Giugno 16, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Giusto in tempo per l’estate, l’Europa vede un drastico calo dei casi di virus

ROMA (Associated Press) – Quando l’Italia vinse l’Eurovision Song Contest con una performance super rock, la vittoria fu più che una spinta psicologica per uno dei Paesi più colpiti dal COVID-19: tenutosi prima della diretta, un pubblico indoor di 3 ,50

ROMA (Associated Press) – Quando l’Italia vinse l’Eurovision Song Contest con un’esibizione super rock, la vittoria fu più che una spinta psicologica per uno dei paesi più colpiti dal COVID-19: tenutosi prima della trasmissione in diretta, un pubblico di 3.500 persone al coperto, l’annuale festival kitsch ha confermato che Europe è tornata a una parvenza di normalità che sarebbe stata inimmaginabile anche solo poche settimane fa.

Infezioni da coronavirus, ricoveri e decessi stanno diminuendo in tutto il continente, dopo che l’Europa ha superato il mondo in nuovi casi lo scorso autunno e inverno in ondate che hanno ucciso centinaia di migliaia di persone, costretto più blocchi consecutivi e sovraffollate unità di terapia intensiva.

Ora, i tassi di vaccinazione stanno accelerando in tutta Europa, e con loro la promessa delle vacanze estive a Ibiza, Creta o in Corsica. Ci sono speranze di rilanciare l’industria del turismo, che solo in Spagna e Italia rappresenta il 13% del PIL ma è stata spazzata via dalla pandemia.

“Non stiamo parlando del 2020. Ne parliamo da oggi in poi”, ha detto Guglielmo Miani, responsabile del distretto dello shopping di lusso di Montenapoleone a Milano, mentre iniziano a tornare turisti europei e americani, in parte attratti da one-to- uno incontri con i team di progettazione e colazioni gratuite nei caffè famosi. La speranza è che il prossimo anno seguano i turisti asiatici.

L’Europa ha registrato il più grande calo di nuove infezioni e decessi da COVID-19 questa settimana rispetto a qualsiasi altra regione, riportando anche che il 44% degli adulti ha ricevuto almeno una dose del vaccino, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità e il Centro europeo per la prevenzione delle malattie. . e controllo.

La media mobile di sette giorni in Europa di nuovi casi per 100.000 persone è stata più alta di qualsiasi altra regione da metà ottobre fino all’inizio di dicembre, cedendo il primo posto indesiderato alle Americhe nel nuovo anno prima di riprendersi dall’inizio di febbraio ad aprile, secondo un’analisi di Associated Dati stampa della Johns Hopkins University.

READ  Programma Canali Italiani 2021 | Organizza il gioco oggi

Ora, nessun paese europeo è tra i primi 10 nuovi casi ogni 100.000 persone. E solo Georgia, Lituania e Svezia sono tra i primi 20 paesi.

Ma il virus si sta diffondendo nel sud-est asiatico e in gran parte dell’America Latina, colpendo duramente le Maldive e le Seychelles questa settimana. Il dottor Michael Ryan, capo delle emergenze presso l’Organizzazione mondiale della sanità, ha avvertito che con la situazione globale “fragile e volatile” che continua, l’Europa non è affatto fuori dai guai.

“Le misure di rilassamento prematuro hanno contribuito all’aumento che abbiamo visto nel 2020 e nel primo trimestre del 2021”, ha avvertito. “Dobbiamo continuare il percorso cercando di aumentare la copertura vaccinale”.

La più grande preoccupazione per l’Europa è il tipo altamente contagioso rilevato per la prima volta in India, che ha messo in ginocchio quel paese e ha trovato un punto d’appoggio crescente in Gran Bretagna. Il governo britannico ha avvertito giovedì che la variante dall’India rappresenta dal 50% al 75% di tutte le nuove infezioni e potrebbe ritardare i suoi piani per revocare le restanti restrizioni sociali il 21 giugno.

“Se apprendiamo qualcosa su questo virus, una volta che inizia a diffondersi oltre pochi casi, diventa molto difficile da contenere”, ha affermato Lawrence Young, virologo dell’Università di Warwick. “Solo blocchi locali molto severi, subito dopo il rilevamento di un piccolo numero di casi, impediranno la diffusione del virus”.

I crescenti casi britannici legati alla variante hanno spinto la Germania e la Francia questa settimana a chiedere la quarantena dei passeggeri britannici.

