finali di Coppa del Mondo nel 2019-20, sciatori alpini come Liu Sitong, Zhang Wenjing e Zhang Mingqiu hanno collezionato 18 medaglie nella loro seconda stagione in pista. I podi li hanno visti spingere fuori competizione i campioni del mondo, i Giochi Paralimpici e i vincitori del Crystal Globe.

Liu Sitong (all’estrema sinistra) e Zhang Wenjing (all’estrema destra) hanno ottenuto il successo sul podio alla Coppa del mondo di sci alpino. Ⓒ Luca Percival

READ  Ronaldo ha negato il gol vittoria in ritardo nell'inciampo della Juve, e Abraham brilla nell'arco di Mourinho con la Roma

La Cina spera anche di portare a casa la prima medaglia Para Snowboard nell’SB-UL maschile, per gentile concessione di Ji Lija.

La Lega stava vincendo la Coppa del Mondo nel 2019 prima della pandemia e i suoi rivali aspetteranno di vedere dove sono ora con le loro discese di snowboard e slalom.

“Ci auguriamo che gli atleti superino tutte le sfide e si uniscano come una squadra. Con un grande spirito combattivo, spero anche che si godranno i Giochi Paralimpici Invernali e ottengano buoni risultati”.

La prevalenza dei Giochi Paralimpici Invernali continua a crescere in altre parti del mondo. L’azero Mehman Ramzanzadeh diventerà il primo sciatore di fondo paralimpico invernale del suo paese, mentre gli sciatori azerbaigiani Shaina Vaspi e Orlando Perez faranno il loro debutto rispettivamente con Israele e Porto Rico.

“Penso che dopo la mia partecipazione ai Giochi invernali ci saranno più atleti da Israele. Voglio dare a più persone la motivazione per alzarsi in piedi e osare fare quello che vogliono e dare ai bambini la forza di crederci”, ha detto Fasby . se stessi.”

Il Brasile sta inviando la sua più grande delegazione di sei atleti, tra cui Christian Ribera, a competere nei secondi Giochi Paralimpici Invernali. Lo sciatore di fondo si allena a casa sui pattini e ha recentemente vinto una medaglia d’argento ai Mondiali di Lillehammer, in Norvegia, nella gara maschile. È stata la prima medaglia del Brasile al mondo e tutti gli occhi saranno puntati su Ribera mentre cerca di vincere la sua prima medaglia ai Giochi Paralimpici Invernali di Pechino.

“A casa, di solito ci alleniamo a temperature di 30-35 gradi Celsius. È un po’ difficile adattarsi ma con il tempo ci si abitua. Mi alleno 300 ore all’anno nell’allenamento Rollersky”, ha detto Ribera.

“Ho maturato molta esperienza in questo campo [Paralympic] Corso. Sono più paziente ora. Mi sono allenato molto e sarà fantastico perché, nonostante la nostra giovane età, Aline [dos Santos Rocha] E sarò un veterano della squadra ed è molto bello essere di nuovo alle Paralimpiadi”.

Christian Ribera porta le speranze di una nazione a Pechino 2022. Bob Martin per OIS/CIO

READ  Ricky Pastry Sr. Notizie, Sport, Lavoro

La Gran Bretagna invierà la sua squadra più numerosa di sempre a Pechino 2022, piena di speranze per le medaglie.

Mina Fitzpatrick, la campionessa paralimpica invernale più orientata, gareggerà nella competizione di sci alpino per ipovedenti femminili con la nuova guida Katie Guest. Fitzpatrick tenterà di difendere le medaglie in Giant Slalom e Super G, nonché il suo titolo di slalom raggiungendo velocità di oltre 100 km/h.

Marie Bushey dovrebbe impressionare altri importanti pattinatori artistici al Para Alpine Beijing 2022. La massima nazionale francese ha superato le 30 medaglie ai Campionati Mondiali di gennaio a Lillehammer, in Norvegia, e questo potrebbe essere il suo ultimo Giochi Paralimpici. L’otto volte medaglia d’oro Bushy sta cercando di raggiungere le doppie cifre mentre cerca di mantenere i titoli in quattro eventi.

