Settembre 29, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Fonti informate hanno rivelato come Fox News sia diventata uno sbocco di propaganda per Donald Trump

Gretchen Carlson è meglio conosciuta per il suo ruolo nell’esporre l’ex CEO della Fox Roger Ailes come un predatore sessuale, e la sua storia sul grande schermo ha dato vita a Nicole Kidman.

Ora parla, insieme a diversi ex addetti ai lavori di Fox News, della trasformazione della rete di notizie satellitari in un mezzo di propaganda per Donald Trump.

Potrebbe essere l’ultima persona che ti aspetteresti di avere una buona parola da dire sul suo ex capo.

“Non sto dicendo che ha funzionato meglio”, ha detto a Four Corners. “Sto dicendo che non credo che le avrebbe permesso di arrivare a quel punto”.

Con “il punto”, la capitolazione di Fox a Donald Trump durante la sua presidenza e il ruolo della rete nell’amplificare le bugie di Trump significano che le elezioni gli sono state rubate. Accuse di brogli elettorali di massa scatenate nelle elezioni del 2020 Ammutinamento in Campidoglio il 6 gennaio.

Fox News non ha mandato la folla, ma i suoi peggiori generatori di rabbia hanno sicuramente alimentato la loro rabbia.

“Penso che abbiano lasciato che l’ex presidente dettasse le notizie che portano al popolo americano… Siamo in un clima politico pericoloso nel nostro paese in questo momento, un po’ sull’orlo del fatto che lo faremo davvero o meno. credere ai fatti o no”, ha detto Carlson.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, frecce sinistra e destra per la ricerca, frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 3 minuti 13 secondi

Gretchen Carlson parla con Sarah Ferguson per Fox News.

In che modo la caduta di Ailes si collega all’ascesa di Trump su Fox?

Il canale di notizie di Murdoch ha iniziato a trasmettere nel 1996 e Roger Ailes lo ha gestito nei vent’anni successivi come creatore della rete.

Promosso come alternativa conservatrice alla CNN, il suo slogan era “giusto ed equilibrato”. Ailes ha trasformato Fox nella rete di notizie via cavo di maggior successo negli Stati Uniti.

Gretchen Carlson è stata una delle più grandi star di Fox News per 11 anni.

“Una volta… avevi l’opinione giusta e l’opinione sinistra. Ed è stato davvero divertente perché puoi guardarlo e puoi dire, oh, sì, la vedo così. E la vedo così modo. Lui non esiste più”.

Ma dietro le quinte, Ailes era un molestatore sessuale seriale.

Carlson ha fatto registrazioni segrete dei suoi incontri con Ailes che hanno confermato le accuse di molestie sessuali contro di lei.

L'ex presidente di Fox News Roger Ailes.
Le registrazioni di Carlson di Roger Ailes hanno sostenuto la sua affermazione secondo cui il suo contratto è stato rescisso “come conseguenza diretta e immediata” della sua disapprovazione per le molestie sessuali di Ailes.(

Jim Cooper: AP

)

Durante un’indagine interna, Ailes chiede alla sua fidanzata democratica di lunga data e avvocato Susan Estrich di difenderlo.

“Gli ho detto che ci sono due modi per difendere un caso di molestie sessuali come questo. Uno è attaccare i denuncianti e le vittime. Ho coniato la frase, sai, ‘Nocciole e puttane'”.

“Ho detto che se vuoi che qualcuno lo faccia, sono l’ultima persona al mondo a farlo”, ha detto Estrich a Four Corners.

“D’altra parte, se il nostro obiettivo qui è… farlo in modo dignitoso… sarei bravo a farlo.”

Susan Estrich seduta a un tavolo.
Susan Estrich è un avvocato ed ex collaboratore di Fox News. (

quattro angoli

)

Ailes è stata licenziata due settimane dopo che l’ancora celebrità ha fatto le sue accuse. Carlson alla fine si stabilì con Fox News per $ 20 milioni ($ 28 milioni) e firmò un accordo di non divulgazione per il suo tempo alla Fox.

Chris Stewart, ex redattore politico di Fox News a Washington, ha notato un conflitto “lungo e gigantesco” tra Ailes e Rupert Murdoch.

“Roger Ailes ha tenuto Rupert Murdoch fuori dalla compagnia, in ogni modo possibile.

“Roger non ha mai voluto avere un successore disponibile perché sentiva che sarebbe stato sicuramente licenziato, e aveva ragione, giusto?”