I vaccini sembrano ancora essere molto efficaci contro la variante scoperta in India, ma è importante che le persone assumano entrambe le dosi per garantire l’immunità completa, ha affermato Ravindra Gupta, professore di microbiologia clinica presso l’Università di Cambridge.

READ  Mikel Oyarzabal sul revival della Sociedad, l'esame di italiano di Luis Suarez, il fascino di Barcellona tra le storie sotto il radar

“Nelle comunità in cui c’è un’immunità parziale, dovuta a una precedente infezione o a bassi livelli di anticorpi (da un singolo colpo), il virus avrà questo bel tipo di vantaggio di evasione immunitaria, oltre a una maggiore trasmissione”, ha affermato.

Ma questo non ha impedito ai paesi di cercare di attirare turisti, anche dalla Gran Bretagna.

Almeno 12.000 persone dalla Gran Bretagna hanno iniziato a scendere venerdì a Porto, in Portogallo, per la finale di Champions League tra Manchester City e Chelsea. I visitatori sono tenuti a mostrare un test COVID-19 negativo per entrare nello stadio per la partita di sabato, ma non è richiesta alcuna quarantena alle due estremità dell’itinerario.

“Fortunatamente ho fatto due vaccinazioni. Sono giovani e in buona salute, quindi mi sento bene”, ha detto Casper Glenn, un avvocato di 51 anni di Londra che è venuto al Porto per tifare il Chelsea con i suoi due figli.

Lunedì, la Spagna ha aumentato i requisiti di ingresso, inclusa la necessità di ottenere un test del virus negativo, per i visitatori di 10 paesi, compresi i viaggiatori britannici nel Regno Unito, che sono più ricercati nelle località balneari spagnole perché tendono a spendere di più.

La Spagna ha revocato le misure dopo che il tasso di infezione in due settimane è sceso al di sotto di 130 nuove infezioni ogni 100.000 persone, in calo rispetto al record di 900 casi alla fine di gennaio.

Fernando Simon, capo del Centro di coordinamento delle emergenze sanitarie spagnolo, ha affermato di preferire le autorità “che hanno gridato che la Spagna è aperta al turismo tra 20 giorni, non ora, quando dobbiamo ancora stare attenti”.

“Penso che dovremmo abbassare un po’ i toni”, ha detto.

Anche la Grecia ha espresso cautela anche dopo aver recentemente consentito i viaggi interni e riaperto la maggior parte delle attività economiche. Circa un terzo della popolazione greca ha ricevuto almeno una dose del vaccino, ma i nuovi contagi e i decessi restano alti.

READ  Trasmissione in diretta Coppa Italia: come guardare gratis Atalanta-Juventus

“Sì, i ricoveri stanno diminuendo, sì, i decessi e le intubazioni sono diminuiti, (ma) ci sono ancora persone ricoverate che avrebbero potuto essere vaccinate e non vaccinate”, ha detto il primo ministro Kyriakos Mitsotakis, incoraggiando i greci a fare iniezioni.

“E alcuni, purtroppo, perdono la vita. È una tragedia”, ha detto.

Ma in altri luoghi, l’orgasmo è reale. C’è un chiaro senso di sollievo e speranza con l’avvicinarsi dell’estate in Polonia, con il numero di nuove infezioni giornaliere che è sceso da oltre 35.000 a fine marzo e inizio aprile al minimo in poche centinaia. Nel Paese di 38 milioni di persone sono state somministrate più di 19 milioni di dosi di vaccino.

Questa settimana, la Macedonia del Nord ha chiuso tutti i suoi centri di trattamento COVID-19 e gli ospedali da campo tranne uno dopo un massiccio calo del 90% dei casi confermati. L’Italia e Cipro consentiranno la riapertura dei ristoranti per cenare al coperto martedì, con feste in discoteca – una grande fonte di reddito estivo per le località balneari dell’Europa meridionale – previste per poco dopo.

La festa era già iniziata a Rotterdam, nei Paesi Bassi, lo scorso fine settimana quando i Maneskin – una rock band italiana che aveva iniziato a cantare nella centrale via dello shopping di Roma – ha vinto l’Eurovision Song Contest.

“L’intero evento è stato un sollievo”, ha detto il cantante Damiano David. “Questo Eurovision significa molto, credo, per l’intera Europa. Sarà un faro”.

___

Jordan riportò da Berlino e Barry da Milano. Hanno contribuito i giornalisti di Associated Press, Aritz Parra a Madrid, Helena Alves a Porto, in Portogallo, Nikki Forster a New York, e giornalisti da tutta Europa.

Nicole Winfield, Frank Jordan e Colin Barry, Associated Press