Settembre 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Gentiloni afferma che l’UE favorisce solo aggiustamenti limitati ai piani di ripresa

(Bloomberg) – Iscriviti alla newsletter New Economy Daily, seguici sull’economia e iscriviti al nostro podcast.

Contenuto dell’articolo

(Bloomberg) – Iscriviti alla newsletter New Economy Daily, seguici sull’economia e iscriviti al nostro podcast.

Contenuto dell’articolo

Il commissario per l’Economia Paolo Gentiloni ha affermato che l’Unione europea è favorevole solo a correzioni limitate ai suoi piani di ripresa post-pandemia, con uno dei principali contendenti alle elezioni italiane del prossimo mese che afferma che potrebbe chiedere cambiamenti se vincerà il potere.

“Il successo di questo straordinario piano europeo sarà determinato, in larga misura, dal successo dell’Italia nel suo piano di ripresa e resilienza”, ha affermato Gentiloni, l’ex presidente del Consiglio italiano in un incontro a Rimini, sulla costa adriatica. . Senza il successo italiano, ha detto, “il successo di questo piano europeo è impossibile”.

“Se c’è qualcosa di concreto, mirato che la gente vuole aggiustare, correggere, le porte a Bruxelles sono aperte ma aperte a correzioni mirate e limitate, per non ripensare e far ripartire il programma da cui dipende il destino dell’economia europea”, Gentiloni disse.

Contenuto dell’articolo

Una coalizione di destra guidata da Giorgia Meloni, affiliata al partito di estrema destra Fratellanza italiana, ha indicato nella sua dichiarazione che potrebbe rivedere il piano per rilanciare l’Italia se vincerà il potere dopo le elezioni del 25 settembre. Ciò porterà a turbolenze di mercato e potrebbe portare la Commissione europea, il braccio esecutivo dell’UE, a bloccare i pagamenti dal fondo di ripresa se Roma si sottrae agli impegni di riforma.

READ  Il ministro dell'Economia italiano avverte dei grandi rischi del divieto delle forniture di gas russo

Gentiloni ha affermato che Bruxelles sta dicendo a tutti i paesi dell’UE che “in questo momento di incertezza per l’economia europea”, compresi i “prezzi folli dell’energia”, i governi dovrebbero “accelerare” i piani di ripresa finanziati dall’emissione di debito congiunto.

Gli investitori stanno osservando se il cambio di governo influisca sull’impegno dell’Italia a raggiungere gli obiettivi del fondo per la ripresa dell’Unione Europea, che chiede riforme per sbloccare circa 200 miliardi di euro (201 miliardi di dollari) in sovvenzioni e prestiti. Moody’s Investors Service ha abbassato l’outlook dell’Italia a negativo il 6 agosto, citando una maggiore incertezza politica e politica dopo la fine del governo di Mario Draghi e a causa delle ricadute dell’invasione russa dell’Ucraina.