Roger Ailes è stato licenziato per molestie sessuali lo stesso giorno in cui Donald Trump ha ricevuto la nomination per diventare il candidato presidenziale repubblicano nel 2016.

Estrich ha negoziato un accordo di partenza di Ailes – del valore di oltre $ 70 milioni – direttamente con Rupert Murdoch.

Roger Ailes e Rupert Murdoch
Roger Ailes e Rupert Murdoch hanno combattuto una lunga lotta per il potere.(

Getty Images

)

La partenza del CEO fondatore è stato un momento cruciale nel dramma della successione familiare.

Diffidando di un cambiamento che potrebbe mettere a repentaglio la formula di grande successo per fare soldi della rete, Rupert Murdoch ha deciso di assumere lui stesso la gestione della rete.

Nel 2017, quando a Rupert Murdoch è stato chiesto se le accuse di molestie sessuali di Fox News fossero dannose per l’azienda, li ha definiti “incidenti isolati” e motivati ​​politicamente.

Carlson ha definito i suoi commenti “un completo insulto alle innumerevoli donne che lavorano per Fox News, che sono state molestate e hanno subito ritorsioni”.

L'ancora di Fox and Friends Gretchen Carlson sorride con l'ex Miss America.
Fox and Friends è co-conduttrice di Gretchen Carlson con l’ex Miss America.(

Getty Images: Slavin Vlasic

)

La Fox diventa il “dispositivo di propaganda” di Trump, gli standard si abbassano

Nessuno, nemmeno Murdoch, aveva previsto il potere che Trump avrebbe potuto esercitare sulla rete, ma il richiamo delle valutazioni guidate da Trump è irresistibile.

Tutti gli ex addetti ai lavori di Fox News che hanno parlato con i Four Corners hanno indicato un calo degli standard a seguito della partenza di Ailes.

“Quando Trump diventa il candidato e viene eletto, Fox News è saltata nel carrello della spesa. Si rendono conto che vivranno e moriranno con Donald Trump, che i suoi fan e sostenitori erano fondamentalmente frenetici e che non potevano aiutare “, ha detto Conor Powell, un ex corrispondente della Fox. Non lo hanno superato e hanno dovuto andare con lui. “

Chris Stewart ora lavora in un think tank conservatore, ma quando era ancora un giornalista politico di alto livello per Fox News, ha visto uno spostamento a destra sotto la guida diretta di Rupert Murdoch.

“Il risultato della partenza di Roger e della presa del potere di Robert è stato che i confini tra notizie e opinioni si sono confusi… ed è diventato molto difficile sapere dove sarebbe stato il dipartimento delle notizie se ce ne fosse stato un altro”.

Chris Stewart siede su una poltrona e guarda giù nella canna.
Per più di 10 anni, Chris Stewart è stato redattore politico per Fox News, con sede a Washington, e ha riferito di intrighi politici nella capitale degli Stati Uniti. (

quattro angoli

)

Il tenente colonnello Ralph Peters (in pensione), un ex collaboratore della Fox, ha affermato che Fox era “profondamente cambiato”.

“È passato dall’essere una voce conservatrice, anche se a volte indisciplinata, a essere un dispositivo di propaganda per Donald Trump”.

“Persone che non hanno qualifiche, che non possono parlare in modo convincente e che possono parlare solo nelle battute che hanno memorizzato in lode di Trump come se fosse un dio pagano da placare con la retorica degli schiavi”.

La stretta relazione della rete con Trump ha anche causato una spaccatura nella famiglia Murdoch. Il fastidio di James Murdoch con Fox è diventato pubblico dopo il famigerato sostegno di Trump per “entrambe le parti” ai raduni di Charlottesville.

Rendendosi conto che non c’era modo per i suoi due figli di gestire insieme il suo impero, Rupert Murdoch ha preso la decisione di vendere la maggior parte della sua società di media 21st Century Fox alla Disney.

Foto di Rupert Murdoch ai Fox News Studios.
Foto di Rupert Murdoch ai Fox News Studios.(

In dotazione: una benda sulla testa

)

Lachlan Murdoch è diventato presidente di Fox News, la risorsa più importante rimasta dopo l’accordo.