Gli Stati Uniti sono stati in testa al medagliere a Pyeongchang 2018 e sono tornati con una delegazione di 67 persone.

In testa ci sono Para Ice Hockey che rivendicheranno il loro quarto titolo consecutivo e il quinto assoluto. La squadra, che non è finita dal podio dal 2002, offre artisti del calibro di Declan Farmer.

Farmer è stato l’eroe nella finale di Pyeongchang 2018, livellando i punteggi a 37 secondi dalla fine contro il Canada prima di segnare il gol della vittoria ai tempi supplementari.

In Para Snowboard, ben quattro campioni paralimpici tornano negli Stati Uniti. Mike Minor, Noah Elliott, Mike Schultz e Brianna Huckabee hanno raggiunto per l’ultima volta il gradino più alto del podio nello slalom e nello snowboard.

Guardando alla Milano-Cortina 2026, la squadra italiana è composta da 29 atleti. Giacomo Bertagnolli torna come campione di slalom gigante e detentore del titolo con il mentore Andrea Ravelli.

Giacomo Bertagnoli sarà uno dei volti italiani da tenere d’occhio a Pechino 2022 e poi a Milano Cortina 2026. Ⓒ Luc Percival

Allo Zhangjiakou National Biathlon Center, il canadese Brian McIver patterà per l’ultima volta sulle piste delle Paralimpiadi nel cross-country maschile a doppia visione.

McKeever ha vinto ben 16 medaglie – di cui 13 d’oro – in cinque dei Giochi Paralimpici Invernali. Anche se non salirà sul podio, il che è improbabile come il campione della difesa dello sprint sulla media e lunga distanza, riuscirà comunque a diventare il pattinatore di fondo para di maggior successo di tutti i tempi.

READ  La Federcalcio ungherese difende i suoi tifosi in un caso razzista - Notizie sportive, Firstpost

Alla domanda sulla sua eredità e su come spera che i suoi successi vengano ricordati, Al Kindi ha detto:

“Non ho mai fatto questo sport per gli onori. L’ho fatto per vedere cosa potevo ottenere dal mio corpo”.

La squadra mista di curling in sedia a rotelle si svolgerà presso il ridisegnato Centro Acquatico Nazionale di Pechino, che rappresenta un’altra eredità del 2008 come sede di nuoto per i Giochi Olimpici e Paralimpici.

Con la Cina campione in carica che affronta, il Canada cercherà di tornare in cima al podio. Fino a PyeongChang 2018, i canadesi avevano vinto tutte le edizioni da quando lo sport aveva debuttato a Torino 2006.

Gli sforzi della Cina sono guidati da Heitou Wang. Skip è stato presente a tutti i maggiori successi della sua squadra nel corso degli anni. Ciò include il loro primo titolo mondiale nel 2019 che hanno rivendicato con successo nel 2021.

Il Canada lascia ancora PyeongChang 2018 con la medaglia di bronzo. Mark Ideson ha giocato un ruolo chiave nel loro successo ed è stato nella squadra per due delle loro migliori prestazioni nel Campionato del Mondo negli ultimi dieci anni: l’oro nel 2013 e l’argento nel 2020.

Nel 2021, il Canada ha finito le medaglie quando i Campionati del mondo si sono svolti a Pechino. Ma Edison dice che la sua pista è pronta:

“Siamo davvero entusiasti di ricominciare a giocare. Sento la pressione nei preparativi. E ci sentiamo decisamente più preparati di quanto non fossimo in [World] Il torneo è qui ad ottobre. Segnaliamo la lettera i e ritagliamo la lettera t”.

Mark Edison giocherà alla terza edizione dei Giochi Paralimpici Invernali di Pechino. Ⓒ Foto dell’OIS

Occhio anche ai lettoni che debutteranno in sedia a rotelle.

I Giochi Paralimpici Invernali di Pechino 2022 si aprono il 4 marzo e dureranno fino al 13 marzo.