Luglio 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gli analisti del settore globale prevedono che il mercato globale dei mobili raggiungerà i 686 miliardi di dollari entro il 2026

  • Competitività globale e percentuale di quota di mercato dei principali concorrenti
  • Presenza sul mercato in più aree geografiche: forte/attiva/specializzata/piccola
  • Aggiornamenti interattivi peer-to-peer interattivi online
  • Accesso all’archivio digitale e alla piattaforma di ricerca MarketGlass
  • Aggiornamenti gratuiti per un anno

Versione: 19; il petto: aprile 2022
Piscina Executive: 382
aziende: 1080 – I giocatori inclusi includono ARJO AB; Guidare DeVilbiss Sidhil Ltd.; Produttore di mobili Ashley; Azienda di mobili Durham; GF Health Products, Inc.; Godrej & Boyce Manufacturing Co., Ltd. Haworth, Inc. Herman Millere una società; Hill-Rom Holdings Inc. ; HNI Corporation; Home Depot, Inc. Gruppo Inter IKEA; Invacare Kimball International, Inc. compagnia di kohler; L. & J. G. STICKLEY, INC.; La-Z-Boy, Inc. ; Masco Medline Industries, Inc. NAUSICA MEDICO; Okamura Ormatic Corporation. Steelcase Corporation; Steris SpA; Stryker Sunrise Medical LLC. Interni di uffici urbani e altro ancora.
copertura: Tutte le principali aree geografiche e principali settori
Diapositive: materiali (legno, metallo, plastica, vetro, altri materiali); Uso finale (residenziale, commerciale)
Aree geografiche: globalismo; Stati Uniti d’America; Canada; Giappone; Cina; Europa; Francia; Germania; Italia; Regno Unito; Spagna; Russia; resto di Europa; Asia Pacifico; Australia; India; Corea del Sud; resto di Asia Pacifico; America Latina; Argentina; Brasile; Messico; resto di America Latina; Medio Oriente; Iran; Israele; Regno Arabia Saudita; Gli Emirati Arabi Uniti; resto di Medio Oriente; Africa.

Anteprima gratuita del progetto Questo è un programma globale in corso. Visualizza in anteprima il nostro programma di ricerca prima di effettuare un acquisto. Offriamo accesso gratuito a dirigenti qualificati che dirigono ruoli di strategia, sviluppo aziendale, vendite, marketing e gestione dei prodotti in aziende premium. Le anteprime forniscono un accesso privilegiato alle tendenze aziendali; Marchi competitivi, profili di esperti di dominio; Modelli di dati di mercato e altro ancora. Puoi anche creare il tuo report dettagliato utilizzando la piattaforma MarketGlass™ che salva migliaia di byte di dati senza l’obbligo di acquistare il nostro report. Anteprima di registrazione

Astratto-

In mezzo alla crisi del COVID-19, il mercato globale dei mobili è stimato a 545,9 miliardi di dollari Nel 2022 dovrebbe raggiungere una dimensione rivista di 686 miliardi di dollari USA entro il 2026, a un tasso di crescita annuo composto del 5,4% durante il periodo di analisi. Il legno, uno dei settori analizzati nel rapporto, dovrebbe crescere a un tasso di crescita annuale composto del 6,4%, mentre la crescita nel segmento dei metalli sarà riadattata a un tasso di crescita annuale composto rivisto del 5,6%. La natura non fondamentale dell’industria del mobile sta affrontando le ripercussioni dei cambiamenti del COVID-19 nelle operazioni commerciali, nel comportamento dei consumatori, nel reddito familiare, nelle tendenze manifatturiere, nei movimenti tecnologici e nei cambiamenti dello stile di vita, tra gli altri. Il settore della vendita al dettaglio rappresenta circa il 4-5% del PIL globale, un peso economico pesante. A causa della diversa composizione del settore del commercio al dettaglio, diversi settori hanno sperimentato diversi livelli di influenza. Ci sono state e ci sono ancora enormi differenze nell’impatto sperimentato dai negozi tradizionali rispetto a quelli online, dai negozi di base rispetto a quelli non principali e dalla vendita al dettaglio di piccole dimensioni rispetto a quelle di grandi dimensioni. Un settore ad alta intensità di manodopera, il commercio al dettaglio ha sopportato il peso maggiore degli standard di distanziamento sociale. Il 2020 ha visto in gran parte un impatto sproporzionato sul settore, poiché il retail core è rimasto positivo e ha visto anche scatti di crescita in alcuni sottosettori, mentre il retail non core ha registrato e continua a registrare un forte calo della domanda. La vendita al dettaglio non essenziale include beni di lusso, elettrodomestici, mobili per la casa, valigie, accessori da viaggio, abbigliamento, scarpe, regali e articoli per occasioni speciali, tra le altre cose. Alcune di queste categorie hanno visto una riduzione della crescita di quasi l’80%, sottolineando la gravità dell’impatto.