James Murdoch ha successivamente tagliato completamente i legami con l’azienda di famiglia, dimettendosi dal consiglio di amministrazione di News Corp in vista delle elezioni del 2020, affermando: “Le mie dimissioni sono dovute a disaccordi su alcuni contenuti editoriali pubblicati dalle agenzie di stampa dell’azienda”.

Come è iniziata la serata elettorale “Wall of Deception” su Fox News

Nella notte delle elezioni 2020, l’ufficio decisionale di Fox è stata la prima rete a chiamare l’Arizona – uno stato repubblicano che Trump si aspetta di vincere – per Joe Biden. La chiamata ha fatto infuriare Trump perché ha minato la sua narrativa secondo cui era stato il chiaro vincitore nella notte delle elezioni.

Fox è stato sottoposto a forti pressioni da parte della Casa Bianca di Trump. Si sono tenuti incontri urgenti presso la sede di Fox News a New York per esaminare la chiamata.

“C’erano molte domande, giusto? Sei sicuro? Sei sicuro? Sei sicuro? Oh mio Dio. Oh mio Dio, sei sicuro?”

Ma non c’era, ‘Devi riflettere su questo’, ha detto ai Four Corners Sterwalt, che ha avuto un ruolo cruciale sulla scrivania.

Chris Stewart, ex redattore politico di Fox News, è in diretta.
Chris Stewart, ex redattore politico di Fox News, è in diretta. Successivamente è stato licenziato. (

fornito

)

Stirwalt non ha confermato i rapporti che un dirigente ha detto all’ufficio di smettere di fare più chiamate elettorali.

Trump è apparso nelle prime ore del mattino e ha affermato di aver vinto le elezioni. La lettera darà il tono agli ultimi mesi della sua vita in carica.

“Nessuno di noi aveva modo di sapere quella notte in cui abbiamo fatto quella chiamata allo stato dell’Arizona che sarebbe diventato il primo mattone in questo gigantesco muro di inganni”, ha detto Stewart. “È sicuramente la cosa peggiore che un presidente abbia mai fatto nella mia vita.” .

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, frecce sinistra e destra per la ricerca, frecce su e giù per il volume.
Donald Trump parla alla Casa Bianca a tarda notte delle elezioni.

I lealisti di Trump si sono allontanati da Fox. I Murdoch avevano bisogno di un capro espiatorio.

Hanno scelto due giornalisti senior per l’Ufficio per le decisioni elettorali. Chris Stewart è stato licenziato.

“Quello che doveva succedere era che Fox News avrebbe dovuto essere orgogliosa di avere ragione e avrebbe dovuto dire: ‘Questo è tutto. “È così che stanno le cose”, ha detto Stewart.

Fox News ha rifiutato di essere intervistato da Four Corners, ma ha dichiarato in una dichiarazione: “L’uso di ex dipendenti scontenti, alcuni dei quali non facevano parte dell’azienda durante la nostra copertura delle elezioni presidenziali statunitensi e delle sue conseguenze, scredita completamente questo programma. … Rimaniamo fedeli alla nostra copertura. Con milioni di telespettatori che ci rende la rete TV via cavo più vista. ”

Per settimane dopo le elezioni, i presentatori di Fox News hanno gareggiato tra loro per attirare l’attenzione di Trump promuovendo la sua grande bugia secondo cui aveva vinto le elezioni.

Descrivendo la frenesia post-elettorale, Stewart ha detto: “Il segreto che Trump conosce è, se hai intenzione di mentire, vai alla grande. Giusto? Non sprecare il tuo tempo in piccole stranezze. Sii grande”.

Ora queste bugie vengono perseguite in America mentre Fox News deve affrontare miliardi di dollari in cause legali per le trasmissioni sulla scia delle elezioni del 2020.

I sostenitori di Trump si ribellano fuori dal Campidoglio
I sostenitori di Trump si ribellano fuori dal Campidoglio.(

Getty Images: Bill Clark

)

Fox News ha dichiarato in una dichiarazione a Four Corners che le indagini all’inizio di quest’anno sull’insurrezione del 6 gennaio “non implicano” la rete.

“Le udienze del Congresso e del Dipartimento di Giustizia a Biden non solo hanno coinvolto Fox, ma altre società di media sono state citate come piattaforme per istigare e coordinare le rivolte del Campidoglio”, si legge nella sua dichiarazione.

READ  Donald Trump fa saltare in aria il presidente sudcoreano per aver detto di essere stato un `` fallimento '' nei colloqui di Kim Jong Un