Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Giorgia Meloni affronta una tempesta economica mentre si prepara a prendere il timone in Italia

Fino a metà estate, l’azienda italiana di porcellane Saxa Gres era al suo apice. Vendite record del primo semestre per 50 milioni di euro, in aumento rispetto ai 43 milioni di euro dell’intero 2021, poiché la domanda di ciottoli e lastre per pavimentazione in pietra sintetica è aumentata vertiginosamente sulla scia del boom edilizio post-coronavirus.

Ma a luglio Francesco Borgomio, presidente dell’azienda, ha chiuso i suoi tre forni e licenziato 500 dipendenti perché i prezzi elevati del gas rendevano la produzione antieconomica. “Non avevo altra scelta”, ha detto. “Dovevo proteggere l’azienda. È impossibile produrre così. Sto aspettando che la tempesta passi e poi riapriremo i battenti”.

I problemi di Saxa Gris sono sintomo di profondo disagio tra i produttori italiani di industrie ad alta intensità energetica come ceramica, carta, vetro e metalli, molti dei quali hanno anche rallentato o sospeso la produzione. Le loro prove mettono in luce il compito arduo che attende il primo ministro italiano in attesa Giorgia Meloni Si sta preparando a guidare il governo più di destra del paese dalla seconda guerra mondiale.

Un’ex adolescente attivista neofascista si prepara a sostituire il primo ministro in carica Mario Draghi, ex capo della Banca centrale europea, dopo che il suo blocco di destra ha vinto le elezioni il mese scorso.

Il Presidente Sergio Mattarella dovrebbe formalmente chiederle di entrare in carica e formare a Governo Nei prossimi giorni, l’Italia sta affrontando una recessione incombente, con l’impennata dei prezzi dell’energia che erode i profitti delle imprese e mette sotto pressione i redditi delle famiglie.

MeloniE non importa chi nominerai ministro delle finanze, affronterai la sfida di mantenere stabili le finanze pubbliche italiane e mantenere il debito pubblico – attualmente al 150 per cento del PIL, il più alto di qualsiasi economia dell’eurozona – su una traiettoria discendente, anche se gli italiani chiedono a gran voce . Per mitigare l’aumento dei costi.

Il nuovo governo di Georgia Meloni dovrà trovare un equilibrio tra la priorità alla crescita e la cautela fiscale © Alessandra Tarantino/AP

“Il nuovo governo sta entrando in un brutto momento”, ha detto Lucrezia Reichlin, professoressa di economia alla London Business School. “Ci sono molte nuvole all’orizzonte e non c’è molto di cui essere ottimisti”.

READ  Previsioni di mercato dei prodotti rivestiti sottovuoto per il 2022 e previsioni fino al 2029

Il Fondo Monetario Internazionale ha avvertito la scorsa settimana di questo Italia Dirigendosi verso una recessione, si aspetta che la sua economia si ridurrà dello 0,2% l’anno prossimo. La Banca d’Italia prevede una crescita marginale nel 2023 dello 0,3 per cento con un’inflazione del 6 per cento, ma ha avvertito di una possibile deflazione dell’1,5 per cento e di un’inflazione del 9 per cento se la Russia interrompesse tutte le forniture di energia all’Europa.

Anche nelle condizioni attuali, alcune banche prevedono già una recessione più grave in Italia, che dipende dal gas per circa il 50 per cento della produzione di elettricità.

“Sarà molto difficile”, ha detto Lorenzo Codogno, ex direttore generale del Tesoro italiano. “Il paese sta attraversando un forte rallentamento – forse una recessione – e c’è un’enorme pressione sul reddito a causa della crisi del costo della vita”.

Il partito Fratelli d’Italia di Meloni, che finora è stato all’opposizione sin dalla sua formazione un decennio fa, ha alcuni candidati chiari per i ministri delle finanze per guidare l’Italia nonostante le turbolenze.

Invece, stava cercando un tecnocrate rispettato per rassicurare i mercati – e la Banca centrale europea – che le finanze pubbliche italiane sarebbero in mani competenti. Ma finora quelli che Meloni ha cercato di reclutare, come il capo della Banca centrale europea Fabio Panetta, sono stati riluttanti.

Crescono le voci sul fatto che si rivolgerà invece a Giancarlo Giorgetti, un membro di spicco della Lega populista di Matteo Salvini che ha servito come ministro per lo sviluppo economico di Draghi ed è visto come una delle figure più moderate ed europeiste del partito.

READ  VIBRAM E BROOKLYN BOULDERS ANNUNCIANO L'INNOVAZIONE DI PRODOTTO E LA PARTNERSHIP PER EVENTI

La Meloni ha detto la scorsa settimana di considerare Giorgetti una persona “eccellente” per il lavoro ed era disposta ad accettarlo se fosse stato picchiato. Chi ottiene il portafoglio avrà difficoltà. “Sono patatine molto calde”, ha detto Kodogno.

In vista delle elezioni di settembre, Meloni – che una volta ha criticato i “grandi speculatori finanziari” che secondo lei volevano trasformare gli italiani in “schiavi” – ha ripetutamente sottolineato l’importanza della prudenza fiscale mentre cercava di segnalare la sua credibilità agli investitori obbligazionari italiani.

Dalla sua vittoria elettorale, tuttavia, ha riconosciuto la necessità di fornire “un aiuto concreto” alle famiglie e alle imprese alle prese con l’aumento dei costi – tra le principali preoccupazioni degli italiani, secondo i sondaggi d’opinione.

Ludovico Sabio, economista europeo di Barclays, ha affermato che il nuovo governo deve “trovare un equilibrio tra dare priorità alla crescita e dare priorità alla prudenza fiscale” mentre valuta se estendere le misure adottate dal governo Draghi per proteggere i consumatori dall’aumento dei prezzi dell’energia o mantenere le promesse elettorali di tagli.tasse.

“Date le circostanze, un’estensione delle… misure di mitigazione energetica sarebbe gradita, ma non sembra che l’Italia possa permettersi un pacchetto della scala che stiamo vedendo nel Regno Unito e in Germania”, ha affermato Sabio, controverso o finanziariamente irresponsabile .”

Le scelte dell’Italia sono complicate dagli sforzi delle banche centrali di tutto il mondo per combattere l’inflazione.

“La politica monetaria ha reso i mercati molto sensibili alle preoccupazioni sullo spazio fiscale e sulla sostenibilità del debito”, ha affermato Sabio. “È normale che i mercati siano preoccupati per il profilo di sostenibilità, o rischio di credito, per i paesi con un debito elevato”.

READ  Gli Stati Uniti pensano di ordinare alle compagnie aeree commerciali di aiutare a evacuare l'Afghanistan

Codogno ha affermato che la raccolta di fondi per qualsiasi sostegno economico importante per famiglie e imprese in difficoltà si rivelerà difficile a meno che l’Unione europea non sia disposta a finanziare tali misure attraverso prestiti congiunti, simili a quanto fondo per la ripresa del covidL’Italia è destinata a diventare il maggior destinatario.

Anche il capo dell’azienda di ceramiche Borgommeo sta cercando sollievo a Bruxelles, sperando che l’Unione Europea finalmente accetti un tetto al prezzo del gas naturale. Ha avvertito che senza un’azione congiunta dell’Unione europea, l’Italia sarebbe fallita.

“Se non mettono un tetto ai prezzi del gas, soprattutto in Italia, tutte le attività si fermeranno”, ha detto. Ci sarà uno spegnimento dell’alimentazione. Sarebbe un disastro sociale ed economico”.

Segnalazioni aggiuntive di Giuliana Ricucci a Roma e Martin Arnold a Francoforte