READ  Le tue migliori scommesse per una pausa: una guida rapida all'intrattenimento online e alle esperienze virtuali

Tra le numerose interruzioni come l’approvvigionamento di materie prime e la carenza di manodopera, l’aumento dei tassi di disoccupazione è stato particolarmente contenuto nell’industria del mobile. La disoccupazione è aumentata drammaticamente in molti paesi. Oltre al settore dei consumatori, è stato gravemente colpito il settore commerciale che comprende hotel, ospitalità, uffici e altri esercizi commerciali. Il completo crollo dei settori dei viaggi, del turismo e degli hotel ha influito sulle vendite di mobili commerciali come testiere, tavolini da caffè, tavolini da toeletta, unità per il tempo libero, tavoli da pranzo e sedie, tra gli altri. Non è prevista una piena ripresa ai livelli pre-COVID-19 fino al 2023. Il periodo di ripresa sarà caratterizzato da una rapida adozione delle tecnologie digitali da parte dei produttori, da un maggiore coinvolgimento dei consumatori con marchi socialmente attivi e da una maggiore domanda di prodotti ecologici e sostenibili. La pandemia ha messo in evidenza la relazione diretta tra salute personale e pubblica, inquinamento e distruzione dell’habitat ambientale, a seguito della quale i consumatori si sposteranno verso abitudini di vita più sane e prodotti sostenibili e rispettosi dell’ambiente. Un cambiamento comportamentale verso un consumo ponderato creerà potenti opportunità per i mobili verdi nella nuova normalità in arrivo.

È probabile che l’uscita dalla recessione del COVID-19 sia improvvisa e grave quanto l’arrivo della recessione stessa. Una ripresa così netta aiuterebbe i marchi di mobili a tornare rapidamente in attività e avviare la produzione di massa una volta che l’economia tornerà alla normalità. Le aziende di mobili, che hanno trattenuto la maggior parte dei loro dipendenti durante la recessione, saranno in una posizione migliore per riprendere la piena attività e trarne i frutti in uno scenario post-recessione. Mantenendo la maggior parte della loro forza lavoro, le aziende di mobili possono essere sicure che l’azienda sarà pronta ad avviare la produzione per soddisfare l’elevata domanda, che probabilmente emergerà dai consumatori e dalle istituzioni residenziali e commerciali nel periodo successivo alla recessione.

I tempi di consegna più lunghi sono diventati uno degli impatti significativi sull’industria del mobile, a causa della pandemia. Tempi di consegna più lunghi del normale sono dovuti al fatto che l’industria globale del mobile dipende fortemente dai materiali da fornitori dislocati in tutto il mondo. Le concerie e le fabbriche nei paesi che hanno dovuto affrontare frequenti chiusure e altre restrizioni non sono riuscite a fornire materiali ai produttori di mobili in modo tempestivo. Non solo il tessuto, ma anche la schiuma e i legni erano molto scarsi. C’è voluto del tempo prima che schiuma e legno tornassero facilmente accessibili, ma la temporanea carenza di fornitura dovuta alle frequenti chiusure ha influito negativamente sui produttori di mobili, aumentando i tempi di consegna dei prodotti.

READ  I passeggeri delle crociere risultano positivi al Covid-19 in Italia

Anche le aziende di mobili hanno dovuto affrontare nuovi cambiamenti nei modelli di domanda. Con l’aumento dei consumatori che rimangono a casa, la loro attenzione si è spostata sulla decorazione delle loro case, il che ha portato a una maggiore domanda di mobili per la casa e mobili per ufficio necessari in casa per facilitare la crescente tendenza al lavoro da casa. Il repentino aumento degli ordini di mobili per la casa, pur considerato positivo per le imprese, soprattutto quando è diminuita la domanda di mobili del settore commerciale, si è rivelato faticoso per i produttori per la mancanza di materie prime.

Le restrizioni epidemiologiche hanno anche portato a una carenza di manodopera qualificata necessaria per la produzione di mobili. Quando le strutture sono state riaperte dopo che le restrizioni sono state revocate, i produttori hanno sofferto di carenza di manodopera per vari motivi, tra cui l’isolamento obbligatorio, la malattia e la morte, tra gli altri. Gli standard stabiliti per mantenere la distanza hanno anche portato a sfide operative significative. Orario di lavoro scaglionato e mandati per creare bolle per garantire la sicurezza dei lavoratori Ho fornito meno mobili per lo stesso orario di lavoro di prima e tempi di consegna degli ordini più lunghi. Le aziende di mobili hanno lottato per assumere manodopera qualificata e specializzata perché indipendentemente dal fatto che quei lavoratori soffrano sempre di carenze pandemiche. Lo sviluppo di tale occupazione richiede molti anni di formazione approfondita. Tuttavia, l’industria del mobile è stata in grado di superare tutte quelle difficoltà causate dalla pandemia, in tempi rapidi, adottando strategie intelligenti per aumentare la concentrazione sull’e-commerce e adottando tecnologie per gestire il business.

