Settembre 27, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Fratelli D’Innocenzo in Italia per America Latina, il loro film più caldo e simpatico di ‘Bad Tales’

I gemelli italiani Damiano e Fabio Di Inocenzo, che hanno raggiunto la fama a Berlino lo scorso anno con “brutte storie, “in cui Elio Germano interpretava il padre sadico in una famiglia di periferia disfunzionale, ora in competizione con il fucile”America Latina”, in cui Germano interpreta un personaggio più gentile.

È un dentista moralmente integro di nome Massimo Sesti che vive con la sua amata moglie e le figlie in una tranquilla, anche se un po’ strana, casa di periferia. La vita di Massimo sembra tranquilla fino a una notte Scende nel seminterrato e risolve qualcosa di inaspettato.

Altro da Variety

Prima della prima del film a Venezia, i registi gli hanno parlato vario Sul perché è “importante fare un film più caldo e compassionevole” di “Bad Tales” mentre si continua a esplorare il lato più oscuro della psiche umana. Estratti modificati.

Come è nato il progetto?

Fabio: Eravamo a Berlino con “Bad Tales” e per alleviare lo stress del festival abbiamo iniziato a pensare al nostro prossimo film. Vogliamo sempre essere creativi e provare cose nuove fuori dagli schemi. Così abbiamo deciso di raccontare una storia sul lato oscuro dell’esistenza contemporanea. In un momento in cui eravamo tutti intrappolati in limitazioni molto specifiche, volevamo indagare su qualcosa di molto più profondo, più interno. Abbiamo voluto approfondire l’essere genitori e figli, il nostro ruolo sociale e la nostra identità. Tutte cose che diamo per scontate. Anche per noi era importante fare un film che fosse più caldo e compassionevole di Bad Tales.

Dimmi l’indirizzo

Damiano: È uno strano miscuglio di Latina, una città grigia radicata nel famoso passato fascista italiano, che si riflette ovunque lì. Volevamo mettere Latina, con tutte le sue orribili connotazioni, accanto all’America e al sogno americano.

READ  En Kobe, le donne in questa Hall of Fame

Come sei riuscito a convincere Elio Germano a interpretare un personaggio diverso da quello che ha interpretato in “Bad Tales”?

Fabio: Abbiamo chiamato Elio dopo Berlino e gli abbiamo detto: “Abbiamo scritto questa storia”. Poi gli abbiamo dato il testo, dopodiché è stato proprio lui a darci le indicazioni [as to who Massimo was]. Il suo stile di personalità era davvero molto semplice. È un caso classico in cui il protagonista ha molta profondità. Dovevamo assicurarci, come registi, di non spuntare le caselle per altri ruoli che Elio aveva già interpretato. Non solo per essere diversi, ma per scavare in profondità. Il lavoro che abbiamo fatto con Elio è stato di non alienare o limitare il personaggio, per non renderlo cliché. Volevamo che rappresentasse le nostre debolezze, i nostri misteri e, in definitiva, il nostro bisogno di essere amati. Quello a cui aspiravamo era la sua umanità, la “pietas”.

Elio è ovviamente un talento conosciuto. Come hai scelto l’attore meno noto per interpretare sua moglie?

Damiano: Era molto importante per questo film avere un forte lato femminile, incluso il lato femminile del protagonista maschile, che non è il maschio alfa in Bad Tales. Volevamo personaggi femminili forti e ci siamo imbattuti in questa attrice teatrale, Astrid Casale, che ha fatto il suo debutto cinematografico. Schermo illuminato. Il suo viso ricorda i dipinti del XIX secolo. Non è molto contemporaneo. Per questa storia era molto importante avere volti che sfidassero i canoni di bellezza contemporanei.

“America Latina” è curato da Walter Fasano, redattore abituale di Luca Guadagnino. Come è avvenuta questa collaborazione?

Fabio: Inseguivamo Fasano anche per le “brutte storie” – che [editor] Esmeralda Calabria ha fatto un ottimo lavoro, ma era in un altro film. Poi lo stesso Guadagnino ci chiamò, mentre stavamo individuando “America Latina”, e ci disse che Fasano era libero. Quindi, dopo che abbiamo riferito, Walter ha letto la sceneggiatura e l’abbiamo fatta esplodere subito.

READ  Lea Seydoux Starrer "France" attira i migliori acquirenti per le vendite indipendenti

Miglior assortimento

registrare per Varie Newsletter. Per le ultime novità, seguici su Sito di social network Facebooke Twitter, E Instagram.