Le piattaforme di vendita al dettaglio online stanno crescendo. Sebbene molti rivenditori di mobili stiano chiudendo i loro negozi, alcuni di loro stanno ricevendo ordini in aumento online. Mentre i negozi sono rimasti chiusi, alcuni rivenditori hanno iniziato a offrire il ritiro o la consegna sul marciapiede ai clienti. Altri hanno offerto gallerie online. Ad esempio, lo showroom virtuale offerto da BoConcept consente ai clienti di visualizzare gli articoli nel modo in cui sono stati progettati in negozio, ispezionarli da vicino e persino porre domande sui prodotti. I rivenditori online come Overstock.com e Wayfair stanno assistendo a un enorme aumento delle vendite. Mentre i primi giorni della pandemia hanno visto un massiccio aumento della domanda di mobili per l’home office, negli ultimi mesi c’è una crescente domanda di mobili per esterni e prodotti per il tempo libero al coperto come i galleggianti per piscine mentre le persone iniziano a pianificare le loro vacanze estive a casa.

Nei prossimi anni, i negozi di mobili fisici continueranno probabilmente a vedere un calo costante del numero di visitatori, mentre la maggior parte delle vendite al dettaglio proverrà dalle vendite online. Oltre ai marchi consolidati, il passaggio a un modello online offre ai nuovi entranti un’enorme opportunità per ritagliarsi una nicchia nel settore. Poiché i negozi fisici perdono traffico pedonale, non hanno altra scelta che espandere le vendite online o chiudere la propria attività. Uno di questi esempi è Warren, MichiganLoves Furniture, con sede negli Stati Uniti, che un tempo era un importante rivenditore di mobili e materassi nella regione nord-orientale degli Stati Uniti, ha dichiarato bancarotta all’inizio del 2021, a causa di un calo significativo delle vendite dovuto a un deficit L’azienda sta cercando di individuare, acquisire e tempestiva consegna della merce ai propri clienti. È probabile che nel 2021 il settore del commercio al dettaglio rimanga volatile, con gli operatori che continueranno a fare tutte le misure possibili per rimanere in attività. Ciò può includere lo sconto di prodotti per attirare più acquirenti, il che a sua volta porterà a profitti inferiori. Tuttavia, le prospettive per l’industria del mobile sono positive nel breve-medio termine. La potenziale approvazione dell’ultimo pacchetto di incentivi negli Stati Uniti fornirà alla maggior parte degli americani controlli sugli incentivi sulla spesa discrezionale, che possono essere utilizzati anche per acquistare mobili. Inoltre, con il ritorno dei lavoratori negli uffici, si prevede che la domanda di mobili per ufficio aumenterà, mentre è probabile che il consumo di mobili per ufficio a casa continui poiché un gran numero di lavoratori continua a lavorare da casa. Di più

READ  In onore della star italiana Claudia Cardinale, sua città natale, la Tunisia

Piattaforma MarketGlass™
La nostra piattaforma MarketGlass™ è un centro di conoscenza gratuito, completo e configurabile, specifico per le frenetiche esigenze di business intelligence dei dirigenti di oggi! Questa piattaforma di ricerca interattiva guidata da influencer è al centro dei nostri impegni di ricerca di base e attinge da prospettive uniche dai dirigenti partecipanti in tutto il mondo. Le caratteristiche includono: collaborazione peer-to-peer a livello aziendale; Cerca anteprime software rilevanti per la tua azienda; 3,4 milioni di profili di esperti di dominio; caratteristiche competitive dell’azienda; Moduli di ricerca interattivi. creare un rapporto dettagliato; Monitora le tendenze del mercato. Marchi competitivi Crea e pubblica blog e podcast utilizzando i nostri contenuti primari e secondari; Tieni traccia degli eventi di dominio in tutto il mondo; E altro ancora. Le aziende clienti avranno pieno accesso privilegiato agli stack di dati del progetto. Attualmente è utilizzato da oltre 67.000 esperti sul campo in tutto il mondo.

La nostra piattaforma è gratuita per dirigenti qualificati ed è accessibile dal nostro sito web www.StrategyR.com O tramite l’app mobile su cui abbiamo appena lanciato iOS o Androide

Informazioni su Global Industry Analyst, Inc. & Strategia R™
Analista del settore globale, Inc. (www.strategyr.com) è un rinomato editore di ricerche di mercato, l’unica influente società di ricerche di mercato al mondo. Con orgoglio al servizio di oltre 42.000 clienti provenienti da 36 paesi, GIA è riconosciuta per la previsione accurata di mercati e industrie da oltre 33 anni.

Contatti:
zach alì
Responsabile comunicazione aziendale
Global Industry Analysts, Inc.
Tel: 1-408-528-9966
www.StrategyR.com
E-mail: [email protected]

collegamenti
Unisciti al nostro team di esperti
https://www.strategyr.com/Panelist.asp

Collegati con noi su LinkedIn
https://www.linkedin.com/company/global-industry-analysts-inc./

Seguici su Twitter
https://twitter.com/marketbytes

Giornalisti e media
[email protected]

FONTE Global Industry Analyst, Inc.